contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Curva della Penna: al via di lavori. In arrivo anche una rotatoria al posto del semaforo

2' di lettura
6255

Se la crisi blocca anche i piani d'ambito del piano Cervellati, la riqualificazione della curva della Penna segna un'inversione di tendenza. Cinque le maxi riqualificazioni di aree private, con importanti risvolti pubblici, individuate dal piano particolareggiato di Cervellati a ridosso della cinta muraria del centro storico.

Di questi interventi soltanto due sono già avviati. Si tratta della riqualificazione dell'ex bastione Rodi, nel rione Porto, dove sono in corso di realizzazione appartamenti, e l'area ex Nirvana di via Baroccio, dove oltre agli appartamenti privati saranno realizzati anche dei parcheggi. Tre invece i restanti ambiti di riqualificazione ancora da attuare. Si tratta dell'area ex Ferri, sempre in via Baroccio, e l'ex Arena Italia, in via Mamiani, i cui progetti esecutivi sono però ancora in alto mare.

È arrivato invece ad una svolta il progetto di riqualificazione della curva della Penna che prevede la realizzazione di una rotatoria al posto del semaforo e di 49 parcheggi grazie ai 2 milioni di euro di opere pubbliche. Dal recupero dell'ex villa Baviera (di proprietà privata) verranno realizzati 34 alloggi di cui il 15% da destinare a edilizia residenziale pubblica.

“Dei tre ambiti di riqualificazione ancora da attuare l'intervento della curva della Penna è prossimo all'avvio -annuncia l'assessore all'urbanistica Simone Ceresoni- l'inizio dei lavori è previsto tra fine e inizio anno. Non siamo invece al momento in grado di dire la tempistica per l'ex Arena Italia e l'ex Ferri, nel primo caso ci sono problemi di finanziabilità e nel secondo di rapporti tra i privati. Per quanto ci riguarda è ovvio che il comune ha tutto l'interesse ad incentivare queste riqualificazioni ma capiamo anche il difficile momento economico cui si aggiunge la difficoltà a trovare finanziamenti da parte dei privati”.

Per venire incontro ai privati, il Comune ha prorogato i tempi di scadenza per la presentazione dei progetti esecutivi. “Ho sentito parlare in questi giorni di incompiute -aggiunge Ceresoni- ma è improprio usare questo termine quando si parla di governo del territorio. Nel prg si disegnano progetti che vengono messi in campo quando possibile. Ovviamente Senigallia non è immune dalle ricadute della crisi economica”.



Questo è un articolo pubblicato il 02-10-2012 alle 01:03 sul giornale del 02 ottobre 2012 - 6255 letture