Tonini Bossi a Liverani, 'Facile disprezzare quello che non si può ottenere'

maurizio tonini bossi 1' di lettura Senigallia 26/06/2012 - Il “malDESTRO” Liverani con la credibilità sotto i tacchi di una destra storicamente tramontata come tramontato è il berlusconismo, sembra divertirsi con una improbabile demonizzazione di questa Amministrazione cittadina; su aspetti assolutamente privi di “politica” ma legati esclusivamente alla libertà di pensiero e di opinione di persone dello stesso schieramento,

Liverani imbastisce la sua arringa subito smentita da una vivacità del nostro tessuto sociale e da un chiaro successo del “turismo” Senigalliese.

Liverani ritiene che, oggi, vi sia ancora qualcuno che possa imputare alla Amministrazione Cittadina quella che invece è solo la stupidità di chi usa i gavettoni in Corso 2 Giugno.- Liverani sostiene che la nostra Città sia giunta “alle comiche”, che la Città “sia amministrata senza nessun senso logico, dove tutto è lasciato all’incompetenza di personaggi che proprio non riescono a coniugare gli interessi del cittadino con quelli della città turistica".

Qui non si tratta più di ironizzare con opinioni opposte rispondendo con altrettanta ironia; qui si tratta, da cittadini innamorati della propria realtà civile e sociale, di sostenere, smentendo fermamente quei giudizi senza fondamento alcuno; i parere di Liverani, quelli sì, sono strumentali, falsi.

Non ho peraltro alcuna difficoltà a giudicare sbagliato, da parte della Allegrezza, esternare opinioni etichettate “segretario del PD”, rispettabili in quanto oponioni ma di dubbia valenza politica, quantomeno inopportuna. Comunque caro Liverani, da “queste parti” non si è “tutti coperti e allineati” e non si esprimono pareri sotto dettatura.

A Liverani mi permetto di consigliare che non faccia come La volpe e l'uva: è facile disprezzare quello che non si può ottenere.-


da Maurizio Tonini Bossi
ex consigliere comunale
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2012 alle 16:36 sul giornale del 27 giugno 2012 - 2944 letture

In questo articolo si parla di politica, maurizio tonini bossi, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ARs


Quello che scrive Tonini Bossi è comicamente smentito dalla notizia della richiesta di dimissioni rivolta da un noto esponente del Pd ad una consigliera del Pd che si era "permessa" di dichiarare di essere contraria all'aborto.

Non tutti sono allineati e coperti ma il "sistema senigalliese" vorrebbe che tutti lo fossero.

è davvero sgradevole leggere comunicati da pulpiti, ma non so da quale pulpiti, pulpiti di , nel caso di Maurizi Tonini Bossi, una persona che certamente ha passato l'età della pubertà, anche se pure nella pubertà bisognerebbe responsabilizzarsi e si dovrebbe invitare a farlo senza marchi, una persona ,continuo, che non so in ragione di cosa faccia il portabandiera tout court dell'amministrazione comunale , ricordo sistematicamente irruzioni per difendere la curva di rappresentanza... Io che sono irritato con tutti che sono un pochino pretestuosi, men da Liverani, non è che il suo è un "marchio di peste", quello della fiamma , che delegittima quello che dice...Le cose sono o non sono, non importa chi le dice, sono dissociate e dovrebbero esserlo da chi le esprime , non si sta qua a disquisire sul fatto che tutto cuiò che sta da una parte vabene e tutt ciò che sta dall'altra parte va male oppure il contrario, non si sta nel demiurgo delle idee positive perfette, nessuno può essere perfetto o pensre che gli altri lo sono, è "paganesimo". Capitano tante cose che mi scocciano anche personalmente, come perima cosa questo maledetto (soggettivamente), bipolarimso, non è una partita di calcio(sic), non ci sono curve prevalenze non si hanno tutte le ragioni... Io metteri fuori le sigle politiche da tutte le stanze degli enti e cancellerei i gruppi consiliari o parlamentari e questo non darebbe spazio a rappresentanze e clientele come nell'antica epoca romana che non ho come modello nel complesso, a parte la creazione del diritto civile così come lo si intende oggi nelle nazioni di civil law soprattuttto... Mi dà tanto fastidio che un episodio che non ha nulla che vedre col vandalismo e la maleducazione della notte , in senso latissimo e le turbative di ordine pubblico, venga un po' messo sopra quello che appunto ho citato ora... Le vedo le locandine dei quotidiani, ma perché non si può dire che qua è un casino sì...Non che dalle altre parti vada così meglio, ma è meglio, certamente un comune che in primo luogo è un ente di residenti e non di "cittadin", è un comparto amministrativo e pure lo stetao è un'amministrazione e un'amministrazione deve amministrare nell'interesse di tutti non di chi è nato o meno in italia piutttosto che chi non è nato, però io non so se dover ridere o meno, personalmente assicuro che , non so, le mie posizioni che sono critiche e fuori dalle parti... mi pare che mi diano certamente non agevolazioni, solo perché dico che le cose devono essre neutre impassibili e non avere colore o bandiera ed è non riduttivo peggio non individuare i responsabili di un episodio come quello di sabato ed indicarlo come la fonte di tutti i problemi... Beh' forse sì è problematico l'espisodio e sono problemaiche certe interpretazini mediatiche e Maurizio Tonini Bossi fa lo stopper di ruolo, se uno è un po' condizionato dal resto se è membro di una entità un gruppo anche se finge di non esserlo, non sarà ricordato, mi chiedo cosa avrebbe da dire Tonini Bossi fuori dai suoi raggi di azione e cosa c'entra citare Breluscni, la destra, non si legittima una cosa delegittimandone un'altra, è sempre così. Caro Maurizio Tonini Bossi,non mi piace dire per cognome, ma non ci conosciamo io ho 34 anni, sa che nelle antiche civiltà o non bisogna nadre tanto dietro esisteva la figura del saggio?La vedo così "ribaldino" e mi aspetterei un po' di compostezza ,ma proprio in generale me la aspetterei, ma la cocciutaggine non ha fine, il non stare sopra i toni il pensare a fare è un valore...Da parte mia conteasto tutto questo circolo mediatico e poi dico pure che ci sono persne che fanno il buono e cattivo tempo per certe cose a Senigallia da anni, non certo di soprabosco e lo fanno e dico a tutte le istituzioni come mai , come mai?Non esiste cittadina se i residenti non si coportano da residenti guardando non solo ai propri disagi o benefici, ma avendo qualche principio distaccato dalle curve, comunque Liverani dice cose giuste, talvolta è un po' pretestuoso, non ne dice il suo sovrapposto provinciale , assolutamente, ognuno ogni giorno si dovrebbe sentire alla prova e non è necessario riempire la stampa di cose che lasciano il tempo che trovano, delle cose non si deve scrivere non devono capitare e sarebbe così non troppo difficile non farle capitare , Senigallia non è Los Angeles che ha un raggio di settanta km, sono cinque vie quelle dove capitano le solite cose...Anche che nel condomino dove sono domiciliato, via mamiani 2/4 , sono entrati alle due di pomeriggio a serranda parta in un appartamento e hanno preso l'oro... Posso pensaare che sapevano già che lì ci fosse e non mi riferisco all'abitazione di un persnaggio pubblico né di fama benestante. boh'... Sarà che è un po' troppo?!Non è mai troppo mannaggia.

Off-topic

Questo è un Off-Topic, ma volevo sapere dal Sig. Tonini Bossi se ha poi scoperto chi è il cittadino che abita all'incrocio tra Viale Anita Garibaldi e Via Mercantini.
Sono curioso di sapere se è lo stesso che sapevo io .... (e sono anche curioso di vedere se renderà pubblico il nome).

Notevole qualifica, ex-consigliere comunale:

Turismo:
A parte le manifestazioni eccessive e non sempre gradite dagli ABITANTI di senigallia, quali "summer jamboree" (che nulla ha a che vedere con senigallia, e che aggrada per una settimana gli abitanti con veicoli che in altri paesi prevederebbero l'arresto immediato, ma si sa, i vigili urbani senigalliesi sono un po' distratti), quali "fireworks festival" (che nulla ha a che vedere con senigallia se non per i bambini piccoli, che fanno ahhh, ohhh e altro), "movida" (un insieme di semplici barretti che offrono, più o meno quello che tutti i bar offrono, con il problema della totale assenza di controllo dei ragazzi, che si ubriacano, pisciano e vomitano di fiano alle case, ma sono ragazzi, quindi li si lascia fare).

Con queste semplici righe, che denotano, più che un offerta turistica, un mostruoso casino turistico, supportato da una viabilità inesistente e incontrollata (nominerei all'una di notte orde di ragazzini che sfrecciano con motorini truccati a 80 all'ora sul lungomare, con il beneplacido dei vigili, come al solito, e un comportamento generale da teppisti isterici degli automobilisti).

Quanto detto è osservabile da qualunque essere umano dotato di:
1. Occhi
2. Orecchie
3. Conoscenza delle leggi
4. Cervello.

Ossequi.

P.s.:
Di solito le città si amministrano per i cittadini residenti, non per i turisti, eccetto a miami, cosa a cui punta, evidentemente, il geniale e intellettuale sindaco, signor dottor illustrissimo mangialardi.

Contenti voi.

Off-topic

E' forse un ex sindaco?

Off-topic

@ melgaco

Ti ricordi il gioco in cui si nascondeva un oggetto e poi a chi lo cercava si diceva acqua, fuochino e fuoco?
Se le mie informazioni sono esatte .... "ti stai scottando!"

Vi siete già ustionati....




logoEV