Alla Rotonda di Senigallia la consegna delle Bandiere Blu, foto e video della cerimonia

consegna della bandiera blu 2012 3' di lettura Senigallia 26/07/2012 - Alla Rotonda a Mare di Senigallia, come consuetudine ormai da 4 anni, si è svolta giovedì la cerimonia di consegna delle bandiere blu assegnate quest'anno dalla Federazione per l’educazione ambientale (F.E.E.) per la qualità del mare e delle spiagge a 16 Comuni marchigiani.

Alla presenza di Claudio Mazza, Segretario Generale della Fee Italia, di Roberto Piccinini del Coordinamento regionale Comuni Bandiera Blu, del presidente della Regione Gian Mario Spacca e del sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, sindaci e assessori di Gabicce Mare, Pesaro, Fano, Mondolfo, Senigallia, Portonovo di Ancona, Sirolo, Numana, Porto Recanati, Potenza Picena, Civitanova Marche, Porto Sant’Elpidio, Porto San Giorgio, Cupra Marittima, Grottammare e San Benedetto del Tronto hanno ritirato il prestigioso vessillo.

La qualità dell’offerta turistica è un valore aggiunto indispensabile per vincere la sfida della competizione nazionale e internazionale e la Regione Marche ha tutte le carte in regola per farlo- annuncia il presidente Gian Mario Spacca- Con le 16 Bandiere Blu e le cinque per gli approdi turistici (Ancona – Marina Dorica; Numana – Porto turistico di Numana; San Benedetto del Tronto – Porto turistico Tiziano; Porto San Giorgio – Marina di Porto San Giorgio e Fano – Marina dei Cesari) le Marche sono la seconda regione in Italia per numero di riconoscimenti nonché per l’offerta di servizi eco-compatibili e accessibili a tutti. Un vero primato che certifica la qualità del territorio e della vita della comunità marchigiana". "Premia inoltre l’opera svolta sul litorale-aggiuge Claudio Mazza- dimostrando come in questi anni c'è stato il miglioramento continuativo".

Merito del valore turistico marchigiano, secondo il presidente e confermato da Mazza e Piccinini, va al lavoro congiunto svolto dai sindaci per la difesa della costa, la valorizzazione dell’ambiente, l’ammodernamento delle strutture ricettive e dei servizi turistici.

Proprio grazie a questo tenace impegno che le Marche, meglio di altre regioni, riescono a resistere alla crisi economica- continua Spacca- La regione trova infatti la sua forza nel sistema armonico delle comunità. Abbiamo certamente un mare di qualità certificata ma abbiamo anche molte altre risorse per sviluppare tanti turismi in ogni stagione dell’anno: cultura, enogastronomia, ambiente, turismo equestre, terme, itinerari spirituali e religiosi, meditazione. Adesso tutta questa ricchezza va messa a sistema per dare al turista la possibilità di scegliere tra un bouquet di offerte tutte improntate alla qualità e all’eccellenza”.

Il presidente ha quindi sottolineato la necessità di continuare a perseguire la qualità territoriale per avviare quel secondo motore di sviluppo dell’economia, il turismo appunto, che la giunta regionale ritiene indispensabile. Immancabile poi il ricordo al senigalliese Ferdinando Rosi, a cui è stata dedicata la cerimonia 2012, che ha voluto profondamente l'istituzione della Fee. “Senigallia e il professor Rosi prima sono stati tra i promotori nelle Marche della sensibilità verso il territorio, la qualità della vita e dell'offerta turistica che crea reddito e lavoro- spiega Spacca- La cerimonia non poteva quindi svolgersi in un luogo migliore”. Opinione condivisa dal sindaco Maurizio Mangialardi.








Questo è un articolo pubblicato il 26-07-2012 alle 18:26 sul giornale del 27 luglio 2012 - 760 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, Sudani Alice Scarpini, bandiera blu 2012

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/B6Y





logoEV
logoEV