contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Penale sui rifiuti: Mangialardi, 'I dati non tengono conto di fattori fondamentali'

2' di lettura
1956

Maurizio Mangialardi
Senigallia costretta a pagare una maggiorazione per conferire i rifiuti in discarica. Nel 2012 il Comune dovrà così pagare il 20% in più per conferire i rifiuti indifferenziabili in discarica, pari a 24 euro a tonnellata. Una penale per il mancato raggiungimento del 60% di differenziata che però non sarebbe un dato "veritiero".

“I dati dicono che per un soffio un abbiamo raggiunto il 60% di raccolta differenziata ma nei fatti questa quota è stata ampiamente superata -spiega il sindaco Maurizio Mangialardi- a incidere su quel 59,2% sono stati nel 2011 tre fattori fondamentali. Anzitutto non sono stati conteggiati come rifiuti differenziati i 1.600 composter domestici utilizzati dai cittadini in casa proprio per smaltire l'organico. Secondo, abbiamo avuto due eventi eclatanti come il Summer Jamboree e il concerto di Caparezza che hanno prodotto un'ingente quantità di rifiuti urbani per cui avevamo chiesto alla Regione di non tenerne conto. Per eventi eccezionali infatti c'è questa possibilità. Infine occorre ricordare fino alla fine dell'anno non avevamo il Centro Ambiente, che è strategico per la differenziata”.

La “penale” nel 2012 inciderà nelle casse comunali per circa 92 mila euro in più. Una cifra in parte compensata dall'aumento della tarsu pari al 6%. “Ci sono poi dei comportamenti scorretti che stiamo combattendo e che contiamo di eliminare -aggiunge Mangialardi- mi riferisco alla pessima abitudine di alcuni di abbandonare i rifiuti fuori dai cassonetti. Comportamenti scorretti di alcuni per cui paga tutta la comunità. Questo non è più accettabile tanto che abbiamo iniziato da tempo ad elevare le sanzioni amministrative (da 400 a 2 mila euro) per chi fa il furbo o abbandona i rifiuti. Serve inoltre una consapevolezza da parte di tutti i cittadini che differenziare i rifiuti, oltre che un atto di civiltà, è un dovere. Sono sicuro che nel 2012 la soglia del 60% della differenziata sarà superata”.



Maurizio Mangialardi

Questo è un articolo pubblicato il 12-04-2012 alle 23:27 sul giornale del 13 aprile 2012 - 1956 letture