Commercio: al via i saldi tra speranze e preoccupazione

3' di lettura Senigallia 06/07/2012 - Partono sabato 7 luglio i saldi estivi a Senigallia con negozi aperti fino a mezzanotte. Definiti dalle imprese 'saldi di inizio stagione', i saldi per alcuni rappresentano una boccata d'ossigeno ma per la maggior parte dei commercianti è sbagliato anticiparli.

A rivelarlo è un sondaggio fatto da Cna su un campione di 100 attività locali. “Le aspettative ci sono ma sono al ribasso rispetto agli anni scorsi -spiega Massimiliano Santini, segretario della Cna- anche se in questo periodo le vendite sono talmente crollate che l’entusiasmo dei primi giorni potrebbe rigenerare il settore, salvo poi ritornare al buio. Con questo tipo di commercio le marginalità sono ridottissime”.

Preoccupazioni che aumentano perchè ancora non è stato scongiurato l'aumento dell'aliquota Iva ad ottobre e non è stato scongiurato il progetto del megaoutlet di Marotta. “L'aumento dell'aliquota segnerebbe la fine per molte attività commerciali- sottolinea Santini- Inoltre non è stato scongiurato nemmeno il progetto del megaoutlet che secondo quanto ci risulta sta procedendo senza traccia. Bisogna poi guardare al piano di riqualificazione del centro storico, valutare le opportunità ma anche i disagi”. Secondo la Cna infatti mancherebbe l'informazione in merito ai lavori e questo alimenta la polemica. “Pertanto nel mese di settembre insieme alle altre associazioni promuoveremo un’assemblea aperta a tutte le imprese-dice- per fare chiarezza in maniera definitiva sul piano di riqualificazione generale del centro storico”.

Tuttavia il 70% delle attività condividono i lavori fatti, quelli in cantiere e quelli annunciati a condizione sine qua non, essenziale ed indispensabile che ciò non tolga in alcun modo i parcheggi. Una spina nel fianco del 100% delle attività. Al contrario il 30% si manifesta indispettito e danneggiato dai lavori e contrario alla ZTL. Anche in merito alla movida notturna i commercianti del centro si dividono sulla polemica fatta dai residenti in merito ai decibel. L’80% dei commercianti sostiene che il movimento porta gente e contribuisce a generare benessere per tutti, a condizione però che vengano posti dei paletti nelle regole del quieto vivere. “E’ la maleducazione e l’ignoranza che vanno combattuti e sanzionati con azioni esemplari”-osservano i negozianti interpellati da Cna. Molte delle attività intervistate hanno aderito alla vigilanza “Senigallia città Sicura” e ne confermano convintamente l’utilità a condizione che si mantenga uno stretto raccordo con le forze dell’ordine.

Negozianti quindi divisi tra chi approva e non approva i saldi anticipati (dal 7 luglio al 1 settembre), soprattutto in virtù dell'andamento generale dei propri affari. “Negli ultimi 5 anni il commercio ha tenuto con fatica (periodo involutivo) e sopportato con sacrifici nelle marginalità aziendali l’onda lunga della crisi del manifatturiero nell’entroterra e nelle valli che si è scaricata sui consumi familiari e nella capacità di spesa primaria e secondaria, esasperando il già pessimo dato generale-chiarisce Massimiliano Santini- Dall'ultimo periodo 2011 e in questa prima metà dell’anno si registra un generalizzato tracollo delle vendite in città un po' in ogni settore merceologico, in ogni zona della città e in ogni dimensione distributiva. In particolare continua a soffrire l’abbigliamento, compreso quello per i bambini che fino a ieri aveva retto”.

Alla base quindi di questi dati, a cui va aggiunto il fatto che per la maggior parte delle attività interpellate il contributo nelle vendite e negli affari generato dal maggior afflusso di gente durante gli eventi è molto più contenuto rispetto agli anni scorsi, molti provocatoriamente propongono di fare i saldi 4 volte all’anno (una volta a stagione) e di liberalizzarli visto che ormai tutti trovano scappatoie per renderli sistematici durante l’anno.






Questo è un articolo pubblicato il 06-07-2012 alle 18:05 sul giornale del 07 luglio 2012 - 1999 letture

In questo articolo si parla di attualità, commercio, saldi, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BiT