contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Ripe: domenica concerto inaugurale per il Museo Nori De' Nobili

2' di lettura
1670

dal Comune di Ripe
www.comune.ripe.an.it


spartito musica generico
Grande attesa a Ripe per l’inaugurazione del restaurato “Villino Romualdo”, spazio culturale polivalente che ospiterà il Museo dedicato a Nori De’ Nobili e il Centro Studi sulla Donna nelle Arti Visive contemporanee.

A solennizzare l’inaugurazione del Museo, il cui inizio è previsto per domenica 7 ottobre alle 16,30, è stato invitato il sassofonista Federico Mondelci che, amico di Ripe da lunga data, presenterà diverse e intense performance musicali nelle sale del neonato museo e nella vicina chiesa locale. Il Maestro Mondelci sarà affiancato da Simone Zanchini, considerato dalla critica uno dei migliori virtuosi della fisarmonica, che si presenterà al pubblico di Ripe per la prima volta.

La seconda parte della cerimonia di inaugurazione avrà luogo alle ore 21,00 presso la Chiesa di San Pellegrino, dove si terrà il “Concerto per Nori De’ Nobili” con il sassofono del Maestro Mondelci e la fisarmonica di Simone Zanchini, accompagnati all’organo da Simonetta Fraboni, nota e raffinata organista, che avrà il compito di dare il benvenuto al pubblico con le sonorità pregiate dell’Organo Gaetano Callido, costruito nel 1792 dal celebre costruttore veneto che prediligeva le Marche, e particolarmente la vallata del Misa, avendo una figlia monaca a Corinaldo. Lo strumento è stato restaurato nel 1995 dalla Ditta Ruffatti di Padova. Il duo Mondelci-Zanchini, che sarà prossimamente impegnato in una tournée a San Pietroburgo, proporrà al pubblico di Ripe un repertorio di musiche di autori sudamericani, ispirate al folclore e alle danze popolari. Oltre al celeberrimo Astor Piazzola, di cui Mondelci è interprete magistrale, si potranno ascoltare brani di Javier Girotto, Paquito D’Rivera, Hermeto Pascoal ed Ernesto Nazareth.

Spiccano, tra i brani proposti, due composizioni scritte dagli stessi Mondelci e Zanchini, anch’esse ispirate a melodie e ritmi “dal mondo”. Di carattere più tradizionale la collaborazione musicale tra i due strumenti e l’organo che vedrà, tra l’altro, l’esecuzione di uno dei Concerti per Due Organi Obbligati, scritti in Spagna dall’allievo di Domenico Scarlatti Padre Antonio Soler per far divertire “L’Infante di Spagna Don Gabriel di Borbone”. Tali concerti, destinati ad ogni sorta di strumenti a tasto, vedranno a Ripe la singolare realizzazione all’organo e alla fisarmonica. L’ingresso è libero.



spartito musica generico

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2012 alle 20:42 sul giornale del 06 ottobre 2012 - 1670 letture