Cassa automatica: ecco come i minori di 16 anni si procurano l'alcool

1' di lettura Senigallia 05/05/2012 - Vivere Senigallia ha svolto una piccola inchiesta sulle modalità con cui i minori si procurano bevande alcoliche non avendo ancora l'età legale per poterlo acquistare. Il ricorso alle casse automatiche dei supermercati è stata la risposta più gettonata e così siamo andati a verificare.

Venerdì 4 maggio un ragazzo di 13 anni, "complice" della Redazione e con il consenso dei genitori, è stato inviato a comprare della birra per verificare se attraverso le casse automatiche fosse possibile l'aquisto di alcol per i minori di 16 anni passando inosservati.

L'esito della spedizione è stata questa. In un supermercato il 13enne è stato bloccato dalla commessa che si è accorta della birra e della giovane età del ragazzo.
In un secondo supermercato abbiamo atteso un momento in cui le casse automatiche fossero particolarmente frequentate, così il nostro tredicenne è riuscito a comprare birra senza alcun controllo. Il ragazzo ha passato il prodotto sulla cassa, ha pagato, ha ritirato lo scontrino e se n'è andato. Nessuno infatti controllava gli acquisti.

Le due prove effettuate nei due principali supermercati cittadini dimostrano come per i minori di 16 anni non sia impossibile procurarsi bevande alcoliche in barba alla legge.






Questa è un'inchiesta pubblicata il 05-05-2012 alle 09:07 sul giornale del 07 maggio 2012 - 6338 letture

In questo articolo si parla di attualità, alcool, minori, inchiesta, Maria Alessandra Zambelli, casse automatiche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yEX





logoEV
logoEV