Abbattuti due pini secolari in via Marche, la protesta di una lettrice

1' di lettura Senigallia 12/02/2012 - Noto con sommo rammarico che altri due pini secolari di via Marche sono stati tagliati la scorsa settimana. Pensavo che la 'strage' di alberi di via Bari di qualche anno fa, che passò agli onori della cronaca, avesse messo la parola fine ad azioni del genere.

Invece nulla è cambiato: si tagliano alberi, peraltro protetti, a chioma larga e sempreverde a favore di "ramoscelli" che spesso non superano il primo inverno, o di cui vedremo le prime foglie, forse, tra qualche decennio.

Tutto ciò senza pensare all'inevitabile nocumento che ha per l'intera cittadinanza: oltre a rendere più salubre l’aria, d'estate, con la loro ombra riescono a ridurre notevolmente l’insopportabile calore sprigionato dall’asfalto.

Viste le indiscusse proprietà di tali pianti, penso che l’Amministrazione comunale dovrebbe preservarli con maggiore attenzione affinché possano continuare a vivere senza, nel contempo, provocare danni: le condizioni meteo di questi giorni, non giustificano un taglio radicale delle piante, che con una giusta manutenzione, probabilmente, avrebbe potuto evitare l’abbattimento; se così non fosse, i territori di montagna, soggetti a continue e copiose nevicate, dovrebbero presentarsi come zone desolate senza alberi.

Come cittadina, spero che i futuri interventi dell’Amministrazione comunale siano volti a ripristinare queste aree verdi con l’installazione di piante ad alto fusto e sempreverdi, altrimenti saremo destinati a vivere in una città invasa dal cemento.


da Raffaella Minardi
Lettirce di Vivere Senigallia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2012 alle 17:22 sul giornale del 13 febbraio 2012 - 4212 letture

In questo articolo si parla di attualità, via marche, alberi, raffaella minardi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/u87





logoEV
logoEV