Volpini, spina nel fianco del Pd: 'Serve più democrazia, basta con il muro contro muro'

fabrizio volpini 2' di lettura Senigallia 22/11/2011 -

Pieno sostegno al sindaco Maurizio Mangialardi e alla Giunta ma con il Pd è aria di bufera. Fabrizio Volpini, assessore ed ex segretario, all'omologazione ha sempre detto no, anche a costo di assumere lo scomodo ruolo di spina nel fianco del Pd.



Militante storico è rimasto “fedele” al partito passando dai Democratici di Sinistra al Partito Democratico e traghettando il partito verso la “fusione” con la Margherita. Volpini siede in consiglio comunale da 3 legislature e da due mandati è anche assessore. Negli ultimi tempi però gli attriti con la nuova segreteria, eletta un anno fa, si sono fatti sentire. Diversi i motivi.

“Occorre maggiore democrazia interna al partito invece è sempre muro contro muro -sbotta Volpini- c'è una difficoltà oggettiva a dialogare con la nuova segreteria e con la segretaria stessa (Elisabetta Allegrezza ndr) per cui tutte le proposte che arrivano da una parte del partito vengono puntualmente respinte senza neanche un confronto. E perchè io e una parte del Pd alle primarie per le elezioni del nuovo segretario abbiamo sostenuto un'altra candidata”.

L'assessore cita esempi di proposte “bocciate a priori” come l'avvio della raccolta di firme per introdurre le primarie di collegio per la designazioni dei candidati in Parlamento, sottraendo così il ruolo delle nomine alle segreterie di partito. “Rispetto tutte le regole del Pd -aggiunge Volpini- sono iscritto da anni, verso al partito una quota delle indennità di assessore e partecipo regolarmente alle riunioni e alle assemblee cui sono invitato. In un partito però serve confronto e dialogo, anche tra posizioni diverse. Tra l'altro le idee e le proposte che suggeriamo non sono iniziative estemporanee ma arrivano da pozioni espresse anche all'interno del Pd nazionale”.

Volpini smentisce voci di possibili attriti con la maggioranza. “Non c'è mai stata alcuna presa di distanza dall'Amministrazione né tanto meno dal sindaco -sottolinea Volpini- non c'è alcun atto in cui mostro disaccordo con l'azione di governo nella quale per altro mi riconosco. Mangialardi e la Giunta stanno portando avanti il programma elettorale con cui nel 2010 abbiamo vinto le elezioni ed io per primo fedele al rispetto degli impegni assunti con gli elettori”.






Questo è un articolo pubblicato il 22-11-2011 alle 23:45 sul giornale del 23 novembre 2011 - 3801 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, partito democratico e piace a MariangelaParadisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/rZ0





logoEV
logoEV