'Demanio Marittimo' a Marzocca, il KM-278 si prepara ad accogliere 12 ore di cultura

Demanio Marittimo KM-278 2' di lettura Senigallia 26/07/2012 - Ancora un giorno, e il km 278 del litorale adriatico, a Marzocca di Senigallia, si trasformerà da punto geografico sulla mappa a territorio di incontro dell’architettura, l’arte, il design, la sociologia, il cinema, la letteratura, lo sviluppo sostenibile, l’enogastronomia, con due palchi allestiti sulla spiaggia, animati da un palinsesto parallelo di 12 ore di incontri con i protagonisti della cultura e della progettazione contemporanea.

Tante saranno le occasioni per vivere questo tratto di litorale, come luogo delle idee e dei progetti: un’installazione sonora site specific a cura di Radio3 e DEMANIO MARITTIMO.KM-278 a partire da File Urbani una delle trasmissioni di maggior successo della rete, una Sound Lounge a cura di DROME magazine, con special guest l’artista, musicista e dj, DJ Gunnetto. E inoltre degustazioni delle eccellenze marchigiane – dalla mitica spuma nera di Paoletti alla grattachecca al Varnelli alle bollicine superglam di Blanc de Blancs Tor dell’Elmo - Rocca dei Forti. Alla luce dell’alba si arriverà con i colti e raffinati racconti per immagini della maratona video a cura di Didi Gnocchi, fondatore e direttore editoriale di Ultrafragola Channels.

In tema di eccellenze del territorio, ospite d’eccezione sarà l’estroso chef stellato Moreno Cedroni che, dopo aver contribuito ad un’artistica rivisitazione dell’ostrica, ha nuovamente accolto l'invito di DROME magazine, tra i media partner di DEMANIO MARITTIMO.KM-278, sulla scia dei Cahiers de Cusine di DROME 20 - the Catastrophe issue - per ispirarsi nuovamente ad apocalittiche visioni culinarie.
A Marzocca offrirà una sua versione inedita del polpo, un’azione volta a manifestare concettualmente le impensabili meraviglie del dopo catastrofe: nascosto dentro uno scrigno stropicciato, reduce di chissà quale nefando destino, il polpo, di corvine tonalità, ingannerà gli occhi degli ospiti, ma non appena sfiorerà il palato risveglierà le papille gustative dei “sopravvissuti”. Tutto mentre la Madonnina del Pescatore, il suo ristorante, veglia sulla spiaggia, poco più in là.

E per muoversi, Energy Resources, realtà di eccellenza della green economy marchigiana e non solo, renderà l’esperienza degli ospiti totalmente green con mezzi di trasporto elettrici e una pensilina per il rifornimento forniti per l’occasione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2012 alle 14:42 sul giornale del 27 luglio 2012 - 1205 letture

In questo articolo si parla di attualità, Demanio Marittimo KM-278

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/B62





logoEV
logoEV