contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Animali, Amati: 'Presto in Senato una mozione per rafforzare la tutela'

1' di lettura
472

da Silvana Amati
senatrice Pd


Animali
"Vogliamo al più presto approvare al Senato linee di indirizzo precise sulle principali tematiche che riguardano i diritti degli animali e la loro tutela. Quello della salvaguardia degli animali infatti, oltre a essere cosa giusta in sé, è un tema che sta a cuore alla maggioranza degli italiani, l'87 per cento, secondo il rapporto Istat 2011".

Lo ha detto la senatrice Silvana Amati, coordinatrice del Pd per la tutela degli animali e componente dell'ufficio di Presidenza del Senato, alla conferenza stampa bipartisan, organizzata insieme con il presidente della commissione Sanità del Senato Antonio Tomassini, per fare il punto sul "Lungo cammino delle norme a tutela degli animali".

All'iniziativa hanno partecipato, tra gli altri, il sottosegretario alla Salute Adelfio Elio Cardinale, la senatrice del Pd Manuela Granaiola, prima firmataria di un Ddl sull'istituzione di un Garante per i diritti degli animali, Carla Rocchi, Presidente dell'ENPA, Gianluca Felicetti, Presidente LAV, Alessia De Paulis, delegata dell'Anci sul randagismo, Patrizia Mirigliani, presidente di Miss Italia e Giulia Buscemi, miss Italia 2012, testimonial della campagna contro l'abbandono e il randagismo.

"A fronte dei molti disegni di legge presentati in Senato su tanti aspetti della tutela animale - ha sottolineato Silvana Amati- i risultati sono pochi. Quel che preoccupa è in particolare il ritardo nell'approvazione dell'art. 14 della Legge Comunitaria sulle norme contro la vivisezione. Un passo avanti importante per la tutela degli animali - ha proseguito Silvana Amati - è il modello di regolamento ad hoc, oggi presentato qui in Senato che sarà inviato dall'Anci a tutti i comuni italiani, contribuendo così alla diffusione di buone pratiche sul territorio".



Animali

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-10-2012 alle 18:31 sul giornale del 05 ottobre 2012 - 472 letture