Corinaldo: Saccinto sceglie Principi, 'Sto con Matteo, ecco perché'

Giuseppe Saccinto 5' di lettura 29/04/2012 - A pochi giorni dal voto amministravo con cui Corinaldo sceglierà la nuova amministrazione, Giuseppe Saccinto, capogruppo uscente della lista “Uniti per Corinaldo” e candidato a sindaco cinque anni fa, traccia un resoconto di questi anni in Consiglio Comunale e invita a “voltare pagina”.

Sconfitto nel 2007 da Livio Scattolini, Saccinto per l'intero mandato si è seduto fra i banchi della minoranza, diventando punto di riferimento per la coalizione e controllore dell'operato della maggioranza. Cinque anni di lavoro che sono giunti alla conclusione.

Passione e dedizione. Sono stati questi gli strumenti che ho messo in campo in questi cinque anni di mandato in Consiglio Comunale. Un'esperienza che mi ha arricchito molto e chi ma ha fatto scoprire un mondo che non conoscevo. Un lavoro importante, fatto anche grazie alle tante persone che mi sono state attorno, dai colleghi Consiglieri Comunali a tutti i dipendenti del Comune, sempre disponibili e pazienti”.

Cinque anni durante i quali Saccinto ha sottolineato in Consiglio Comunale tutte le criticità dell'Amministrazione, cercando di portare l'attenzione su alcune problematiche di gestione. “Il secondo mandato di Livio Scattolini si è dovuto costantemente confrontare con una situazione economica difficile. Rieletto nel 2007, questo Consiglio Comunale si è trovato di fronte la crisi già nel 2008. Ecco dunque che alcune politiche di sostegno alle famiglie sono state apprezzate, condivise e sostenute. Come ad esempio le agevolazioni su trasporti, mense, asilo. Ma si poteva fare molto di più e meglio. Come? Mostrando più rispetto nei confronti dei cittadini nello spendere il loro denaro; gli sprechi e le esagerazioni, rispetto al necessario, sono stati una costante in questo quinquennio. È facile parlare del virtuosismo del bilancio del comune di Corinaldo, quando si hanno entrate straordinarie come quelle della discarica. Il grosso problema dell'amministrazione Scattolini, che prevedo possa ripetersi se verrà eletto Cesare Morganti, è la mancanza di progettualità. Senza un'idea del futuro di Corinaldo è inevitabile commettere tanti errori nello spendere i soldi pubblici.

Un modus operandi che per Saccinto sta anche alla base del problema turbogas ma non solo. “Prendiamo per esempio il caso Zipa di Corinaldo. La mancanza di una seria intenzionalità a risolvere il problema di quell'area ha portato gli amministratori a commettere un grave errore di valutazione, dal quale non sarà facile tornare indietro. Ma non solo. La scuola di Madonna del Piano, dove l'investimento per la ristrutturazione promesso da anni è finito in opere futili e poco durevoli. Risultato? La scuola è stata chiusa e la sezione è stata soppressa dal Provveditorato, proprio per la mancanza di un progetto alternativo. Oppure l'asilo “Andrea Veronica”, in una situazione strutturale difficile e inadeguata, ma, anche in questo caso, non esistono progetti a riguardo. E il centro storico sempre più ricco di fiori e sempre più povero di residenti e di attività commerciali? E lo sbilanciamento a valle del paese, che priva la parte nord, verso i Cappuccini, per intenderci, di qualunque servizio?

Ma non finisce qui, l'impianto di compostaggio del Cir, che ora è oggetto di campagna elettorale. Sono due anni che l'amministrazione è stata sollecitata dai gruppi di minoranza ad intervenire con decisione sui responsabili dell’impianto, perché si risolvesse il problema del cattivo odore, ma ad oggi non ci sono stati risultati. Stesso discorso per l'elettrodotto Fano-Teramo: quando in Consiglio Comunale Adolfo Giampaolo ha esposto il problema, il sindaco Scattolini ha glissato la discussione, etichettandolo come un problema ancora “lontano”. Invece no, è un problema che doveva essere affrontato già da tempo, come hanno fatto altri Comuni, per evitare di trovarsi nella stessa situazione della turbogas. Poi c'è il Peep, il piano di edilizia popolare. Perché non è ancora decollato? Evidentemente ci sono da risolvere dei problemi che ad oggi non sono stati ancora risolti prima che il progetto venga realizzato. Idee confuse e scarsa lungimiranza anche nella gestione della ristrutturazione della “casa del custode del cimitero”. Spesi circa 100.000 € per la sua riqualificazione, proprio quando la figura del custode non era più necessaria, essendo stato, quasi contestualmente al progetto, appaltato a ditta esterna il servizio cimiteriale. Si è pensato bene di adibirla, allora, a “casa del commiato”, ma per fare questo sarebbero stati necessari ulteriori lavori per 40.000 € circa. Nonostante ci fosse l’interessamento di una ditta locale, richieste del tutto inaccettabili da parte dell’Amministrazione hanno fatto si che l’operazione non andasse in porto. Ora ci troviamo con un immobile che non serve come casa di civile abitazione, considerando la sua ubicazione ed inutilizzabile per altri usi. E infine le politiche giovanili, con la chiusura dell'Epicentro. La struttura aveva certamente, negli ultimi tempi, dei problemi di gestione, ma non è con la chiusura che si sarebbe dovuto risolvere. Un altro chiaro esempio di incapacità e di mancanza di progettualità.

Ecco i motivi per cui è necessario, secondo Giuseppe Saccinto, voltare pagina. “Io sto con Matteo Principi. Perché vuole amministrate per passione e non per professione come il suo rivale, che da anni occupa ruoli importanti in seno ai diversi partiti nei quali ha militato e che ha fatto della politica il suo lavoro. Sto con Matteo perché amministrerà il paese con passione, onestà e trasparenza. Sto con Matteo perché durante questa campagna elettorale non si è mai abbassato a fare pressioni su persone e candidati, promettendo ”mari e monti”, perché lui gioca pulito. Voterò per Matteo Principi, perché non è ipocrita e non si nasconde dietro ad una bugia ed ammette di essere appoggiato da un gruppo politico, al contrario di Morganti e del suo entourage, che sostengono di essere svincolati dai partiti, ma in realtà hanno l'appoggio pubblico, più volte manifestato anche con interventi diretti in campagna elettorale, di importanti esponenti regionali e nazionali di PdL, Fli e Udc.”






Questo è un articolo pubblicato il 29-04-2012 alle 22:25 sul giornale del 30 aprile 2012 - 5906 letture

In questo articolo si parla di attualità, riccardo silvi, giuseppe saccinto, corinaldo e piace a eneabartolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yqW


speedtriple

30 aprile, 08:19
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Bobo'

30 aprile, 12:14
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Sto con Matteo perché è una persona onesta, perché amministrare non significa spendere senza ritegno i soldi dei cittadini, perché è sempre disponibile.

Sto con Matteo perché mi fido di una persona che riesce a gestire due lavori ed una famiglia senza fare della politica il proprio lavoro.

Sto con Matteo perché non mi ha mai chiesto nemmeno una volta di appoggiarlo, non ha mai fatto pressioni, non ha mai promesso posti di lavoro o altro.

Sto con Matteo perchè l'unica soluzione possibile per Corinaldo.

Sto con Matteo.

speedtriple

30 aprile, 12:24

Off-topic

...commento sconsigliato...perche'?...non c'è una sola parolaccia...solo considerazioni su un personaggio che i Corinaldesi non hanno voluto come Sindaco...Giuseppe Saccinto.

speedtriple

30 aprile, 12:31

Off-topic

...sei scontato... ti aspettavo..
Non so' se sia vero, ma se lo fosse, ovvero che sotto lo speudomino di AveCesare si naesconda in realta' Silvi Riccardo, ritengo che cio' sia molto grave e deotologicamente molto scorretto, capisco adesso il perche' certi commenti avversi a la lista facente capo a Principi non vengano resi visibili....spero di sbagliarmi e spero che la redazioni chiarisca.

speedtriple, i tuoi commenti sono sconsigliati per due motivi fondamentali:

1) attacchi Saccinto anche in maniera personale e professionale e non solo politica. Una critica politica, per quanto pesante, trova sempre spazio tra le nostre pagine. Una critica personale e professionale è di cattivo gusto e non ha diritto di cittadinanza su VS.

2) Abbiamo deciso di aprire ai commenti anche a chi non vuole registrarsi, ma abbiamo chiesto di lasciare il nome. Francamente mi risulta difficile pensare che il tuo nome sia speedtriple.

Togli gli attacchi personali dal tuo commento (che stanno solo in una frase), registrati o se preferisci firmati, e i tuoi commenti verranno pubblicati.

A moderare i commenti siamo Giulia Mancinelli ed io. Da qualche mese Riccardo Silvi non collabora con noi se non saltuariamente. Purtroppo.

Infine, non riveliamo mai l'identità dei nostri commentatori, se non su richiesta, ben motivata, delle forze dell'ordine.

speedtriple

30 aprile, 12:54

Off-topic

Ma voi avete letto le accuse fatte da Saccinto fatte nel suo articolo a Morganti.."durante questa campagna elettorale non si è mai abbassato a fare pressioni su persone e candidati, promettendo ”mari e monti”, perché lui gioca pulito"...che attacchi sono questi?
Rimango del parere che non pubblicare i commenti sia fazioso e confermi quanto gia' scritto sopra.

speedtriple363

30 aprile, 14:08

Off-topic

Un contributo a una discussione internet è chiamato off-topic od OT ("fuori tema") se non è inerente all'argomento generale della discussione.....solo per informazione,forse non ne eravate a conoscenza.

Sconfitto nel 2007..... un motivo ci sara' stato.....
questo articolo privo di ogni fondamento ne e' la conferma...
i Corinaldesi per fortuna guardano alla laboriosita' e serieta' degli amministratori... visto che 5 anni fa vi e' stata una riconferma alla grande del Sindaco Scattolini:
" questo Consiglio Comunale si è trovato di fronte la crisi già nel 2008. Ecco dunque che alcune politiche di sostegno alle famiglie sono state apprezzate, condivise e sostenute. Come ad esempio le agevolazioni su trasporti, mense, asilo"
....queste sono sue parole non ha potuto non menzionarle in quanto gli innegabili benefici sono sotto gli occhi di tutti... grazie.
Ah... dimenticavo visto che la campagna elettorale che lei appoggia si basa in gran parte sulla contestazione e le critiche sui bilanci dell'amministrazione Scattolini ...si è dimenticato di parlare ..... della comunicazione giunta pochi giorni fa dal Ministero, sull' azzeramento del patto di stabilita' quale comune virtuoso , con solo altri 3 comuni nell'intera regione Marche...
la invito a leggere l'articolo al link qui sotto e .... buona giornata.

http://www.viveresenigallia.it/index.php?page=articolo&articolo_id=349097

@speedtriple
"Rimango del parere che non pubblicare i commenti sia fazioso e confermi quanto gia' scritto sopra."
Opinione rispettabilissima, per carità, ma se si va a commentare su un giornale online bisognerebbe rispettare le regole che questo giornale pone.
Tu non stai rispettando le nostre regole eppure i tuoi commenti sono stati pubblicati lo stesso.

Michele, dovresti risolvere il problema alla fonte. Basta far commentare "persone" che non hanno il coraggio (palle) per esorsi e presentarsi con nome e cognome.
I quaquaraquà, quando non hanno argomenti migliori, attaccano la persona, ma lo fanno vigliaccamente, nascondendosi codardemente dietro ad uno pseudonimo. Morganti dovrebbe fare a meno di un supporto tanto squallido, se vuole diventare il sindaco di tutti i Corinaldesi.

speedtriple

01 maggio, 08:35
Hai ragione Enea...AveCesare ne è l'esempio.

debattis

01 maggio, 09:03
E' chiaro che ancora Giuseppe non abbia metabolizzato la sberla ricevuta 5 anni fa..è comprensibile...presentatosi con una corazzata rossa con l'appoggio incondizionato della Parrocchia, delle associazioni di sinistra, dello stesso PD e prendere meno voti di Barazzoni, altro sacrificato dalla sinistra 5 anni prima, bè capisco che non sia facile accettarlo.
Da quello che ha scritto emerge chiaramente tutto il suo rancore,invidia,repressione psicologica che lo portano innanzi tutto a non ricordarsi cosa ha votato a favore o contro e poi ad infamare e offendere Morganti con motivazioni risibili e infondate...Caro Giuseppe Corinaldo non ti ha voluto come Sindaco...manda giu' sto' magone altrimenti rischi d'impazzire.

@enea
Non è così semplice. Qualcuno potrebbe avere dei problemi sul lavoro o in famiglia rivelando le proprie idee.
Ad esempio anche io esprimo le miee idee con un nickname perché non volgio confondere le mie idee personali con quelle dell'editore.

@speedtriple
Anche tu ne sei un esempio.

Senza anonimato si ridurrebbero i commenti e gli interventi, ma aumenterebbe di molto la qualità degli stessi.
Ognuno la veda come vuole, per me, chi non ha il coraggio delle proprie idee, è uomo di poco conto, da considerare come tale.

Cosa festeggiava oggi Morganti?

M.C. corinaldese

02 maggio, 13:21
Personalmente credo che in una campagna elettorale comunale conti poco il partito che appoggia la lista. Destra o sinistra non conta niente. Quello che veramente conta per la politica cittadina sono le persone presenti nella lista, soprattutto in un paese come Corinaldo che conta 5000 anime. Ora, detto questo, chi scegliere fra Morganti o Principi ? Chi può guidare in maniera onesta ed amministrare con intelligenza ? Basta guardare un attimo al passato e alle azioni fatte dalla attuale amministrazione Scattolini (e Morganti): Una cura encomiabile all'immagine. Tutto quà. Tanti soldi spesi per dare al paese i migliori encomi (borchi più belli dìItalia, eccellenza turistica, ecc)Tanti errori fatti, il più eclatante quello della Turbogas ( su cui ancora si cela il mistero di chi all'inizio fu coinvolto dell'amministrazione comunale, ma guarda caso le dimissioni di Morganti da vice sindaco arrivarono in concomitanza dei tumulti del popolo corinaldese).

Ora se personalmente devo scegliere fra un candidato che porta con se ancora molti segreti e dubbi sul suo operato e un candidato "nuovo", scelgo ad occhi chiusi il "nuovo". Almeno se sbaglio avrò scelto il male minore conoscendo le scelte politiche già fatte dal suo avversario.

P.S.
Tanto per la cronaca vorrei dire che non sono un "militante" della sinistra o uno che ragiona per "partito preso". Alle predenti elezioni comunali votai per Scattolini perchè confermasse l'ottimo lavoro del primo mandato e perchè la campagna portata avanti da Saccinto mi dava modo di non pensare che fosse il candidato giusto. Purtroppo il secondo mandato di Scattolini ha deluso le mie aspettative e la fiducia che ponevo nella sua amministrazione.

Morganti non può negare l'appartenenza alle scelte e alla politica errata del secondo mandato Scattolini. Tra l'altro Scattolini era presente anche alla presentazione della lista Vivi Corinaldo di Morganti.

Valerio Bartolini

05 maggio, 21:29
Io rispondo a debattis, parla uno che per tutti i casini che ha combinato è avuto con la legge, ha il corraggio di lasciare un commento, cesare che cinque anni fa a costo di azzuffare qualche voto in più, disse che se avrebbe vinto le elezioni, avrebbe fatto un campo rom!!Pensa te la passione che ci mette... dopo cinque anni va in giro promettendo lavoro,un lampione qua uno la, illudendo la cittadinanza, dicendo che se vince matteo venderebbe la discarica a privati,




logoEV