statistiche accessi

x

Piazza Saffi, taglio del nastro tra musica e sostenibilità

piazza Saffi 2' di lettura Senigallia 20/06/2012 - Taglio del nastro per la rinnovata piazza Saffi. L'inaugurazione fissata per le 18 di domenica 24, oltre al saluto del sindaco Maurizio Mangialardi, vedrà il complesso musicale 'Città di Senigallia' impegnato nell'apertura dell'evento e il concerto della Fisorchestra Marchigiana.

Una mix di musiche da film che da sole meritano la partecipazione- osserva il sindaco Maurizio Mangialardi- La bellezza della piazza aggiunge quel tocco in più alla manifestazione ma soprattutto alla città”. Piazza Saffi, all'ingresso sud di Senigallia, è stata recuperata senza grandi modifiche. “Abbiamo recuperato il luogo nella sua bellezza, allargando l'area pedonale e ciclabile-sottolinea il primo cittadino-creando, attraverso il progetto 'Una città di lungo corso', non solo un'area fisicamente al centro della città ma anche come luogo d'incontro”.

La riqualificazione, costata al comune 370 mila euro del bilancio 2011, al termine della giornata inaugurale terminerà con il fissaggio delle panchine. “Abbiamo sistemato una piazza di 1600 metri quadrati con un lavoro di grande eleganza, realizzato con i materiali tipici della città, e al contempo sobrio- sottolinea l'assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Memè- Abbiamo inoltre recuperato i sottoservizi e la rete fognaria e unito viale Leopardi con una pista pedonale e ciclabile”.

L'intera area di Piazza Saffi, come stabilito da un'ordinanza sarà vietata al traffico, appoggiando la politica di Città Sostenibile. E a tal proposito da luglio sarà avviato il progetto 'VeloRiciclo'. Grazie alla CiclOfficina, che si trova allo Stadio nell'ex sala di aspetto delle corriere, sarà possibile marcare la propria bicicletta contro i furti. Si imprime sul telaio della bici il codice fiscale del proprietario così da creare un registro delle bici dei residenti e di coloro che lavorano o studiano a Senigallia, conservato dalla Polizia Municipale, per poter restituire le stesse in caso di smarrimento.

Il nuovo servizio vuole funzionare da deterrente- commenta Gennaro Campanile- e rendere l'utilizzo della bici più sicuro. Il progetto mira ad educare alla politica di legalità”. Il timbro, applicabile presso la Ciclofficina dalle 18 alle 20 di lunedì, mercoledì e venerdì, ha un costo minimo di 2 euro per riuscire a far continuare il progetto nel tempo, come sottolineato dalla Caritas. In occasione dell'inaugurazione di Piazza Saffi, in cui Polizia Municipale e Caritas saranno presenti con uno stand, la marcatura della bici potrà già essere effettuata con un'offerta maggiore. “La scelta è dettata dalla volontà di donare la differenza alle popolazioni terremotate”- conclude il sindaco.








Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2012 alle 23:59 sul giornale del 21 giugno 2012 - 1677 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/AB5