statistiche accessi

Malore in acqua, il surfista Nicolò Fratini racconta come ha soccorso il turista

1' di lettura Senigallia 13/08/2012 - “E' stato scioccante, non sono riuscito a dormire”. Le uniche parole che Nicolò Fratini, il surfista senigalliese che per primo ha soccorso il 51enne di Terni che venerdì mattina ha rischiato di annegare mentre faceva il bagno nel tratto di mare antistante, riesce a pronunciare ripensando a quel momento per Vivere Senigallia.

Stavo entrando in mare con la tavola quando ho notato l'uomo spinto fuori dagli scogli dalla corrente- racconta Nicolò Fratini- Poi è sopraggiunta un'onda che lo ha travolto e lui non si è mosso. Ho capito che qualcosa non andava”.

Marco Paranelli, 51enne di Terni, infatti era stato colto da malore. “Sono andato a prenderlo e l'ho trovato a pancia sotto con la bava- continua il surfista- E' stato scioccante. Avevo un solo pensiero in testa, è morto”. Il giovane ha quindi accompagnato l'uomo a riva dove è stato affidato alle cure del bagnino di salvataggio, Daniele Barucca, che stava prestando servizio dalla torretta di controllo. Sul bagnasciuga il bagnino e un infermiere presente in spiaggia sono riusciti a rianimarlo fino all'arrivo dell'ambulanza del 118 che ha trasportato l'uomo in ospedale.

E' stata un'esperienza forte che non vorrei rivivere mai più- conclude Fratini- Soprattutto perchè non è il mio lavoro e non sono preparato ad affrontare una emergenza simile”.






Questo è un articolo pubblicato il 13-08-2012 alle 18:22 sul giornale del 14 agosto 2012 - 3918 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/COr





logoEV
logoEV