Senigallia: Luca Carboni alla Fenice, Senza Titolo incanta e apre il nuovo tour

luca carboni alla fenice 2' di lettura Senigallia 04/12/2011 -

Luca Carboni, emozioni a La Fenice. Seduto su un sofà rosso, in total black e chitarra classica in mano, il cantautore bolognese apre il suo concerto con Senza strada, un brano presente nel suo nuovo album Senza Titolo, che dà il titolo al tour che partirà da Roma mercoledì.



Il primo vecchio successo che Carboni ripropone è Gli autobus di notte. Durante lo spettacolo alterna la sua anima più intima a brani acustici. E gli applausi a scena aperta non si fanno attendere, arrivano sulle note di alzando gli occhi al cielo. Due ore di concerto in cui prima della pausa, Carboni si esibisce in un medley dove insieme al pubblico intona i suo brani più famosi come Silvia lo sai e Farfallina.

Mezzora di emozioni che si susseguono: "Mi hanno detto che partire da Senigallia porta fortuna, ma anche che questo teatro ha una pessima acustica, quindi, se sentite male è colpa sua - ironizza Luca Carboni - La coreografia cambia su ogni canzone: si passa da uno sfondo damascato ad un tripudio di luci e colori, che diventano verdi rosse e bianche sulle note di Inno Nazionale.

Solo canzoni e musica, giusto poche parole per scusarsi con il pubblico per la sua voce un po’ bassa, a causa dei giorni di prove che hanno preceduto la data zero del concerto: "Anche questa volta non ho deluso le aspettative della data zero, come sempre, dopo una settimana di prove non ho più la voce - afferma Carboni - Lo spettacolo sembra terminato con Ci vuole un fisico bestiale, ma il pubblico lo invita a tornare sul palco e Luca non si fa attendere e tra gli applausi concede Fragole Buone Buone, “Continuate così” e Mare Mare, canzone che dedica a Senigallia dove ha promesso che tornerà presto.

L’energia è sempre la stessa. Circa trenta canzoni in cui il cantautore bolognese abbassa i toni, accende l’emozioni e trasmette una passione trascinante che fa alzare i presenti dalle poltroncine per ballare con il sorriso stampato sulle labbra. Dovranno ricredersi quanti si aspettavano un concerto noioso, non ci sono buchi, nessuna carenza in scaletta. Chiude il concerto dopo circa trenta brani, concedendosi al pubblico accorso sotto il palco. Il sipario si chiude sull'immagine di Luca che lascia il palco, con una rosa in mano, dono di una fans.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-12-2011 alle 11:07 sul giornale del 05 dicembre 2011 - 1345 letture

In questo articolo si parla di teatro la fenice, spettacoli, luca carboni, Silvia Santarelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/swH





logoEV
logoEV