x

Giornata dedicata all'imprenditore senigalliese Giambattista Fiorini, scoperta la targa

2' di lettura Senigallia 04/10/2012 - Una giornata dedicata alla figura di Giambattista Fiorini. Giovedì, giorno in cui l'imprenditore senigalliese avrebbe compiuto 100 anni, la città di Senigallia nella persona del sindaco Maurizio Mangialardi ha scoperto la targa a lui dedicata che è stata affissa sotto il porticato del Foro Annonario.

Una scelta non casuale, come sottolineato anche dal primo cittadino, dal momento che proprio il porticato del Foro Annonario ospitò la prima sede dell'azienda Fiorini nel 1947. “Giambattista Fiorini è stato un uomo e un imprenditore importante per la città- dichiara Maurizio Mangialardi- Proprio in questo luogo ha avviato la sua attività che ha avuto una ricaduta non indifferente su tutta la città. Per questo motivo vogliamo dedicare a lui, alla sua famiglia ma anche a tutta la comunità un riconoscimento vero e degno della sua figura”.

Alla presenza della famiglia Fiorini in tutte le generazioni, il sindaco Mangialardi ha scoperto la targa riportante la dicitura: “In questi angusti spazi, nel 1947, prendeva vita con una scelta coraggiosa ed insolita per il territorio la realtà industriale del sacchificio Sacart ad opera di Sestilio Cavallari e Giambattista Fiorini. Dopo le mutilazioni della guerra il vento rigenerante dell'ardimento progettuale e dell'impegno socio economico portava al territorio un augurio di speranza e il segno concreto di una rinascita”. Targa benedetta da Don Andrea Franceschini.

L'intera giornata dedicata alla figura di Fiorini è stata aperta da Mauro Pierfederici che ha introdotto i saluti del sindaco Maurizio Mangialardi ed esposto ai presenti il programma delle celebrazioni. Infatti la giornata di ieri non si è limitata alla consegna della lapide, avvenuta alle 16:30. Nel pomeriggio è stata celebrata una messa e alle 18, all'Auditorium San Rocco è stato presentato il libro “Giambattista Fiorini - Memoria di memorie” di Antonio Luccarini. Alla presentazione del volume, che ricostruisce attraverso numerose testimonianze la storia e la figura dell'imprenditore senigalliese, sono intervenuti Francesco Chiapparino, docente di storia economica all’Università Politecnica delle Marche, sul tema “L’economia marchigiana nel secondo dopoguerra”, il letterato Fabio Ciceroni “Dal bisogno al sogno. Un’epoca” e lo stesso Antonio Lucarini, professore di filosofia e pubblicista.








Questo è un articolo pubblicato il 04-10-2012 alle 23:58 sul giornale del 05 ottobre 2012 - 3256 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/Eyx





logoEV
logoEV
logoEV