Emergenza rifiuti: Mangialardi, 'La situazione è drammatica'

maurizio mangialardi 3' di lettura Senigallia 21/06/2012 - “La situazione rifiuti è dramatica”. La mancata raccolta della differenziata che si protrae ormai da giorni in molte zone della città è diventata una vera e propria emergenza. Una bomba scoppiata proprio all'inizio della stagione estiva quando caldo e la presenza in città dei turisti peggiorano notevolmente la situazione. Il sindaco Maurizio Mangialardi sbotta e va su tutte le furie.

“E' inammissibile e non siamo più intenzionati a sopportare ulteriori disservizi da parte della ditta incaricata di eseguire la raccolta dei rifiuti” -attacca il primo cittadino. La ditta Aimeri, che si è aggiudicata il bando di gara per il servizio, da mesi esegue a singhiozzo la raccolta dei rifiuti. Un disservizio che nelle ultime settimane però ha raggiunto il culmine con i bidoni della differenziata che non vengono svuotati.

Risultato: i cittadini sono costretti a tenersi per settimane i rifiuti in casa o peggio ancora in alcuni casi a lasciarli abbandonati per strada. Organico, grigio e vetro non sono stati ritirati se non in qualche zona della città nelle giornate di lunedì, martedì e di ieri (tipo in via Verdi). Il caldo rende la situazione insopportabile con la formazione di cattivi odori. Ma non solo. In città stanno arrivando i turisti e il biglietto da visita della spiaggia di velluto non è certo dei migliori. Da lunedì, con l'inizio del Caterraduno, sono previsti migliaia di visitatori e la questione rifiuti rischia il collasso.

“Non siamo disposti ad accettare ulteriori disservizi -continua Mangialardi- purtroppo il Comune e il Cir33 (il consorzio che gestisce la differenziata) devono far fronte ai problemi creati da un'impresa inadempiente che sta mettendo sotto scacco i cittadini. Non nego che la situazione è molto delicata e complicata”. L'appalto vinto dalla Aimeri è scaduto il 31 maggio scorso ma il contratto è stato prorogato fino a settembre con l'intento di “non creare disagi durante la stagione estiva” ma data la situazione la scelta forse non è stata delle più azzeccate. “Si è scelto di prorogare l'appalto anche perchè è stato indetto un nuovo bando per la raccolta dei rifiuti e la commissione giudicatrice sta valutando le domande pervenute”.

Cinque le imprese che hanno partecipato al bando e tra queste figura anche la Aimeri che nonostante i disservizi ha scelto di ricandidarsi. Oltre alla impresa di Rozzano (Mi) si sono candidate anche l'Astea di Recanati (Mc), Ecologica Sangro di Lanciano (Ch), Idealservice di Pasian di Prato (Ud) e Tra.De.Co. di Altamura (Ba). Dal Comune al Cir33 arriva un monito: quello di affrettare i tempi per la scelta di una seconda impresa da affiancare alla Aimeri per garantire la raccolta dei rifiuti scorporando ovviamente i costi aggiuntivi dall'appalto stesso. “Chiediamo tempi celeri perchè la situazione non è più tollerabile -conclude il primo cittadino- dal canto nostro ovviamente abbiamo formalmente contestato l'operato della Aimeri e continueremo a monitorare costantemente la situazione”.






Questo è un articolo pubblicato il 21-06-2012 alle 00:23 sul giornale del 21 giugno 2012 - 4186 letture

In questo articolo si parla di attualità, maurizio mangialardi, giulia mancinelli, rifiuti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ACD


tex53 Utente Vip

21 giugno, 08:32
A proposito di CIR 33 si ricomincia con la storia delle buste per l'organico.
Ieri me ne sono state consegnate solo 20 a fronte delle 50 spettanti...pare che la fornitura scarseggi e probabilmente dovremo ricominciare a comprarcele di tasca nostra...

Ad essere inadempiente è il CIR33.
La Aimeri ha in appalto il servizio, che fa capo al CIR...... Ma tutti quanti a dare addosso alla Aimeri.
Il sindaco, se vuole rendere un servizio ai cittadini amministrati, dica quanto tratterrà al CIR33 al momento del pagamento del servizio, il resto sono chiacchiere.

Da me in via Savonarola, Borgo Molino, sono 3 settimane che non avviene la raccolta della carta. Attendiamo fiduciosi che la situazione si sblocchi.
Leonardo Maria Conti

sindaco si ricorda quando disse (forse l'angeloni) che la raccolta differenziata avrebbe portato beneficio anche economico, perchè potendo riclicare carta/plasti/vetro ... il comune incassa soldi... che prima non incassava... ed avremmo pagato solo il grigio.... che quindi sarebbe stato in quantità mq, motlo inferiore al passato?

caz..te..sapete solo dire quelle. siete da denuncia




logoEV
logoEV