statistiche accessi

Ripe: il Villino Romualdo riapre al pubblico, un cortometraggio per far conoscere la struttura

3' di lettura Senigallia 08/08/2012 - Dopo i lavori di ristrutturazione il Villino Romualdo, sede di un ampio centro culturale che comprenderà il Museo Nori de’ Nobili ad altri servizi, tra i quali la biblioteca comunale, sarà riaperto al pubblico nei prossimi mesi.

Anche per far conoscere la nuova struttura è nata l'idea di girare un cortometraggio con la biblioteca come tema conduttore.
Il mondo delle biblioteche è proprio il tema del concorso nazionale "A corto di libri", del quale si è recentemente conclusa la quarta edizione.
C'è la volontà, con questo cortometraggio, di parteciparare alla prossima edizione. Ma soprattutto c'è la volontà di promuovere la lettura, in modo particolare presso le nuove generazioni, obiettivo che è da anni una delle priorità dell'amministrazione comunale di Ripe. L’idea di girare un cortometraggio ambientato in biblioteca può essere un modo per avvicinare ancora di più i cittadini alla biblioteca stessa.

Il progetto, ideato e coordinato da Massimo Bellucci, referente della biblioteca comunale e responsabile del centro giovanile, sta prendendo corpo in queste settimane.
L'idea nasce dalla semplice constatazione che ogni libro – in un certo senso - contiene una storia, ma anche ogni persona ha una storia da raccontare, una storia legata al proprio vissuto, alle proprie esperienze, a quelle sensazioni anche semplici alle quali a volte non si dedica il tempo o l'attenzione dovuta.

Ogni persona ha una storia che solo apparentemente può essere giudicata insignificante: da questa semplice idea scaturisce il tema del cortometraggio, che potrà rappresentare uno stimolo di riflessione sull’importanza e sulla bellezza della lettura intesa non come attività solitaria, ma come opportunità di incontro.
Sono stati coinvolti Jonathan Soverchia e Luca Barchiesi, giovani videomaker recenti vincitori della tappa senigalliese del programma "Tutto in 48 ore" di Rai5, ma soprattutto sono stati coinvolti numerosi cittadini di Ripe e dintorni: tra questi Alex Bizzarri, Laura Pettinelli, Simona Zava, Simone Mandolini, Mario Memè, Romina Leoni, Sara Secchiaroli, Enrica Ferretti, Donatella Valletti e la piccola Marta Marchesi. Numerose altre persone verranno coinvolte nei prossimi mesi.

Con il supporto organizzativo di Elena Morbidelli si sta sviluppando un percorso che culminerà con un grande evento pubblico nel nuovo Villino Romualdo ristrutturato.
"Una delle tante cose positive di questa esperienza è la partecipazione dei cittadini di Ripe in un progetto che speriamo abbia una visibilità ben oltre i confini comunali - afferma il coordinatore Massimo Bellucci - difatti sono proprio le singole persone i protagonisti di questo cortometraggio, attraverso le piccole grandi storie della loro vita".
L’iniziativa viene svolta con il supporto dell’amministrazione comunale di Ripe, che organizza da anni iniziative di promozione della lettura, tra le quali la festa del libro.

"E' sempre con grande piacere che l'amministrazione comunale di Ripe accoglie questo tipo di iniziative - afferma il sindaco Fausto Conigli - difatti incentivare la frequentazione della biblioteca, soprattutto presso le giovani generazioni, è da anni un elemento qualificante delle nostre politiche culturali. Il Villino Romualdo – prosegue il sindaco - oltre al grande museo dedicato alla grande pittrice marchigiana Nori de' Nobili, sarà anche il contenitore di una serie di iniziative in grado di fornire nuove opportunità culturali alla cittadinanza".

A settembre sarà possibile avere già qualche immagine in anteprima.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-08-2012 alle 15:41 sul giornale del 09 agosto 2012 - 2955 letture

In questo articolo si parla di attualità, ripe, comune di ripe, Villino Romualdo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CDi





logoEV
logoEV
logoEV