x

Basket: rinviata la partita della Goldengas Senigallia, coach Regini analizza il momento

paolo regini 2' di lettura Senigallia 10/02/2012 - Paolo Regini, allenatore della Pallacanestro Goldengas Senigallia, sempre intento ad allenare i suoi ragazzi, malgrado il rinvio della partita di domenica 12 febbraio a causa della neve, esprime il proprio pensiero sulla squadra.

Coach Paolo Regini esprime le proprie perplessità sulla continuità di gioco della squadra legate alle interruzioni causa maltempo: “Ritengo che troppe interruzioni possano creare problemi al ritmo e alla continuità di gioco- evidenzia. La squadra e lo staff tecnico stanno svolgendo un ottimo lavoro, per impedire che ci siano cali di concentrazione. Tutti i giocatori dovranno tenere alta l'attenzione anche se non dovessimo disputare delle gare di campionato”.

Tuttavia l'impegno dei giocatori e dello staff non cala e il coach della Goldengas Senigallia si dice soddisfatto. “Sono molto soddisfatto dei progressi dei nostri giovani- sottolinea- la fase di ambientamento sta proseguendo nel migliore dei modi. Magrini sta dimostrando notevoli qualità, ma penso che dovrebbe trovare ancora un po' di continuità. Di Donato è un elemento valido, spero che riesca a maturare e a crescere qualitativamente; Stefanini, invece, sta incontrando qualche difficoltà rispetto agli altri, ma ci sono grandi margini di miglioramento”.

Continuando quindi la propria analisi del momento dei biancorossi, Regini ripensa al successo contro la Mobyt Ferrara, la favorita per il salto di categoria in DNA, che ha dato maggiori motivazioni alla squadra. “ Ferrara è sicuramente la formazione più completa, tuttavia la DNB è un campionato strano e solo chi reagirà meglio agli imprevisti riuscirà a fare il salto di qualità. La Goldengas- dichiara Regini- ha strappato un risultato inaspettato conquistando un successo fondamentale. La vittoria contro la Mobyt ha aumentato l'autostima del gruppo, molte squadre ci avevano sottovalutato, dopo lo 0-4 iniziale, malgrado ciò ci siamo ripresi ottenendo maggior visibilità”.

Ora a Paolo Regini e i suoi ragazzi non resta che concentrarsi sul proprio obiettivo che, come annuncia lo stesso coach, non è cambiato rispetto all'inizio del campionato. “Il nostro obiettivo è sempre quello di sfuggire alla griglia dei play-out, rientrando nei primi 12 posti. La rinascita di Udine complica le cose, tuttavia mancano ancora 13 partite al termine della regular-season e dobbiamo provare a vincere il più possibile. La Pallacanestro Senigallia – conclude- è una squadra estremamente giovane e molto strana: un ottimo mix di senior e di validissimi giovani. Da questo punto di vista siamo, probabilmente, l'unica compagine nel girone con questa struttura. La nostra imprevedibilità può essere ben gestita con un duro allenamento. Il gruppo sta lavorando molto bene, così facendo potremo toglierci delle belle soddisfazioni. Finora abbiamo fatto un eccellente lavoro, dobbiamo continuare su questa strada”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2012 alle 22:52 sul giornale del 11 febbraio 2012 - 2290 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, senigallia, pallacanestro, A.S.D. Pallacanestro Senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/u6e