contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Il Flamenco racconta le sue affascinanti e antiche Raìces alla Fenice

3' di lettura
810

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it


Sabato 28 aprile, il Teatro La Fenice di Senigallia (Marche – AN), viene avvolto dalla calda e sensuale atmosfera flamenca di “Raìces”, spettacolo della compagnia Alma Gitana diretta dalla ballerina e coreografa di origine spagnola Lara Andrès. Inizio alle 21. Lo spettacolo è un evento speciale nell'ambito della Stagione Teatrale 2011-12 in corso, promossa dal Comune (Assessorato alla Promozione dei Turismi e Manifestazioni) in collaborazione con Amat e Inteatro (per la rassegna Circo in festa).

Oltre trenta ballerine sul palco accompagneranno il pubblico in un coinvolgente, emozionante viaggio di colori, suoni, ritmi, forme, attraverso l'Andalusia, la terra dove il flamenco è nato e attraverso la cultura gitana di cui è espressione e forza. Le coreografie riproporranno differenti stili del ballo flamenco, tangos, alegrìas, soleà, tarànto, fandango, sevillanas e zapateado (la 'melodia' creata soltanto con il suono di tacco e punta), richiamando nell'immaginario i luoghi flamenchi per eccellenza, Siviglia, Granada, Cadice, Jerez de la Frontera, Huelva, Malaga, Almeria. Le musiche saranno in molti casi suonate dal vivo, da Riccardo Bertozzini (chitarra e percussione), Jenny Gaia Ficcadenti (violino) e Jader Baiocchi (voce, attore e regista teatrale).

I costumi sono di Candelas Andrés Marin. La serata sarà presentata da Andrea Lombardi Borgia. Eccezionalmente in scena arriveranno anche le coreografie de "L'isola dei cavalli neri", sempre ideate da Lara Andrès per la sua Compagnia. Si tratta di una performance che nella sua versione originale prevede la presenza di sei stalloni di pura razza minochina. L'opera, realizzata in collaborazione con il Centro Equestre Minorchino Italiano di Inzago, ha riscosso grande successo a Verona lo scorso novembre (direzione artistica di Antonio Giarola). In questa coreografia, tutto nasce dal mare e al mare torna, con lo sciabordio lento delle onde a fare da filo conduttore. Direttamente dal Gran Galà d'Oro di Verona dove ha entusiasmato il pubblico, la Compagnia di Flamenco “Alma Gitana” realizza spettacoli di danza che accompagnano in un viaggio ideale nella cultura gitana.

Le ballerine, 40 in totale, sono vestite con gli inconfondibili abiti originali e tipici, così come, fedeli alla tradizione, sono tutti gli altri accessori protagonisti in scena come le nacchere e le percussioni. Chitarra, immagini, voci e poesia completano l’emozione del Flamenco. Alegrias e sevillanas, bulerias e soleà scaldano il pubblico fino al ritmo delle rumbe. Oppure possiamo cogliere le sensazioni ataviche delle sonorità del Flamenco con le sue radici lontane. Il movimento tra i diversi stili musicali e il turbinio dei colori degli abiti incantano la platea con il sapiente e continuo gioco tra coreografie e scenografie mozzafiato. Il costo dei biglietti va da 18 a 15 euro con posto numerato. C'è possibilità di riduzione a 10 euro (bambini sotto i dodici anni). I biglietti si possono acquistare presso la Biglietteria del Teatro La Fenice, venerdì, sabato, domenica dalle 17 alle 20. La sera stessa dello spettacolo, a partire dalle 18.

Biglietti disponibili anche online sul sito www.vivaticket.it Info e prenotazioni biglietti: 335-1776042



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2012 alle 21:28 sul giornale del 24 aprile 2012 - 810 letture

All'articolo è associato un evento