contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPORT
articolo

Calcio: Mandolini, 'La Vigor Senigallia di Clementi gioca, vince e diverte ma la città non risponde'

3' di lettura
2244

di Sudani Scarpini
redazione@viveremarche.it


valentino mandolini
La Vigor Senigallia di mister Clementi gioca un bel calcio e fa punti, tanto che attualmente occupa la zona medio-alta della classifica di Eccellenza (10 punti) ad un passo dalle leader Matelica e Fermana. Nonostante questo continua a mancare il supporto della città, sia imprenditoriale che sportiva, come ribadito più volte dal presidente Valentino Mandolini.

E' ancora presto per guardare la classifica e alzare gli obiettivi- annuncia il presidente Valentino Mandolini- Tuttavia è evidente, dal campo, che la squadra gioca un bel calcio ottenendo anche buoni risultati. Al momento il nostro obiettivo resta la salvezza tranquilla, senza affanni. Dobbiamo credere nel valore del gioco per far bene. Poi si vedrà”. Un bel gioco, messo a punto da mister Aldo Clementi, che in questi tre anni alla guida della Vigor Senigallia è riuscito a creare un gruppo unito, capace di crescere insieme, che crede nelle idee del tecnico e le mettono in pratica affrontando come chiesto dal mister partita dopo partita.

Non esistono segreti- osserva mister Aldo Clementi- Ho solo delle idee che applico. Ho la fortuna di allenare ragazzi che credono in queste idee, hanno un senso di appartenenza per questa maglia e mi seguono. Inoltre essendo un nucleo di senigalliesi, molti dei quali cresciuti nel vivaio della Vigor, il motivo di vanto e di appartenenza è ancora maggiore”. I rossoblu infatti, nonostante la riduzione di stipendio dello scorso anno e l'ulteriore riduzione di quest'anno, sono rimasti a giocare nella Vigor Senigallia. Alcuni di loro, sottolinea il mister, addirittura rinunciando a proposte di categorie superiori.

Un vanto per la società rossoblu che, però, non riesce a trovare il giusto sostegno dalla città. “Aldo è un tecnico molto valido, che sa farsi ascoltare dai giocatori ed è capace di costruire con i ragazzi un gioco bello da vedere- sottolinea Mandolini- Potrebbe avere molti successi in più rispetto a quelli che ha ottenuto o può ottenere con noi. Glielo auguriamo. Ma nonostante tutto la città non risponde in maniera adeguata”.

Sostenitori e sportivi faticano ad abbracciare il progetto della società rossoblu e ad offrire il loro contributo, non solo economico. “La nostra è una società con valori tecnici, sportivi, umani e etici, che guarda molto ai giovani e punta a far crescere i ragazzi del settore giovanile per portarli in prima squadra e a formare costantemente i tecnici- continua il presidente- La squadra gioca bene e ottiene risultati ma la città non risponde. Non riusciamo a far sì che Senigallia torni a sentire la squadra come una cosa sua”.

Un rapporto difficile sia con gli imprenditori che con gli sportivi. “Abbiamo avuto contatti con diversi imprenditori ma, nonostante le richieste minime, è caduto tutto nel vuoto- conclude il presidente- Ora stiamo pensando ad un progetto di promozione che confidiamo sia pronto a breve. Ci dispiace anche che i tifosi e gli sportivi non sostengano una squadra che fa bene e occupa una zona lusinghiera della classifica. I ragazzi non meritano questa lontananza e carenza di sostenitori. Invitiamo pertanto tutta la città a venire allo stadio a sostenere i ragazzi e passare un piacevole pomeriggio con la squadra”.



valentino mandolini

Questo è un articolo pubblicato il 08-10-2012 alle 23:59 sul giornale del 09 ottobre 2012 - 2244 letture