statistiche accessi

Serra de' Conti: la 'trasformazione' al centro della Nottenera

nottenera 5' di lettura 21/08/2012 - Un'intera notte di spettacoli e performance, esperienze, incontri, stimoli, che vanno dal teatro di parola ai corti d'animazione, dall'arte di strada alle installazioni, dalla musica contemporanea all'osservazione della volta celeste a spettacoli di circo contemporaneo e laboratori per bambini.

Tutto questo e molto di più è “Nottenera”, evento-festival che per il VI anno consecutivo, nella notte del 25 agosto, si prepara a coinvolgere tutto il bellissimo centro storico di Serra de' Conti (Marche – AN), con proposte in prima regionale, anteprime nazionali, progetti speciali, lavori site specific.

L'intento che guida la programmazione è sempre quello di mettere in relazione i linguaggi del contemporaneo e la realtà del territorio, attivando riflessioni sociali e civili partecipate, concrete, ma senza dimenticare il divertimento, la leggerezza e la piacevolezza. Il tema che sorregge l'edizione di quest'anno, in maniera evidente o da rintracciare personalmente nei lavori proposti, è la Trasformazione. A cominciare da quella che subisce il territorio in questa Nottenera in cui si spengono le luci urbane e si accendono creatività e proposte artistiche. Dal tramonto fino a poco prima dell'alba, ogni via, scala, cortile, vicolo, piazza, giardino, chiesa di Serra de' Conti, ospita infatti una carovana di artisti nazionali e internazionali. Il pubblico può vagare, programma alla mano (e piccola torcia consigliata), disegnando un proprio personale percorso, topografico e mentale, attraverso le tante proposte. Importante è rivolgersi subito all'InfoPoint unico per verificare le modalità di partecipazione (talloncino, prenotazione, ecc). Molti degli spettacoli sono infatti in contemporanea e bisogna dunque esercitare la propria capacità di scelta. Si possono seguire i diversi filoni (arti sceniche, arti visive, musica, eventi speciali) o intrecciarli a piacimento.

Tra gli artisti che animeranno Nottenera 2012 ci sono sia nomi importanti del panorama drammaturgico contemporaneo, sia giovani talenti del territorio. A cominciare dalla poetessa e drammaturga della Valdoca, Mariangela Gualtieri, impegnata in “Apriti notte!”, sinfonia di parole per la NeraNotte che la vedrà insieme a Leonardo Delogu, altra voce che proviene dalla scuola di Cesare Ronconi. Entrambi condurranno il pubblico lungo una passeggiata con destinazione finale il Prato di Diogene. Qui ci si ritroverà in un accampamento di studio, allestito durante un workshop sperimentale condotto proprio da Delogu/Strasse, dal titolo “Camminare nella frana - Come un campo incolto”, terza tappa di un innovativo progetto nazionale con la Piccola Scuola Nomade. Tra le proposte di drammaturgia avanzata c'è certamente “Still Live” di 15febbraio/Claudia Hamm, compagnia italo-tedesca molto apprezzata l'anno scorso che torna con la seconda tappa del progetto attorno a precarietà e relazione.

Sono argomenti che anche Javier Cura e Moss Beynon Jucke affrontano in “Underground love – Elogio funebre di un consumatore”, performance finale del workshop in corso con partecipanti in arrivo da tutta Europa. Teatro di parola ed emozione anche con Chiara Stoppa e il suo “Ritratto della salute”, monologo premiato dalla critica di teatro contemporaneo, che nasce dalla biografia dell'attrice stessa, dal suo confronto con la malattia e il suo superamento. In anteprima nazionale, Nottenera ospita “Pagetos” di Uggeri-Giannic-Mauri, progetto di musica contemporanea legata agli spazi e agli elementi, di grande suggestione e ottime critiche.

Per quanto riguarda la musica, sempre nella seconda parte della notte, ancora un concerto di musica che si mette in ascolto dello spazio: “Le trasformazioni minime degli elementi” di Above the Tree. Il tema della trasformazione viene affrontato palesemente anche in un nuovo spazio di Nottenera, la “Piazza delle Trasformazioni”. Qui, troveranno casa in successione dal tramonto alle 02, tre realtà che invitano a riflettere sul nostro tempo, sul senso di comunità e delle relazioni: la Ciclofficina popolare per domande o check up della propria bici, Gaia Segattini con il guerrilla knitting e il Mat (Movimento Ancona in transizione) con il World Caffè.

Tra i Giovani talenti del territorio, ci sono “La Macchina Sovversiva!”, mini spettacoli in auto di Teatro Sovversivo con regia e sceneggiatura di Lorenzo Bastianelli che coinvolgerà il pubblico scegliendolo di volta in volta in base ad alcune domande; “The Girl Is Missing / I Don't Know Who I Am”, photographic performance site specific di Francesca Gironi e Francesca Tilio in collaborazione con Ar(t)cevia, che chiederà aiuto al pubblico per ricostruire l'identità di una persona che ha perso la memoria; lo spettacolo di acrobatica aerea “Sogno ancora” de Les Ninettes; la Compagnia Icircondati con “Teatro Zingaro”, tra musica originale (composta da Luciano Menotta) e non, gioco teatrale, comicità, poesia, acrobazia, melodia. Infine, il video mapping ispirato alla favola di Hansel e Gretel “Hansel?” di Mirco Rinaldi e che proporrà inoltre “Respiro”, videoproiezione nella fabbrica Lordflex's all'ingresso del paese; e Giulia Casagrande con “In futura costruzione”, interessante cortometraggio che l'artista ha realizzato per la fine di un corso (studia in Francia), lavorando sulla memoria del territorio di Senigallia, in particolare del cementificio. Il concept di Nottenera è di Bruno Massi, Sabrina Maggiori e Paula Carbini. Il visual è a cura di Manuela Santini.

L´evento Nottenera 2012 (direzione artistica di Sabrina Maggiori e supervisione di Paula Carbini) è realizzato dall´associazione "Nottenera", gruppo di soggetti locali nel quale confluiscono l´associazione TiVittori, il Comune di Serra de´ Conti, la Pro Loco, il Coro "Francesco Tomassini", il Circolo Legambiente "Verdeacqua", con il sostegno di Assessorato alla Cultura della Provincia di Ancona.

INFO - www.nottenera.it; 334.9278804
Ingresso Unico 5 euro.
Ingresso Gratuito fino a 14 anni.

Un servizio di Bus Navetta sarà attivo per tutta la serata collegando il centro storico dai principali punti di confluenza a Serra de' Conti. Per le modalità di partecipazione agli spettacoli (talloncino, prenotazione, ecc) è necessario e raccomandabile informarsi bene al Punto Info.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-08-2012 alle 15:32 sul giornale del 22 agosto 2012 - 1497 letture

In questo articolo si parla di attualità, serra de' conti, nottenera

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CZL





logoEV
logoEV
logoEV