contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Volpini sul Network delle Città Interculturali: 'Un grande riconoscimento di integrazione'

1' di lettura
3848

Fabrizio Volpini
Senigallia come modello di Città Interculturale d'Europa. Il riconoscimento arrivato dal Consiglio d'Europa riempie d'orgoglio la spiaggia di velluto, che si vede riconosciuta lo sforzo messo in campo per favorire l'integrazione.

Un'adesione, al circuito delle città interculturali d'Europa, avvenuto quattro anni fa quasi come una scommessa ad opera dell'assessore ai servizi alla persona Fabrizio Volpini.

“Qualche anno fa ricevetti via mail l'invito a partecipare, come città di Senigallia, a questo circuito delle Città Interculturali -riferisce Volpini- nel tempo abbiamo fornito tutto il materiale riguardanti i progetti e le iniziative messe in campo in favore dell'integrazione”. Senigallia si è posizionata al 29° posto tra le 50 città del campione considerato ma è al 2° posto tra le 21 città con meno di 200.000 abitanti e al 1° posto tra le 26 città che registrano un numero di stranieri residenti inferiore al 15%. Senigallia ha avuto la meglio anche su città come Torino, Carpi, Reggio Emilia.

Nel report inviatoci del Consiglio d'Europa, in 56 pagine vengono spiegati i motivi per cui viene presa ad esempio come modello di integrazione -aggiunge Volpini- tra i vari progetti, ad esempio, è piaciuto molto quello relativo alla riqualificazione del rione Porto. Ma non solo. A noi fa estremamente piacere che il Consiglio d'Europa abbia riconosciuto gli sforzi messi in campo per favorire l'integrazione e che altre città ora ci prendano a modello”.



Fabrizio Volpini

Questo è un articolo pubblicato il 04-10-2012 alle 19:19 sul giornale del 05 ottobre 2012 - 3848 letture