x

Calcio: la Vigor Senigallia saluta il Bianchelli con una vittoria, 2-0 con il Grottammare

4' di lettura Senigallia 29/04/2012 - La Vigor Senigallia saluta il suo pubblico con la meritata vittoria (2-0) contro il Grottammare nella penultima gara di Eccellenza. Tre punti frutto di un dominio assoluto nella prima frazione di gara e di una buona gestione nei secondi 45’.

I rossoblu di Clementi, spumeggianti ed offensivi per tutti i primi 45 minuti di gara contro la 4° forza del campionato, passano al 3’ con Pesaresi. Un tiro-cross del numero 9 vigorino, leggermente deviato da Capriotti, beffa Calvaresi. Sul momentaneo 1-0 i padroni di casa tornano ad impegnare l’estremo difensore ospite con Carboni ma Calvaresi devia in corner. La Vigor Senigallia, carica e in ottima forma, continua ad avere il possesso palla e a spingersi in avanti con Pesaresi che al 13’ serve Simoncelli. Il pallonetto del bomber rossoblu batte Calvaresi terminando però di un soffio sopra la traversa, e con Antonioni al 20’ che allunga per Morganti. La diagonale del centrocampista rossoblu esce di poco alla sinistra di Calvaresi. Il Grottammare, privo di personalità, impegna Moscatelli solo al 10’ con un colpo al volo di Adorante Francesco. L’estremo difensore locale para in tuffo.

Il resto della frazione di gara è tutta Vigor Senigallia. Al 32’ Savelli serve Carboni che con un tocco sotto mette Simoncelli in condizione di colpire ma Calvaresi salva i suoi con un pugno impedendo alla Vigor di rafforzare il vantaggio. Il raddoppio rossoblu non tarda ad arrivare: al 36’ infatti Giraldi, di testa, corregge il corner battuto da Simoncelli. Vigor Senigallia 2-Grottammare 0.

I ragazzi di Clementi continuano la loro bella prestazione sfiorando il tris al 38’ con Antonioni lanciato da Bellucci e al 43’ con Carboni. Il colpo di testa del ’93 rossoblu termina di poco fuori con Calvaresi battutto. E allo scadere del tempo regolamentare l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

Nella ripresa, in cui mister Zaini prova a rimescolare le carte sostituendo Silvestri per Capriotti, il Grottammare appare più vivo rispetto ai primi 45 minuti di gara ma non riesce a pungere. La Vigor Senigallia, di contro, gioca ad un ritmo più blando senza alcun interesse ad accelerare la fase offensiva. Al 2’ Ludovisi spreca l’occasione per i suoi di riaprire il match mandando incredibilmente alto di testa su cross di Frinconi. I rossoblu di Clementi invece, bravi a chiudere e gestire il risultato, al 7’ impegnano Calvaresi che si rifugia in angolo. Zandri mette in area per Pesaresi che calcia di prima.

Da qui fino al 34’, quando Ramadori prova la conclusione da fuori, più niente. E al 36' è ancora Ramadori dalla distanza ad impegnare Moscatelli che si allunga e manda in angolo. Ma i ragazzi di mister Zaini continuano a commettere errori, allontanando così la possibilità di riaprire la gara. Al 37’ Cesani, a porta vuota, manda alto da meno di due metri dalla linea di porta. Gli animi degli ospiti si surriscaldano e l’estremo difensore biancazzurro commette un gesto antisportivo sfuggito all’arbitro: prima prova a calciare Savelli e poi tenta uno sgambetto a Guerra. In entrambe le occasioni, avvenute a gioco fermo, i rossoblu sono bravi a non reagire. Il triplice fischio del direttore di gara, dopo 4’ di recupero, consegna ufficialmente la vittoria alla Vigor Senigallia.

Soddisfazione evidente ed ovvia in casa Vigor Senigallia per la prestazione e il afferma i mister Aldo Clementi: "Salutiamo degnamente il nostro pubblico con una bella vittoria e prestazione. I complimenti vanno ai giocatori che hanno dato molto, si sono superati in questo campionato giocando un bel calcio". Stessa opinione espressa anche dal presidente Valentino Mandolini che aggiunge: "Il mister è troppo modesto, i complimenti vanno ai ragazzi per quello che hanno fatto ma anche all'allenatore e a tutto il suo staff. Se non fosse stato per lui non ci troveremmo ora in questa posizione. Un ringraziamento va poi ai tifosi che ci hanno seguito, anche se potevano essere di più, sperando che continuino".

VIGOR SENIGALLIA 2: Moscatelli, Zandri, Giraldi, Carboni, Bellucci, Tombari, Antonioni, Savelli (45’st Ruggeri), Pesaresi (20' st Coppa), Simoncelli, Morganti (38' st Guerra) All. Clementi (A disposizione: Schippa, Gregorini, Sartini, Paolini)
GROTTAMMARE 0: Calvaresi, Frinconi, Ruggeri, Gaibo, Valentini, Capriotti (1' st Silvestri), Adorante F., Adorante R. (31' st Ramadori), Ludovisi, Nardini, Cesani All. Zaini (A disposizione: Esposito, Baldassarri, Simoni, Calvaresi, Fanizzi)
ARBITRO: Piersimoni della sezione di Macerata (Assistenti: Lanese di Fermo e Petracci di Macerata)
RETI: 3' pt Pesaresi; 36' pt Giraldi
NOTE: Ammoniti: 45’pt Ludovisi (G), 11’st Silvestri (G), 17’st Tombari (V), 30’st Nardini (G). Spettatori: 250 circa. Recupero: 0+4’. Angoli: 8-8.






Questo è un articolo pubblicato il 29-04-2012 alle 20:05 sul giornale del 30 aprile 2012 - 942 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, grottammare, vigor senigallia, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/yqK





logoEV
logoEV
logoEV