contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Corinaldo: Porfiri su Spendig Review, 'Non toccheremo Imu e Servizi'

3' di lettura
1635
dal Comune di Corinaldo
www.corinaldo.it

Rosanna Profiri
Il provvedimento di Revisione di Spesa varato dal Governo nei mesi scorsi colpisce anche Corinaldo. Nel corso del Consiglio Comunale di venerdì 28 settembre, l’assessore al bilancio Rosanna Porfiri, nell’affrontare il dibattito in merito al quarto punto all’Ordine del Giorno, “Ricognizione e salvaguardia degli equilibri di bilancio e variazione di bilancio 2012” ha illustrato la difficile situazione che il Comune dovrà affrontare nei prossimi mesi.

La radice di tale situazione è il nuovo taglio dei trasferimenti dal Governo centrale nei confronti degli enti locali che per il Comune di Corinaldo si traduce in minori entrate per ben 464 mila euro. Cifre che si vanno a sommare alle riduzioni già messe in atto dal precedente Governo e che probabilmente potrebbero non essere sufficienti, si attende infatti a breve l’approvazione del secondo decreto sulla “Spending Review”. “I servizi pubblici, nella loro qualità e quantità, sono in ginocchio -ha sottolineato l’assessore Porfiri-. Tagliare risorse ad un bilancio già approvato e di cui una parte consistente è già stata impegnata, è un evidente segnale della drammatica situazione in cui gli amministratori locali sono chiamati ad amministrare. Un contesto difficile che ci impone di riflettere e compiere delle scelte sui servizi che possiamo e dobbiamo continuare a garantire.”

L’Amministrazione Principi insediata lo scorso 7 maggio ha trovato un bilancio preventivo già impegnato nella spesa corrente per il 78% e nella spesa per investimenti per l’84%. “Siamo oramai alla vigilia di scelte che saranno indubbiamente molto dolore e non in sintonia con la tradizione politico-amministrativa di questo territorio che da sempre ha individuato nei servizi alla persona il suo tratto distintivo -ha continuato l’assessore Porfiri-. Gli enti locali, sempre più con le spalle al muro, sono costretti a fare i conti per scongiurare l’ipotesi drammatica di non essere più in grado di garantire servizi ai cittadini, oppure di vedersi costretti ad aumentare il carico fiscale.” Nonostante la difficile situazione l’assessore al bilancio Rosanna Porfiri conferma l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Corinaldo nell’affrontare tale situazione senza alcuna richiesta di ulteriori sacrifici alle famiglie.

“Razionalizzare la spesa pubblica è una necessità, è un dato incontrovertibile, ma è fondamentale migliorare il metodo con cui si portano avanti tali processi -ha sottolineato la vicesindaco-. Occorre riconnettere la spending review con i processi di attuazione del federalismo fiscale; condividiamo la razionalizzazione, ma andiamo a intervenire dove c’è veramente un eccesso di spesa in rapporto alla qualità e alla quantità dei servizi offerti.” L’Amministrazione dunque per l’anno 2013 lavorerà sull’abbattimento della spesa piuttosto che sulla ricerca di risorse aggiuntive.

“Sin da subito quest’Amministrazione ha messo in atto le pratiche per comprimere la spesa corrente assicurando nel contempo i servizi e non aumentando le tariffe -ha concluso l’assessore Porfiri- e con tale forze non recederà nemmeno di un passo nei prossimi mesi sulle politiche di sostegno alla scuola, sulla manutenzione delle strade e degli edifici scolastici. Continueremo a lavorare per i progetti orientati sempre più a sostenere chi è alla ricerca di azioni di sostegno verso una nuova occupazione, non saranno ridotti gli stanziamenti rivolti a sostenere le imprese e soprattutto nel 2013 non chiederemo alle famiglie ulteriori sacrifici. L’insieme di tutte queste azioni si realizzerà senza risorse aggiuntive rispetto al 2012, bensì con la contrazione della spesa. Nel 2013 infatti, confermiamo l’aliquota IMU al 3% che comporterà una minore entrata nel bilancio di circa 90 mila euro.”



Rosanna Profiri

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-09-2012 alle 16:46 sul giornale del 01 ottobre 2012 - 1635 letture