statistiche accessi

Assalto alla postazione bancomat a Cesano di Senigallia, quattro 'professionisti' in fuga

bancomat 1' di lettura Senigallia 01/08/2012 - Quattro persone vestite di nero e con il volto travisato da un passamontagna attorno alle 2:45 di mercoledì hanno assaltato la postazione bancomat della Banca Unicredit in località Cesano, adiacente al bar Uliassi.

Secondo quanto accertato dai carabinieri della compagnia di Senigallia, le quattro persone delle quali ancora non si conoscono le generalità sarebbero giunte a Senigallia con una o due macchine ed avrebbero distrutto la postazione bancomat utilizzando una sostanza gassosa infiammabile, probabilmente acetilene, innescata da una scintilla provocata mediante un collegamento elettrico. Lo scoppio, che ha distrutto completamente la postazione sprovvista di dispositivo antiscoppio, ha macchiato le banconote rendendole così assolutamente inutilizzabili.

I quattro si sarebbero dati alla fuga a forte velocità in direzione Nord facendo perdere le proprie tracce ai militari giunti immediatamente sul posto.

La successiva azione investigativa, condotta attraverso la diffusione delle informazioni utili al rintraccio dei malviventi nella giurisdizione di competenza ma anche in quelle prossime, ha permesso agli uomini del capitano Lorenzo Marinaccio di appurare che gli stessi banditi, dopo un’ora circa, avevano ripetuto lo stesso assalto, col medesimo modus operandi, a Rimini (frazione Torre Pedrera). Anche in questo caso è stata presa di mira una postazione bancomat della Banca Unicredit sprovvista di dispositivo antiscoppio. Pertanto, sulla base degli elementi raccolti, i militari ritengono si tratti di una di “professionisti” in transito a Senigallia ma conoscitori dell’area e al momento non escludono alcuna ipotesi investigativa. Non è escluso neanche che i malviventi possano avere delle basi “informative” in zona.






Questo è un articolo pubblicato il 01-08-2012 alle 16:30 sul giornale del 02 agosto 2012 - 1643 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, Sudani Alice Scarpini, cesano di senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Cmw





logoEV
logoEV
logoEV