contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Balneari a Senigallia contro la Bolkestein, corteo degli operatori in divisa da salvataggio

2' di lettura
2969
da Confcommercio

Rotonda a Mare
Il 9 ottobre prossimo Senigallia sarà il cuore dell'onda rossa, la protesta dei balneari contro la Bolkestein la cosiddetta direttiva servizi.

Per quella data è prevista nella città rivierasca una grande manifestazione nazionale cui gli operatori parteciperanno indossando la classica divisa del salvataggio con un impatto cromatico di effetto simile ad una grande onda rossa. Ma l'idea di indossare la divisa del salvataggio non è solo legata al colore: c'è un chiaro messaggio al governo che deve sbrigarsi se vuole tenere in vita la categoria demaniale marittima che rischia di pagare il conto di un pericoloso immobilismo da parte delle istituzioni nazionali.

La protesta, organizzata da Sib-Confcommercio Imprese per l’Italia, Fiba-Confesercenti e Assobalneari-Confindustria, assume contorni ancora più clamorosi se si considera l'intenzione, da parte degli operatori del settore, di disertare l’importante appuntamento annuale fieristico del Sun Mare di Rimini. I balneari scelgono dunque la protesta invece di investire nella propria azienda, un'evidente testimonianza di quanto siano vivi i malumori della categoria che ha scelto le Marche quale palcoscenico del dissenso nazionale.

La proposta di Senigallia è stata subito accettata dalle direzioni nazionali delle rappresentanze che hanno riconosciuto nella regione marchigiana il cuore di una protesta che si sta estendendo nel Paese. Tutti i balneari d’Italia, e quelli marchigiani in particolare, sono quindi chiamati a partecipare prima ai direttivi nazionali congiunti delle tre associazioni, che si troveranno il giorno 8 Ottobre alla Rotonda a Mare di Senigallia a partire dalle ore 15 e 30, e poi alla manifestazione di protesta, con sfilata in corteo e assemblea pubblica, che si terrà il giorno 9 Ottobre a partire dalle ore 10. Il luogo di ritrovo di quest’ultima è Piazzale della Libertà, di fronte alla Rotonda a Mare, e la piazza scelta per la discussione è il Foro Annonario dove sono previsti anche interventi della politica nazionale e di quelle amministrazioni locali che fin qui hanno sostenuto il comparto balneare.



Rotonda a Mare

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2012 alle 15:30 sul giornale del 03 ottobre 2012 - 2969 letture