statistiche accessi

'Demanio Marittimo KM-278' a Marzocca, pubblico e protagonisti attendono l'alba insieme

Demanio Marittimo KM-278 4' di lettura Senigallia 01/08/2012 - É stata una lunga maratona, scandita dai tempi e dalle luci del tramonto, della notte e dell’alba, intrecciati con le parole, i volti, i suoni e le immagini portati su questo tratto di litorale adriatico da oltre 70 protagonisti e da un grande successo di pubblico.

La seconda edizione di DEMANIO MARITTIMO.KM-278, a cura di Cristiana Colli e Pippo Ciorra, ha ospitato 35 appuntamenti, che si sono susseguiti in parallelo sui due palchi allestiti sulla spiaggia del KM-278 dal gruppo di giovani progettisti composto da Giacomo Barchiesi, Valerio De Santis, Nicolò de Vita, Chiara Girola, vincitori del concorso di idee indetto in occasione della manifestazione.

Tanti appassionati dell’architettura, l’arte, la creatività, ma anche tanti curiosi, si sono lasciati trasportare in questo flusso di idee, progetti confronti.
Molti gli appuntamenti che hanno conquistato il pubblico fino al cuore della notte, dagli incontri di SPONDE, dedicati al confronto con grandi professionisti dell’architettura provenienti dall’altro lato della sponda adriatica, all’anteprima della Biennale di Venezia, con Luca Zevi, curatore del Padiglione Italia, e a quella di AdriaticoShangai, la Biennale di Shangai raccontata da Davide Quadrio e Roberto Paci Dalò.

Grande interesse anche per le conversazioni sui giovani, il tema dei talenti in fuga, quello della formazione delle accademie ai tempi della crisi, per gli speed talks, con la presentazione di idee creative emergenti, per il Pellegrinaggio laico nelle città del mondo con i File Urbani da Radio 3, presentati da Valerio Corzani, l’analisi simbolica sul tema della spiaggia e della vacanza di Andrea Pollarini.

A fare da protagonista anche il territorio, le riflessioni sulla sua identità, gli scenari di sviluppo, le eccellenze e le sfide, ma anche il ricordo di grandi figure come Paola Salmoni, importante architetto, progettista sapiente della tradizione modernista marchigiana.
Un territorio che è stato vissuto inoltre attraverso gusto, dalla spuma nera di Paoletti, ai drink al Varnelli, alle bollicine di Rocca dei Forti Spumanti, fino all’apparizione della creazione di Moreno Cedroni, invitato da DROME magazine a elaborare un nuovo progetto: e così, dal suo ristorante, dall’altra parte della strada, è arrivato a sorpresa in spiaggia il polpo nero ispirato al tema della catastrofe.

Molte le occasioni per fare le ore piccole: la Sound Lounge di dj Gunnetto, realizzata in collaborazione con DROME magazine, l’installazione sonora a cura di Radio3, per riascoltare alcune delle puntate del programma File Urbani, in un viaggio tra le città del mondo che si affacciano sul mare, la showreel di video a cura di Ljudmilla Socci, intitolata Open Academy, presentata in anteprima nell’ambito del progetto promosso da white.fish.tank Porta Pia open academy and residence ad Ancona, i racconti per immagini a cura di Didi Gnocchi e Ultrafragola, la proiezione di Il mare d’inverno di Ermanno Cavazzoni.
E inoltre, l’attesa che la scala, ideata da Nicola Ruben Montini, nella sua performance a cura di Andrea Bruciati, si innalzasse nella notte, in un’opera partecipata, realizzata insieme al pubblico, coinvolto per realizzare questa impresa.

DEMANIO MARITTIMO.KM-278 ha dimostrato l’unicità di una formula che parte dal territorio, dalla sua identità e dal suo immaginario per abbracciare il mondo, il significato che oggi può nascere solo dall’autenticità di un’esperienza e di un racconto, calato nel contesto della produzione culturale globale. È questo lo spirito con cui la rivista MAPPE, edita da Gagliardini Editore, e diretta da Cristiano Toraldo di Francia - che ha promosso DEMANIO MARITTIMO.KM-278, presentando in questa occasione il suo numero zero, letteralmente andato a ruba nel corso della notte - continuerà il suo racconto.

La seconda edizione di DEMANIO MARITTIMO.KM-278 è promossa dalla rivista “MAPPE/Marche Architettura Progetti Pensieri Eventi” - con la collaborazione del MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, della Regione Marche, e del Comune di Senigallia, della Provincia di Ancona e con il supporto di un’ampia rete di imprese, istituzioni, associazioni culturali – tra cui ADI MAM e INU Marche – a cui si unisce da quest’anno anche la Camera di Commercio di Ancona.

Questa seconda edizione è stata caratterizzata da una sempre più forte presenza delle eccellenze della filiera marchigiana, segnando la nuova tappa di un percorso nato un anno fa e orientato a una visione strategica in grado di connettere e sviluppare in un contesto internazionale l’identità e la creatività del territorio. Per mettere in pratica il legame tra cultura, territorio e sviluppo sostenibile, Energy Resources, realtà di eccellenza della green economy marchigiana e non solo, ha reso l’esperienza e la mobilità degli ospiti totalmente green con mezzi di trasporto elettrici e una pensilina per il rifornimento forniti per l’occasione.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2012 alle 19:38 sul giornale del 02 agosto 2012 - 1237 letture

In questo articolo si parla di attualità, marzocca di senigallia, Demanio Marittimo KM-278

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CnS





logoEV
logoEV
logoEV