Montemarciano: schianto alla Gabella, muore un motociclista di 42 anni

Ambulanza 1' di lettura 09/09/2012 - Schianto mortale domenica poco prima di mezzogiorno alla Gabella di Montemarciano. A scontrarsi sono state una moto e un'auto. Ad avere la peggio è stato il centauro.

Nello scontro frontale il motociclista, in sella ad una Ducati, è stato sbalzato violentemente a terra. Subito sul posto è intervenuta un'ambulanza del 118 che ha soccorso il centauro. Purtroppo però non c'è stato nulla da fare. L'uomo è morto sul colpo.

La vittima è Cristiano Cantarini, 42enne, operaio, celibe, di Chiaravalle. Per cause ancora al vaglio dei Carabinieri, l'auto, una monovolume Ford S Max, e la moto si sono scontrati frontalmente in corso Italia. Alla guida della monovolume c'era un rumeno di 34 anni residente al Vallone di Senigallia, che è rimasto illeso.






Questo è un articolo pubblicato il 09-09-2012 alle 14:33 sul giornale del 10 settembre 2012 - 3338 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, chiaravalle, incidente, ambulanza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/DCu


In caso di scontro frontale uno dei due è contromano.

Considerando come guidano buona parte dei "motociclisti" a senigallia e dintorni credo sia facile azzardare di sia la colpa.

1. Questi incidenti si verificano a causa della scarsa disciplina stradale.

2. Invece di scrivere questi ipocriti piagnistei come mai viveresenigallia non sollecita una feroce campagna di repressione e una campagna di educazione stradale?

3. Dagli articoli sembra che gli incidenti succedono per "cause divine", quando è ovvio che sono dovute al non rispetto del codice, altrimenti non sarebbe necessario, il codice.

4. Ogni persona (e credo anche i giornalisti di viveresenigallia) possono osservare quotidianamente il totale menefreghismo delle più elementari norme di sicurezza (velocità, sorpassi, precedenza, distanza di sicurezza), quindi gli incidenti sono conseguenza diretta, logica e scontata (ovvero, per un semplice principio di causalità, se ti comporti non rispettando il codice, aumenti la probabilità di creare un incidente).

5. Evitate di censurare i commenti su fb a voi scomodi, perchè i piagnistei ipocriti non sono degni ne di un paese civile, ne delle personi adulte, responsabili e con uno straccio d'intelligenza.

Ossequi.

@tristalia
Rispondo solo al punto 5 che è di mia competenza.
Vs si impegna a tutelare i commenti lasciati sul nostro sito. Addirittura se riteniamo inadatto un commento lo sconsigliamo lasciando la possibilità ai lettori vip di leggerlo ugualmente ed eventualmente di criticare la nostra scelta.
Questo non è validi per i commenti su Fb: lasciare i commenti su fb anzichè su vs ci danneggia. Inoltre chi lascia un commento su FB lo fa evidentemente senza nemmeno aver letto l'articolo. Dei commenti su FB non siamo responsabili e ci prendiamo la libertà di eliminarli a nostra discrezione.

@tristalia
rispondo al punto 1: prima di accusare della colpa qualcuno, bisogna che siano stabilite con certezza le cause e le colpe, da parte di chi ha rilevato l'incidente (polizia, vigili urbani o chi altro)
Non credo proprio che i "motociclisti" senigalliesi ed dei dintorni siano indisciplinati e non rispettosi del codice della starda tanto quanto gli automobilisti, che in primis dovrebbero ricordarsi di tenere la destra e non di viaggiare al centro della carreggiata come fa il 90% di essi.
Proprio ieri dietro una curva, nei pressi di Arcevia, una macchina era oltre la line di mezzeria perchè il conducente o era al telefono (credo) o era alquanto distartto.
Le condizioni in cu versano le strade di senigallia e dell'interland (vedi la starda oggetto dell'incideinte) non credo proprio siano tali da essere percorse a velocità elevate, proprio per il rischio di trovarsi con il culo per terra a causa di avvalamenti o buche. Inoltre ricordo che poco tempo fa a Corinaldo ha perso la vita persona sullo scooter perchè una macchina gli ha tagliato la strada per svoltare a sinistra.

Quindi attenzione a fare di tutta un erba un fascio perchè non è così. Un motociclista.

...a me sembra che ultimamente a VS interessi soprattutto la nazionalità dei coinvolti nei casi di cronaca...

Kit Utente Vip

10 settembre, 22:08
.....motocilcisti brutta razza, ma certi automobilisti sono dei "delinquenti" patentati...se ne strafottono dei mezzi a due ruote, moto, scooter e biciclette!!!!

Quando c'è una brutta notizia come questa è giusto che si avvii una discussione per comprenderne le cause e cercare di evitare il ripetersi di simili eventi.
Uno scaricare su altri le responsabilità come molti dei commenti qui sopra invece è molto triste ed irrispettoso nei confronti di chi ha perso la vita.




logoEV