statistiche accessi

Alcol fra i giovani: il comune sigla un protocolla d'intesa con il Mamamia

3' di lettura Senigallia 24/08/2012 - Il Comune scende in campo contro l'uso di alcol fra i giovani e in particolare fra i minori e comincia sigliando un accordo con il Mamamia. Il dilagare dell'abuso di sostanze alcoliche, che ogni fine settimana fra “strage” di ragazzini sempre più ubriachi e spesso ai limiti del coma etilico, preoccupa la spiaggia di velluto.

Forze dell'ordine e operatori sanitari confermano: in concomitanza di eventi e il sabato sera decine e decine sono gli interventi per soccorrere ragazzi, quasi sempre minori, privi di senso perchè completamente sbronzi. E quando non si rischia il coma etilico, la sbronza accende troppo spesso gli animi tanto che frequenti sono anche i casi di atti vandalici. Come quelli verificatisi ai danni di autobus che avrebbero dovuto riportare a casa i ragazzi dopo una notte in discoteca al Mamamia. I mezzi sono stati presi a sassate. Ma non solo. Dopo l'uscita dal locale i giovani ubriachi se la sono presa con panchine, bidoni, e cartelli stradali. In quella circostanza il sindaco Maurizio Mangialardi aveva chiesto ai gestori del locale “più collaborazione” annunciando di essere in trattativa con gli stessi “per mettere in campo alcuni interventi per frenare il fenomeno”.

Ed ora arrivano i primi risultati. Il comune punta a campagne di sensibilizzazione all'interno del Mamamia e autobus notturni per i giovani. La Giunta ha sottoscritto un protocollo d'intesa con il Mamamia per avviare una campagna di sensibilizzare contro l'abuso di alcol. Nel dettaglio l'accordo con la Mama srl, società che gestisce il Mamamia, prevede l'obbligo da parte del music club di via Mattei di via Mattei di inserire all’interno del proprio locale campagne di comunicazione curate dal Comune l’abuso di alcool tra i giovani e per ribadire il divieto assoluto di somministrazione di alcolici ai minori di anni 18. L'accordo prevede anche l'impegno del locale a praticare uno sconto del 10% sul prezzo del biglietto d’ingresso ai concerti in favore dei ragazzi residenti possessori della Carta Giovani rilasciata dal Comune di Senigallia. Per contro il Comune si impegna da parte ad inserire gli eventi musicali di richiamo organizzati dal Mamamia all’interno della programmazione comunale, promuovendoli attraverso gli strumenti di comunicazione istituzionale ed organizzando anche un servizio di bus notturno per i giovani che provengono dalla città e anche dai comuni limitrofi.

L'accordo siglato tra la Giunta e il Mamamia apre la strada a nuove collaborazioni. Il comune infatti potrà definire intese anche con altre strutture di intrattenimento giovanile “fondate sulla promozione di iniziative musicali destinate ad adolescenti e giovani e sulla diffusione di campagne di comunicazione contro l’abuso di alcool tra la popolazione giovanile”. Il protocollo d'intesa con il Mamamia e in futuro anche con altri locali è il primo atto di una serie di interventi che il sindaco Maurizio Mangialardi ha promesso di mettere in piedi a partire da settembre. Il mese prossimo il cittadino è intenzionato ad attivare un tavolo tecnico che coinvolgerà il comune, le scuole e le famiglie. Ad allarmare le istituzioni è proprio il dilagare dei giovanissimi che sempre più frequentemente cercano lo “sballo” rifugiandosi nel solo nell'alcol che quasi sempre si procurano da soli. I locali sembrano piuttosto attenti nel non infrangere la legge ma questo non impedisce ai minori di ubriacarsi. L'escamotage è quello di uscire la sera alcol-muniti. Basta dare un'occhiata il sabato sera sul lungomare per notare tantissimi giovanissimi con tanto di zainetti in spalla adeguatamente riempiti di alcolici.






Questo è un articolo pubblicato il 24-08-2012 alle 00:30 sul giornale del 24 agosto 2012 - 4526 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, alcol e minori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/C6j





logoEV
logoEV