Sanità: Mangialardi incontra il direttore generale dell'Asur Ciccarelli

Maurizio Mangialardi 1' di lettura Senigallia 04/10/2012 - Sulla sanità è il momento di fare chiarezza. E per questo il sindaco Maurizio Mangialardi chiede un confronto con il direttore generale dell'Asur Piero Ciccarelli. Dai primariati vancanti che aumentano a vista d'occhio, alla distanza tra gli ospedali e i centri decisionali, alla preoccupazione per l'assenza del direttore dell'area vasta 2 dopo l'auto-sospensione di Maurizio Bevilacqua.

“Alla richiesta del sindacato Ali Sanità che sollecita almeno la copertura dei primariati di Medicina e Radiologia io dico che le nomine dei primari vacanti vanno fatte anche negli altri ospedali -afferma Mangialardi- sono convinto che per poter funzionare l'area vasta deve poter far affidamento sul funzionamento di tutti gli ospedali di rete. Penso però anche che non si possono fare le nomine senza avere un quadro complessivo chiaro. Cosa che in questo momento non ci è data”.

Già i sindacati hanno lamentato la presentazione di un piano industriale di area vasta “generico” da cui non è possibile veramente capire le reali intenzioni per il futuro dell'ospedale senigalliese.

“Sono diverse le preoccupazioni di questo momento -aggiunge Mangialardi, che è anche presidente della Conferenza dei Sindaci- compresa quella della mancanza di un direttore dell'area vasta. Per questo, ho chiesto un incontro con il direttore Ciccarelli al fine di poter poi riferire in conferenza dei sindaci sul futuro della nostra sanità perchè questa area vasta non può e non deve essere penalizzata rispetto alle altre aree vaste della regione. Occorrono piani industriali certi e sicuri, che vanno poi condivisi con il territorio”.






Questo è un articolo pubblicato il 04-10-2012 alle 23:59 sul giornale del 05 ottobre 2012 - 1658 letture

In questo articolo si parla di maurizio mangialardi, giulia mancinelli, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Eyy