Paradisi sul Mezza Canaja: 'Soldi pubblici a chi ha commesso reati'

roberto paradisi 2' di lettura Senigallia 08/05/2012 - Qualche settimana fa mi aveva insospettito la “notizia” divulgata con tanto di comunicato stampa dell’Amministrazione comunale di una piccola multa elevata agli estremisti no global per l’occupazione abusiva di suolo pubblico in via Abbagnano.

L’Amministrazione ci aveva tenuto così tanto a far sapere alla città di aver elevato la “multarella” (quasi si fosse trattato di un atto eroico di una testa di cuoio del comando di polizia municipale) che qualcosa non tornava. Ho verificato: c’era un motivo.

Dopo aver premiato gli estremisti che avevano occupato la casa comunale del custode (commettendo più di un reato), il sindaco Mangialardi e il fedelissimo Ceresoni hanno regalato ai “compagni che sbagliano” ben 11.250 euro. Da non credersi. Anziché chiedere ai figli rossi di papà i danni per i reati commessi contro il patrimonio della pubblica amministrazione, lorsignori hanno aperto il portafoglio dei senigalliesi. La delibera, che hanno cercato di nascondere tra le pieghe di bilancio, è la 65 del 18.01.2012 (ben prima dell’elevazione della piccola multa). Gli estremisti del Mezza Canaja, poi denominatisi “Arvoltura” ed ora Associazione “Giuliano Rosa” (ogni volta che percepiscono benefit o soldi pubblici cambiano nome da bravi rivoluzionari) hanno preteso, e naturalmente ottenuto, lo stanziamento della cospicua somma per ammodernare i locali a loro concessi (sono ragazzi esigenti, si sa) e renderli totalmente indipendenti dal resto delle associazioni giovanili ospitate al centro di via Abbagnano.

Alle comodità i rivoluzionari da passeggio non rinunciano. Insomma, come ha ribadito Mangialardi dopo l’episodio della multa per il palco allestito abusivamente, le regole sono uguali per tutti. Giovani di Senigallia, da oggi, se volete un trattamento parificato ai signorini della rivoluzione da salotto rinnovato, sapete come comportarvi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-05-2012 alle 19:57 sul giornale del 09 maggio 2012 - 4160 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, attualità, coordinamente civico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yNt


melinda

09 maggio, 01:05
Questa notizia è assolutamente falsa, prego la direzione di vivere senigallia di rimuoverla!!!!!!
O quantomeno di mostrare le carte che testimoniano questa falsità!!
Siete un organo d'informazione e penso che abbiate il DOVERE di scrivere la verità!!!

Il riferimento del comunicato è la delibera 65 del 18.01.2012 consultabile in comune.
La Redazione

http://www.comune.senigallia.an.it/pubblinfor/delibere/originali/DD_2012_65.pdf

ghost Utente Vip

09 maggio, 12:53
Tutto si potrà dire, ma non crederò mai che l'avvocato Paradisi faccia un comunicato stampa con notizie false.
Mi pare, almeno da quel che vedo, che sia solito parlare dopo avere acquisito tutti gli atti di ogni vicenda.

"rivoluzionari da passeggio". Questa è carina.

Melinda

09 maggio, 13:14
L'associazione giuliano rosa non ha mai ricevuto fondi dal comune,e sfido io a sostenere il contrario.

Melinda, forse siamo in diversi a non saper leggere la delibera ma l'associazione non ha preso i soldi del comune, ma lo stesso li ha spesi per l'associazione.
non so cosa cambia

Vi hanno ristrutturato casa a vostra insaputa...

Sono costretto a scendere di nuovo alla ribalta, per le solite cose inutili , polemiche che non hanno senso e che continuano evidentemente per cocciutaggine, perché io conosco di vista Roberto Paradisi e non lo rinnego, lui altrettanto con me, sebbe lo abbia sempre rinnegato, ostentando una saccenza che non gli viene neanche bene;mi 'spiace perché se volesse, potrebbe fare di meglio, certamente meglio nella sua professione, che mi affascina molto, piuttosto che nella politica, dove indulge nella provocazione autoreferenziale. Scrivo perché , per quanto importi all'associazione il pane e le rose , io la chiamo così, col suo primo nome, tengo alla sua esitenza , alle cose che propone, nonostante ci sia un divario di idee e aggiungo pure che persone che sono nella cronaca nazionale e che loro conoscono, parlo al plurale, sono miei parenti quasi, una sorta di parente acquisito, ma ci conosciamo da sempre, conosco suoi percorsi di vita declinazioni mentali, mi scoccia che subisca a volte davvero pretestuose persecuzioni, solo perché ha ragione. Mi dissocio completamente da chi tira sassi o petardi alle forze dell'ordine ee qua c'è una diffenza grossa, da chi pensa a Carlo Giuliani come un'eroe, per me non lo è affatto, benché sia una vittima, ma, guardando il filmato , è chiaro che Carlo giuliani non possa essere un'eroe, non si infierisce contro il prossimo, che è impaurito, come è palese, tutto dopo va come deve andare; non si infiersice contro alcun prossimo. Detto ciò, mi sono trovato, sabatoi scorso, nei pressi del centro sociale di via abbagnano e ho sentitto un gran bel concertyo di sfuggita, contrariamente a quello che vedo e che mi capita quando vado al lungomare, in centro, in città o in posti di intrattenimento.Ho modo anche di avere avuto contingenza non di frequentazione , ma di incontri, con i frequentatori dell'asssociazione il pane e le rose..Si sono tutti posti come di norma persone più corrette e lineari molto più rispetto alla media e questa è una mia propensione di sensibilità, considerando cmq il fatto che scrivo da esterno, ma non tanto perché ho scritto molto perché si verificasse la situazione di normalizzazione che c'è oggi e ho indicato anche la tipologia di sede, a norma , quindi se ci sono dei lavori, è meglio, se c'è una casa ristrutturata, è ,eglio, purché non emergano intemperanzae di alcuni, che, mi permetto il termine , sono un po' strafottenti. Conosco di vista Nicola Mancinie d è persona da sempre comunque molto impegnata nel sociale, conosco l'impegno veso i cosidetti immigrati clandestini o abusivi in cerca di regolarizzazione eagiungo che questi termini sono odiosi, populisti per davvero, per gente ignorante , mediatici. Caso vuole che sabato mi sono recato al cinema alla proiezione di mezzanotte e mezzo, poi, finita la proiezione, siccome né mi va di stare nella giungla del sabato, che è pericoloso soprattutto a livello stradale, ma è una giungla in generale, dentro e fuori dai locali, e allo stesso modo non mi va di starmene a casa è triste, sono rimasto dentro la mia macchina a guardare un po' il computer, ho un netbook con chiavetta in prossimità del centro sociale, dalle 02, 45 e per un'alra ora, in prossimità del centro sociale. Aggiungo che personaggi della politica autoreferenzaile si sono sempre arrogati meriti o demeriti e q.to mi è tanto scocciante, avvesro, della sitemazione dell'associazione al centro sociale, che sia sel, che sia l'amministrazione in sé, che sia l'idv, verso cui ho una particolare non simpatia congenita, e per il movimeto in generale e per l'esponente locale e per tutto. Era tutto tranquillo cmq, la gente che arrivavva e mi passava davanti alla macchina era tranquilla, come la gente che usciva dal centro sociale. In conclusione, i problemi sono da altre parti---Peccato la tarsh music ovvero poco romanticismo, il non amore per la musica, non so se è per motivo di indotto o non so che altro, però la musica e in quelli che sono stettamente centri sociali e nei circoli arci non mi piace assolutamente, è intrattenimento, non emozionbe, è sagra, oppure nicchia, io sono edonistico, questo ho rilevato. In conclusione volevo scrivere e non èp un'intimazione o altro ed erano meglio due parole, che Roberto Paradisi se la dovrebbe veramente finire per sempre di portare avanti le sue polemicucce, che sono più che insopportabili, più che insopportabili e di tutto ciò che ho scritto conta questo... è una situazione che, per quello che mir iguarda, dura dal '94. sulla politica, ho proprio sotto il naso non buono sentire, benché sia tesserato al partito radicale, partito, non nazionale, di cui non condivido assolutamente basi sostanzaili, comunque lì sono e lì mi sento, soprattutto sono iscritto all'OIPA; a differenza del socratismo radicale , io però mi innervosisco molto, per davvero, mi "avvelenano2 questi pretesti. roberto paradis faccia qualc's'altro se vuole pretesti per farsi seguire, lui, i gruppi facebook ani mezza canaja, poi ultima cosa... questo conflitto fra comunisti e fascisti ha scocciato post tali, nella socetà, è una degenarazione, questo, in buona o mala fede, lo ha detto pure ieri Giuliano ferrara. 41 anni dimostrarli e ciò vale per chi conosco di vista e per chi conosco meno di vista, ma più sterttamente.è tutto un teatrino ridicolo, odioso, dannosso, in generale, tutto, tutto e deve dovrebbe se ci fosse un po' di senso singolare proprio della decenza , terminare e io avrei asepttative oltre a problemi reali che ho nella quotidianità, anche economici anche di prospettiva, non sentire altre cose, da qualsiasi parte provengano.melgaco, basta...ma fai le incrostazioni qua?!

ghost Utente Vip

09 maggio, 17:41
Melgaco mi ha letto nel pensiero.

Paul Manoni

09 maggio, 19:18
Melgaco, per poco dopo la tua battuta non cascavo dalla seggiola!! :D

Grande Melgaco!!!

P.S.
Io dovrei fare qualche lavoretto a casa, se per caso mi assento per una settimana corro il rischio, al rientro, di trovarli fatti anche a mia insaputa????

Se uno non è moderato, composto, morigeratoi, per conto suo, se si prende troppo sul serio, nonj può pretendere moderazione dagli altri... vedo che il mio secondo scritto non va in pubblicazione e magari non ci va per nulla. Dare l'esempio, non fare i bambini non fare pubblicità e ciò vale veramente a trecentosessanta gradi, sulle fasce e non... rapprsentare se stessi, la propria coscienza, è umiltà, non è super io; non mi interessa la delibera, magari non vorrei vedere scritte, per quanto mi interessi e non so da chi fatte soprattutto, sui muri... su, altra cosa è graffitaris il propri edificio, ma non come i graffiti delle colonie enel, che fanno venire la nausea. Io dico che la via per perseguire le3 cose è non rendersi discutibili.Non commento i commentatori , li commento; non brillate mai per alta intelligenza , nessuno, avete proprio una prospettiva mentale normalmente limitata, ma questa è la normalità ed io non scriverei così se ciò non mi alterassse, èp normale che uno ha delle emozioni, c'è chi ha da passare il tempo, io no, c'è chi si realizza nel fare la sua frasetta sul sito di Senigallia, qualsiasi sia, allora, il mondo non è Senigallia, finché non si capisce quello , oppure le proprie cose mentali e gli "Assalti Frontali" mi danno una gran noia, mi hanno stufato le bolge dantesche, ma anche il perbenismo, sono speculari, i problemi ci sono e reali e non è che seguendo le proprie cinque cose che va bene.Non mi piacdiono i suv, ma, libertà di scelta , dire che non mi piaciono è un eufemismo, più sobri i mini suv, comunque etichettando si fa effetto contario.Personalmente detesto i suv, compresi x1 e q 5, ma fatti miei, comunque sono pericolosi per gli altri, però ho letto un articolo di genitori che se la prendevano con chi ha il suv, allora il suv è un'autovettura, che deve rispettare le norme stradali, e i parametri di sicurezza passiva, è neutra, è ciò che risulta dal libretto di circolazione, piuttosto ci deve essere un'educazione stradale. A me fanno brutto, a parte il modello di cayenne che era in commercio fino al 2007, è questione estetica, io ho una vettura e / da uso e un po' mi piace, certamente non di rapprsentanza,tutt'altro, ha lineee improbabili, di segmento c, fatico anche per tenerla, non vorrei ciò fosse una colpa.

"Dopo aver premiato gli estremisti che avevano occupato la casa comunale del custode (commettendo più di un reato), il sindaco Mangialardi e il fedelissimo Ceresoni hanno regalato ai “compagni che sbagliano” ben 11.250 euro".....non sapevo che quelli dell'Arvultura fossero proprietari dei locali del Bubamara. Pensavo fossero solo in affitto.

Riferendomi a Quilly, contratti di comodato gratuito, preciso, però viveresenigallia, solita censura, quello che non è opportuno pubblicare, non per volgarità o altro, non viene pubblicato, discrezionalmente, il sito è voistro, fate come vi pare... per questo non mi interessa così tanto essere utente v.i.p., soprattutto non ho né fax , né stampante a casa e ci sono altre priorità... Non capisco cosa c'è di sbaglioato ,non lo concepisco, cmq , è cosa nota che chi scrive qualcosa che non va bene a qualcuno che non è propriamente redazionista, viene messo da parte e mi riferisco a tutti i personaggi pubblici locali, quasi nessuno escluso, Liverani , non lo pubblicate, lo so, non quando esagera, quando ha esagerato l'avete pubblicato e mi riferisco a comunicati, non dovrebbe essere una cosa contro i mulini a vento , sì che è il pluralismo d'espressione e d'informazione... ma vah' là. Stessa cosa vale per tutti i media di Senigallia, eeeh', ma l'orgoglio professionale giornalistico, non c'è? Spontaneo, conossco persone , anche che scrivono di cronaca locale, che ne hanno , un po', molto direttamente le conoscevo una volta, va beh'...

Lucio

10 maggio, 00:21
Ambè, adesso se il Comune fa i lavori in uno stabile in cui ci sono due associazioni divise per agevolare la convivenza e i reciproci spazi e ricavare posto, diventa un abuso!!!
Come dice quello sopra, l'Arvultùra non è proprietaria e quando se ne andrà quella divisione resterà per altre associazioni.
Cose normali che solo un cacciatore del nulla come Paradisi poteva inventarsi!

Melgaco, Liverani e Paul Manoni...che Triade lungimirante!!!

Fabio

10 maggio, 00:50
Contrariamente a quel che dicono Paradisi e lo stiminizito codazzo che gli va dietro, quelli non erano lavori di abbellimento ma lavori strutturali, e i lavori strutturali spettano al proprietario e non a chi sta in affitto.
Per cui dal punto di vista oggettivo sono tutte fandonie; poi sul mezzacanagia si possono avere le opinioni che si vogliono, ma i fatti sono altri e sono presentati in maniera scorretta.

Paul Manoni

10 maggio, 08:59
Lucio, io non ho espresso nessuna opinione in merito a questa vicenda. Ne pro ne contro nessuna delle posizioni ed opinioni manifestate attraverso questi comunicati. L'ho fatto in senso generale, ma non qui su VS, se devo dirtela tutta ed in ogni caso in attesa di ulteriori sviluppi chiarificatori, che stando alle notizie di oggi, ovviamente sono arrivati.

Il mio unico commento in merito, fa riferimento ad una battuta fatta da un altro utente, che oggettivamente mi ha fatto sbudellare letteralmente dalle risate. Utente con cui di solito lo scambio di vedute, almeno qui, e' decisamente divergente. Tu invece, inspiegabilmente mi inserisci tra chi un'opinione l'ha già espressa.

Quindi camomillizzati...E' da zitelle frustrate, ritenere che il ridere di una battuta fatta da qualcuno, possa automaticamente significare una solidarietà ideologica nei suoi confronti. E se ti prude prepotentemente per qualcosa, fatti un bidè con l'acqua gelata, o in ogni caso non prendertelain modalità random con chi non conosci. Men che meno il sottoscritto.

Lucio

10 maggio, 18:40
@ Manoni

Dimmi con chi ridi e ti dirò chi sei...




logoEV
logoEV