Extracomunitari nei parcheggi, Manyani: 'La loro unica colpa è cercare di sopravvivere'

parcheggi a pagamento 2' di lettura Senigallia 11/01/2012 -

Ho esitato parecchio prima di scrivere questo articolo dopo le infauste dichirazioni grondanti razzismo verso gli stranieri e in particolare quelli dei parcheggi, da parte di uno dei membri del partito della Lega Nord, perché ormai siamo abituati a simili uscite.



Però penso valga la pena dire la mia opinione al riguardo. Simili dichiarazioni sono motivate da precisi scopi politici. Il messaggio che vuol far passare … è che la Lega Nord è ancora politicamente viva. E nello stesso tempo, con simili dichiarazioni, avalla gli atti criminosi avvenuti a Firenze che hanno causato la morte di due giovani senegalesi. La maggior parte degli italiani hanno manifestato contro il razzismo in tutta Italia. Anche Senigallia ha manifestato per ribadire i principi di solidarietà e fratellanza in cui si riconosce e attraverso le parole del sindaco ha detto “A Senigallia non vi potrà mai essere posto per nessun tipo di razzismo”.

Non bisogna dimenticare che la Lega Nord è fresca di una fallimentare esperienza nella guida di questo paese accanto al PdL, poiché non sono stati in grado di trovare nessuna soluzione per arginare gli effeti di questa crisi economica, mentre altri paesi hanno saputo affrontarla meglio. Quando la crisi imperversava tutto quello che era capace di fare la Lega era sfornare leggi razziste come il federalismo, il pacchetto sicurezza e agitare lo spauracchio di una fantomatica invasione da parte degli immigrati. Senza mai nascondere il loro vero obiettivo che è quello della secessione per avere uno stato del nord tutto per sé: la Padania. Gli stranieri che stanno nei parcheggi non sono tutti senegalesi, ma ci sono anche nigeriani, ghanesi, somali e altri. La loro unica colpa è cercare di sopravvivere, in questa crisi, onestamente (senza rubare, spacciare…).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2012 alle 17:15 sul giornale del 12 gennaio 2012 - 2394 letture

In questo articolo si parla di attualità, parcheggi, abdellah manyani, lega nord, extracomunitari e piace a tommasob

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tOf


Ma uno emigra per cercare di sopravvivere?

Uno emigra per vivere meglio.

Se qui è costretto a chiedere l'elemosina nei parcheggi, che emigra a fa?

Invece di fa l'improvvisato analista politico, rispondi a questo.

Matt B

Commento sconsigliato, leggilo comunque

MANUELA FRABONI

Commento sconsigliato, leggilo comunque

"....cercare di sopravvivere, in questa crisi, onestamente...."

vendere cianfrusaglie in nero, probabilmente prodotte da cinesi anch'essi senza permesso di soggiorno e "onestamente" in nero

Non hai idea di quanto sia meglio chiedere l'elemosina qua che rimanere nell'estrema povertà nella quale versa il paese di origine di questi ragazzi...in più riescono a mandare soldi a casa che aiutano tantissimo..ignori molte cose di queste dinamiche quindi cerca di informarti meglio.

Ma allora visto che sono qui al posto di fargli vendere accendini dei cinesi e tra l'altro c'e chi li vende e ci deve pagare le tasse il comune che si
dimostra molto vicno..... a loro gli dia quanto 10
15 € eglifacciamo pulire tip o le strade cose di questo tipo almeno si rendono utilinon credete?