statistiche accessi

Giardini Catalani, lettera aperta di Tonini Bossi agli amministratori

2' di lettura Senigallia 18/08/2012 - Gentili signori, il 26.06.2011 è stata inaugurata la nuova attuale sistemazione dei Giardini A.Catalani; si parlò molto dello slogan “a piedi nudi nel parco” per indicare la peculiarità del progetto; 4.400 metri quadri di indubbia riqualificazione di un’area in evidente degrado, realizzata con le risorse disponibili, (€ 400.000) che hanno permesso di ultimare un progetto anche se diverso rispetto a quello originale più “ambizioso”.

“A piedi nudi nel parco” fu quindi la indicazione dell’Amministrazione comunale circa l’utilizzo del nuovo parco urbano a ridosso del centro storico; uno spazio verde per giocare, passeggiare, prendere il sole.-

Più di un anno è trascorso dalla inaugurazione, non senza polemiche, a volte ingenerose a volte con fondamento.- Credo che con la necessaria serenità, assai più costruttiva rispetto alle strumentali (a volte) critiche, sia necessario prendere atto che non tutto è andato nel senso auspicato e che vi sia ora la necessità di una rinnovata analisi della situazione; dopo oltre un anno di “sperimentazione” sembra evidente la necessità di porre mano a quelle modifiche funzionali che il progetto originale indicava.- E’ il caso di ripubblicare quel progetto a beneficio di chi legge (allegato) che a mio avviso resta attuale e perfettamente funzionale: vi è la previsione di un ampio spazio centrale e fruibile soprattutto per anziani, mamme e bambini, ai cui margini è posizionato un sedile in pietra pressoché continuo (come realizzato in piazza del Duca); tutto come meglio visibile nelle foto allegate.-

Come affrontare le indubbie difficoltà economiche del momento, ovvero come reperire i fondi necessari ? immagino, spero non troppo utopisticamente, ad un contributo proveniente dal tessuto economico privato cittadino e non solo; per un periodo di anni “x” sul “sedile in pietra” che circonda la piazza potrebbero essere scolpiti i nominativi/ loghi dei soggetti grazie ai quali l’intervento si è reso possibile; una gratificazione pubblicitaria che potrebbe essere ritenuta non di poca valenza; un appello/ indagine in questo senso potrebbe quindi essere intrapresa per la verifica di fattibilità di questa particolare forma di finanziamento non nuova in altre realtà Italiane.-

Immagino che gli Amministratori cui invio la presente dovrebbero già aver in mente che esiste la necessità di non fermarsi all’esistente … compito degli innamorati della nostra Città resta quello di mettere in luce ciò che và illuminato !!








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-08-2012 alle 15:04 sul giornale del 20 agosto 2012 - 2251 letture

In questo articolo si parla di attualità, maurizio tonini bossi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CVp





logoEV
logoEV
logoEV