statistiche accessi

Montemarciano: Becci sul casello autostradale, 'Non è una bella notizia'

Bernardo Becci 3' di lettura 08/08/2012 - Cari Liana, Paolo e Luigi dopo le polemiche che in questi giorni hanno seguito l’inaugurazione del casello, sinceramente, debbo dirvi che anche per me l’inaugurazione del casello non è una bella notizia.

Molto mi sono battuto assieme agli amici della mia lista affinché questa “inutile” opera pubblica non venisse realizzata. Molti cittadini di Montemarciano avevano con noi sottoscritto una petizione per impedire che si costruisse il casello di gabella convinti che non si sarebbero realizzati quegli interventi di riordino e potenziamento della viabilità esistente in relazione ai prevedibili flussi di traffico in aumento sulla viabilità locale.
Oggi abbiamo il casello e sembra una cattedrale nel deserto senza nessuna possibilità di realizzare nel breve periodo quella viabilità di sostegno che già nel 2005 tutti chiedevamo.

Quando tre anni fa, poi, presentai in consiglio l’ordine del giorno che invitava Liana, assieme al sindaco di Falconara, ad incontrare la Società Autostrade per ricontrattare la scelta del nuovo casello autostradale di Pojole-Gabella, l’ho fatto perché ritenevo più utile destinare quei fondi (molti milioni di euro perla verità) verso la realizzazione di altre più urgenti opere pubbliche per i cittadini.
L’ho fatto perché ero certo, così come si verifica oggi, che alla realizzazione del casello non sarebbe seguita la realizzazione delle bretelle per bypassare Marina e, consideravo non opportuno, proprio all’inizio della crisi la realizzazione di un opera che, tra le necessità e le emergenze del comune di Montemarciano, non era certo ai primi posti.

Non avete ascoltato e oggi quello che dissi allora si è verificato puntualmente.
Il casello non risolve nessuna delle criticità di Montemarciano, ed aver continuato a ritenere il casello una compensazione della società Autostrade per “risarcire” il territorio interessato dai cantieri della terza corsia era ed è un errore.
Altre erano le compensazioni che dovevamo chiedere: la realizzazione dell’uscita a sud e dell’uscita a nord da Marina per decongestionare il traffico sulla statale 16 e, soprattutto, bypassare l’abitato della frazione di Marina (la provincia, o quello che ne rimane non le realizzerà mai); la manutenzione vera delle strade urbane; il risanamento dei fossi di Gabella colpita nel 2006 da una tragica alluvione, questo Vi proposi con l’ordine del giorno, e tutto questo con le risorse destinate al casello avrebbe potuto essere già realizzato.

Purtroppo non è così e tu Liana con le scelte della Tua amministrazione hai contribuito a questa situazione.
Per questo non festeggio e non sono contento per la realizzazione di questa che continuo a ritenere una inutile opera pubblica che ha prodotto ulteriore sperpero di denaro.
Questo casello sicuramente dei benefici li porterà, ma non ai cittadini di Montemarciano. Noi vigileremo affinchè questa inutile infrastruttura non apra la strada ad ulteriori ed ancora più gravi stravolgimenti e devastazioni del nostro territorio, già ampiamente compromesso.


da Bernardo Becci
consigliere comunale
Democratici per Montemarciano Lista-Becci





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-08-2012 alle 18:33 sul giornale del 09 agosto 2012 - 1787 letture

In questo articolo si parla di montemarciano, politica, casello autostradale, bernardo becci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CD0





logoEV
logoEV
logoEV