I Fuochi dalla Rotonda: una delusione profonda e corale

3' di lettura Senigallia 21/08/2012 - Non è stata solo la decisione di spostare lo spettacolo pirotecnico sul mare dal Molo alla Rotonda a deludere le migliaia di persone che come ogni anno si sono presentate sulla spiaggia di Ponente per vedere lo spettacolo.

Tutti i fuochi d'artificio sono stati sparati ad un'altezza molto inferiore a quella di tutti gli altri anni. Questo e la posizione più vicina alla riva della Rotonda rispetto al Molo ha reso praticamente invisibili i fuochi da tutto il lungomare di Ponente.
Inoltre lo spettacolo è durato meno di 30 minuti, poco più che la metà degli anni passati.

L'altezza ridotta dei fuochi ha penalizzato anche tutti coloro che li guardano da sud ad una certa distanza dalla Rotonda: già dal Ciarnin la visione era quasi impossibile. Inoltre i fuochi sull'acqua rivolti a sud della Rotonda hanno scontentato tutti coloro che avrebbero voluto vedere lo spettacolo da Lungomare Marconi.

La decisione di spostare i fuochi era stata ampliamente annunciata, ma nessuno aveva fatto cenno all'altezza con cui sarebbero stati sparati i fuochi.

Ovviamente i senigalliesi ed i turisti che abitualmente guardano i fuochi da Ponente non hanno gradito lo spettacolo di oggi. Pochi i commenti negativi sarcastici o arrabbiati: per lo più un fiume di persone si è allontanato dalla spiaggia in silenzio. Gli anni scorsi era una folla festante che come d'abitudine ripeteva "i fuochi dello scorso anno erano più belli", ma lo faceva con il sorriso sulle labbra.

I Fuochi a Senigallia sono una vera e propria tradizione, un rito collettivo. La folla che arriva in massa in spiaggia dopo cena, i colpi che annunciano a tutta la città l'imminente inizio dello spettacolo, le sdraie spostate verso riva per vedere meglio, le arrabbiatture dei bagnini che poi devono sistemare tutto. Un ora, o poco meno, con il naso all'insù, i commenti stupiti e divertiti dei bambini. I tre colpi finale ed il lungo applauso che andava dal Cesano a Marzocca. Quest'anno dal Cesano al Molo si sono sentiti solo fischi ed altre eslcamazioni poco eleganti.

Non è stata solo la delusione di migliaia e migliaia di turisti e di senigalliesi. Non è solo il danno economico per gli operatori di Ponente, perché dopo lo spettacolo pirotecnico di solito si prendeva un gelato od un drink. Oggi la voglia di un gelato proprio non c'era. Eppure gli operatori di Ponente pagano le tasse comunali proprio come quelli di Levante.

Quello che crea il senso di profonda e corale delusione è che ci è stata strappata una tradizione, qualcosa che tutti noi ricordiamo sin da quando eravamo bambini. Perché il rito lo abbiamo vissuto prima con i nostri genitori, poi con il gruppo di amici, poi con una persona speciale. Tutti gli anni sempre uguale a se stesso. Tutti gli anni tranne il 2012.

Già pochi minuti dopo la fine dello spettacolo l'ironia e la rabbia dei senigalliesi si è scatenata su FB, con forti critiche all'amministrazione comunale ed immagini ironiche come quella che riportiamo qui sotto.








Questo è un editoriale pubblicato il 21-08-2012 alle 23:27 sul giornale del 22 agosto 2012 - 13545 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, spettacoli, editoriale, fuochi artificiali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/C14


ice25 Utente Vip

22 agosto, 00:12
A chi bisogna ringraziare per la splendida idea di fare i fuochi alla rotonda alla giunta o al sindaco? magari il prossimo anno li fanno a marzocca vicino a casa di
Mangialardi chi sta a ponente deve pagare di piu' forse?
se tanto porta a tanto

anche a levante, almeno nel tratto tra il molo e l'ex hotel bagni, gli spettatori non hanno gradito, la musica arrivava ad intermittenza ed i fuochi sono risultati miserrimi sia nella qualità che nella quantità... stavolta lo possiamo affermare "st'ann i foghi eran propri brutti"
p.s. ma la musica chi l'ha scelta? forse il sindaco aveva una musicassetta anni 80 a cui è particolarmente affezionato e ce ne ha voluto rendere partecipi???

Penso che abbia avuto questa bellissima idea ne paghi le conseguenze... Della serie Senigallia e frazioni = rotonda. Non è proprio così!

mauro marcellini

22 agosto, 00:44
Condivido pienamente ogni parola dell'articolo. E'stato un insulto ai senigalliesi , ai turisti e a tutti gli operatori della spiaggia di ponente.

Vanessa B

22 agosto, 01:59
I più brutti della storia.. nulla a che vedere con quelli di luglio..

La fine del nazional-popolare.
Anche il classico spettacolo pirotecnico di Agosto venduto ai mercanti del turismo.

Ee la spesa era di circa 7000€, cosa si doveva pretendere?
A me non sono dispiaciuti, ma ero in posizione privilegiata, a poche centinaia di metri dalla rotonda.

si 7000 € non ci compri nemmeno l'accendino.

di solito la spesa e di 120-15000€

comunque siccome che i fuochi di agosto sono una cosa molto triste (perchè sono il simbolo della fine del turismo a seniallia), io propongo in tempi di crisi.. anche per far tornare il sorriso alla gente di fare una salsicciata con quesi soldi.

almeno la gente si sazia..e poi 3 fuochi in 2 mesi..mi sembra davvero troppo per tutti.

stefano gabbianelli

22 agosto, 07:38
stiamo parlando di fuochi d'artificio non di alta finanza o di economia di una città, magari ci stà dire a me non sono piaciuti e magari e anche vero che siano stati meno belli degli altri anni, ma finisce li, non inoltriamoci i discorsi troppo impegnativi.

ghost Utente Vip

22 agosto, 07:59
L'anno scorso c'erano dei consiglieri di opposizione che abbaiavano tutta la loro incazzatura per i troppi soldi spesi per i fuochi.

Quest'anno si è risparmiato come crisi chiede.

Non vi sono piaciuti? Pazienza. Non si possono avere la botte piena e la moglie ubriaca.

tex53 Utente Vip

22 agosto, 08:06
premesso che non posso fare un confronto con quelli degli anni passati sull'altezza dei fuochi perchè non posseggo un "metro" di misura tale, per la prima volta quest'anno mi sono spostato sul luogo del misfatto per osservarli meglio anche perchè mi incuriosiva l'"accompagnamento" musicale. Bè devo dire che dal piazzale della Rotonda son stati molto belli e suggestivi, non è vero che han durato meno di mezz'ora, bensì mezz'ora spaccata, la conferma che alla gente stipata in piazza della Libertà son piaciuti sono stati i continui e prolungati applausi che si sono succeduti durante tutto l'arco dello spettacolo..per il fatto della poca visibilità si può proporre per il prossimo anno la collina di Scapezzano....

db82 Utente Vip

22 agosto, 08:51
E' sicuramente condivisibile il fatto che non sia giusto penalizzare la spiaggia di ponente.
MA:
1) io apprezzerei che in tempo di crisi si sia cercato di risparmiare un po' non rinunciando ad un evento tradizionale
2) nel risparmio si è cercato di innovare, facendo risaltare il simbolo di Senigallia e aggiungengo musica ed effetti nuovi (i fuochi bassi) che poi possono piacere o no
3) dal mio punto di vista personale, quindi soggettivo, sono d'accordo che visti da lunga distanza i fuochi sono stati non entusiasmanti, ma da vicino alla Rotonda sono stati secondo me molto coinvolgenti. I fuochi "musicali" sono nettamente migliori dei fuochi "silenziosi".

Questo il punto di vista di un lettore che cerca solitamente di cogliere il lato positivo su ogni iniziativa.

son felice che dalla rotonda si vedevano bene;
ma dal cirnin si vedeva una nuvola di polvere ; i fuochi quelli logicamente detti " alti" finivano tutti li e si vedeva solo una parte dello spettacolo;

quindi il problema non era solo di fuochi sparati bassi , ma anche delle scarsa visibilità; in altre occasioni ho visto i fuochi dalla torre di Montignano e si vedevano benissimo, erano una cosa eccezzionale; se il budget era limitato si facevano durare di meno , ma lospettacolo doveva essere per tutta la riviera , non solo per i pochi fortunati che erano livicino alla rotonda

Kit Utente Vip

22 agosto, 09:07
...............data la spesa irrisoria (come è giusto che sia) non ci si poteva aspettare di meglio. Fosse per me con la crisi che c'è, i soldi spesi per i fuochi li avrei spesi in cose più utili alla collettività!!!!

Anche io ho visto i fuochi dalla Rivera di Ponente e anche io sono rimasto molto deluso perché si vedevano bassi e molto piccoli. Lo spettacolo è stato di fatto godibile solo da Piazza della Libertà... ma il resto di Senigallia non conta più nulla?
Credo giusto che i "foghi" vadano lanciati dal molo, come vuole la tradizione, per permetterne la piena visione sia da nord che da sud. Lo spettacolo della Rotonda lasciamolo alla "Notte della Rotonda"

Firmato: I ragazzi dello zoo di marina vecchia :)

Franco B

22 agosto, 09:25
Sono stati veramente deludenti, sembrano che siano stati fatti per la Terrazza Marconi e per i pochi alberghi intorno alla Rotonda....... a buon intenditor poche parole..

antonio bilancia

22 agosto, 09:34
Altezza, durata, spesa, tutto bene in periodo di crisi, ma perché spostare i fuochi da un posto tradizionalmente e logisticamente idoneo per la visione a tutti? Lei signor sindaco, è il sindaco di Senigallia intera o di una parte di essa? E' il sindaco di tutti i cittadini o solo dei potentati economici della città? (Lei sa a chi, non io, ma tutti i commenti del dopo fuochi hanno fatto riferimento.)In fondo, è vero che parliamo solo di fuochi d'artificio, ma l'ho votata anch'io che frequento il lungomare di ponente.

luca moro

22 agosto, 09:38
Quello che scrivevo ieri, si è avverato. Solo una parola. DELUSIONE. Sembrava di vedere una festa privata in una villa di un VIP, non ho mai visto una cosa piu brutta dell’edizione dei fuochi di quest’anno. Avete ospitato la fantastica 3 giorni di gara di fuochi artificiali ( VERI FUOCHI artificiali) e ieri sera nella serata piu affollata dell’anno, avete fatto quello spettacolino? (e anche in quei 3 giorni i fuochi lanciati dalla rotonda non avevano lo stesso effetto dei fuochi lanciati dal molo. Avete fatto venire migliaia di persone per vedere quella cagata di spettacolo? Ma come ci avete pensato di farlo dalla rotonda? Io ero nei pressi del Molo e come me migliaia di persone; e come immaginavo e scrivevo nel commento di ieri, la musica non si sentiva, la gente sborbottava, c’erano quelle pause interminabili, quei fuochetti da sagra della porchetta, insomma una gran delusione. In altre edizioni non ho mai visto persone andarsene via prima della fine dello spettacolo, ieri sera invece si. La batteria finale sembravano i fuochetti che si fanno tra amici a fine anno. Lo spettacolo sarà stato pure bello nei pressi della rotonda, ma non so fino a quanto. Quelli non sono fuochi..sono effetti luminosi…i veri fuochi artificiali sono tutta altra cosa. Spero che il prossimo anno riflettete su questa grande cazzate che avete fatto.

bibo Utente Vip

22 agosto, 09:56
Il Comune quest'anno ha risparmiato quasi 24.000 Euro per i fuochi, riuscendo ad aggiungere anche le 3 serate di Giugno (alcune molto belle).
Si è passati da uno spettacolo pirotecnico ad una coreografia pirotecnica orchestrata.
Tecnicamente utilizzano un controller sincronizzato con la musica per regolare l'accensione dei fuochi e, sapendo a che altezza sarebbero esplosi, metterla a tempo.
Per questo motivo la gente deve essere il più vicino possibile per apprezzare, e lo spazio davanti alla Rotonda è il migliore, dal molo in pochissii avrebbero potuto farlo.
Avete presente cosa sarebbero stati i fuochi classici con solo 6.000 Euro al posto dei soliti 30.000?

simone pesci

22 agosto, 10:37
come sempre succede in Italia si riesce a polemizzare su tutto...con la crisi che c'e' (o almeno per alcuni c'e') non era meglio spendere questi soldi per qualcosa di piu' utile?..

gek Utente Vip

22 agosto, 10:52
se hanno voluto risparmiare, hanno fatto bene a spostarli alla rotonda

Il problema però è che marina vecchia non raccoglie investimenti di alcun tipo da anni.
una su tutte ancora manca una pista ciclabile,
e vista la propensione di essere spiagga per famiglie è veramente assurdo.

La scelta di svolgerli alla Rotonda è stata PESSIMA, non se ne sentiva il bisogno... Forse serviva ai VIP di Terrazza Marconi.

americo alessandrini

22 agosto, 11:09
Senigallia, una città giovanile e coraggiosa: dalla valutazione dei fuochi trae il trend dell'amministrazione manco fossero il rating finanziario della storia dell'estate.
Una proposta rivoluzionaria: basta coi fuochi... Ma chi l'ha detto che ci devono essere per forza tre quattro fuochi all'anno. Perchè bruciare costosa polvere da sparo senza scopo nè ritorno, per tradizione? Beh per tradizione c'era l'acqua pulita e la rotonda era un caffè. E poi a chi ha visto la guerra, quella vera, i fuochi fanno paura e io li capisco, c'è poco da festeggiare coi botti oggi giorno.

Vero che si è deciso di risparmiare, però perché pubblicizzarli come grandi fuochi? Magari l'anno prossimo si trovano di nuovo i soldi per farli belli e non viene più nessuno vista la miseria di quest'anno.

Delusione è la parola giusta per dare un giudizio sui fuchi.

capisco le ragioni di sicurezza che hanno dettato l'opportunità di spostare i fuochi dal molo alla rotonda, ma l'evento non è riuscito.

suggerisco al Comune di rimuovere i motivi di sicurezza che hanno fatto spostare l'evento alla Rotonda e ritornare nell'area del molo.

la Città di ponente ha il diritto di godere di uno spettacolo alla pari dei cittadini stipati sul piazzale della libertà; si perchè solo chi è riuscito ad arrivarci può aver provato delle emozioni, ma la Città è un'altra cosa!

Mi auguro che il Comune ci ripensi!

I miei personali complimenti all'articolo di Michele Pinto, io non avrei saputo fare di meglio. Ha descritto perfettamente la situazione senza essere offensivo o cattivo, ha centrato le disfunzioni in maniera perfetta.
Bravo!

per tagliare i costi io farei serata di Lanterne Cinesi (che ogni turista che vuol lanciare acquista vendute dal comune) lo spettacolo è simile e i costi per la amministrazione pubblica sono pari a zero (anzi forse ci si potrebbe guadagnare) e con i soldi risparmiati si offre un rinfresco.
I fuochi sono una cosa banale e ormai superata nell'ottica del turismo del XXI secolo, occorre rinnovarsi sempre per una Senigallia 2.0

Francesco Mallucci

22 agosto, 21:36
I fuochi sono stata la definitiva conferma che esiste una Senigallia di serie A ed una di serie B. Niente investimenti né eventi da anni, eventi infrastrutture, niente di niente a levante. Col cavolo che vi rivoto

Quanto baccano per nulla: sarebbe bastato avvertire il pubblico nei manifesti che lo spettacolo sarebbe stato visibile solo dal lato sud della Rotonda, e chi voleva vederlo sarebbe andato a vederlo là.
Invece l'amministrazione ha preferito tirare la "sòla" agli spettatori non dicendo dove andava visto lo spettacolo.
QUESTO a me pare sia il problema: per quale motivo una cosa importante come il posto dove andava visto lo spettacolo è stata volutamente taciuta??




logoEV
logoEV