contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CRONACA
articolo

Arcevia: scuole chiuse fino a giovedì. Lavori per liberare la zona ovest

1' di lettura
1349

neve ad arcevia
Scuole chiuse fino a giovedì compreso. Il sindaco Andrea Bomprezzi ha appena comunicato la proroga dell'ordinanza a seguito del persistere delle avverse condizioni meteorologiche.

La situazione nel comune di Arcevia, il comune più colpito dal maltempo, resta critica. Diverse ancora le zone che non riescono ad essere liberate dalla neve anche se martedì mattina è arrivata una turbina che operando nelle frazioni di S. Stefano, Civitalba, Costa e Caudino. Purtroppo anche oggi continua a nevicare con forte vento che favorisce gli accumuli di neve che in molti punti hanno superato i tre metri.

Un lettore intanto ci segnala la situazione critica nella frazione di Palazzo abitata da famiglie con persone anziane. Le abitazioni sono irraggiungibili dai mezzi e la preoccupazione è che qualcuno possa aver bisogno di interventi di soccorso.

Intanto è stato istituito il centro operativo comunale per raccogliere tutte le segnalazioni e le emergenze inerenti la circolazione su strade pubbliche, e le richieste di medicinali, generi alimentari da parte di coloro che non siano nella possibilità di provvedervi autonomamente. Ci sarà un operatore che risponderà dalle 8 alle 20 al numero 07319899217. Dopo le 20 si potranno contattare i Carabinieri, il Corpo Forestale e i Vigili del Fuoco.

Mercoledì mattina ci sarà l'intervento dei vigili del fuoco per liberare i tetti nel centro storico di Arcevia. Al termine della giornata di martedì è stata liberata parte della piazza e delle vie di accesso principali del centro storico. Il comune ha chiesto il riconoscimento dello stato di emergenza del territorio del comune di Arcevia per calamità naturali.



... neve a Palazzo
... neve a Palazzo
... neve a Palazzo
... neve a Palazzo
... neve a Palazzo
... neve a Palazzo
... neve a Palazzo


neve ad arcevia

Questo è un articolo pubblicato il 07-02-2012 alle 10:12 sul giornale del 08 febbraio 2012 - 1349 letture