Volpini, spina nel fianco del Pd: 'Serve più democrazia, basta con il muro contro muro'

fabrizio volpini 2' di lettura Senigallia 22/11/2011 -

Pieno sostegno al sindaco Maurizio Mangialardi e alla Giunta ma con il Pd è aria di bufera. Fabrizio Volpini, assessore ed ex segretario, all'omologazione ha sempre detto no, anche a costo di assumere lo scomodo ruolo di spina nel fianco del Pd.



Militante storico è rimasto “fedele” al partito passando dai Democratici di Sinistra al Partito Democratico e traghettando il partito verso la “fusione” con la Margherita. Volpini siede in consiglio comunale da 3 legislature e da due mandati è anche assessore. Negli ultimi tempi però gli attriti con la nuova segreteria, eletta un anno fa, si sono fatti sentire. Diversi i motivi.

“Occorre maggiore democrazia interna al partito invece è sempre muro contro muro -sbotta Volpini- c'è una difficoltà oggettiva a dialogare con la nuova segreteria e con la segretaria stessa (Elisabetta Allegrezza ndr) per cui tutte le proposte che arrivano da una parte del partito vengono puntualmente respinte senza neanche un confronto. E perchè io e una parte del Pd alle primarie per le elezioni del nuovo segretario abbiamo sostenuto un'altra candidata”.

L'assessore cita esempi di proposte “bocciate a priori” come l'avvio della raccolta di firme per introdurre le primarie di collegio per la designazioni dei candidati in Parlamento, sottraendo così il ruolo delle nomine alle segreterie di partito. “Rispetto tutte le regole del Pd -aggiunge Volpini- sono iscritto da anni, verso al partito una quota delle indennità di assessore e partecipo regolarmente alle riunioni e alle assemblee cui sono invitato. In un partito però serve confronto e dialogo, anche tra posizioni diverse. Tra l'altro le idee e le proposte che suggeriamo non sono iniziative estemporanee ma arrivano da pozioni espresse anche all'interno del Pd nazionale”.

Volpini smentisce voci di possibili attriti con la maggioranza. “Non c'è mai stata alcuna presa di distanza dall'Amministrazione né tanto meno dal sindaco -sottolinea Volpini- non c'è alcun atto in cui mostro disaccordo con l'azione di governo nella quale per altro mi riconosco. Mangialardi e la Giunta stanno portando avanti il programma elettorale con cui nel 2010 abbiamo vinto le elezioni ed io per primo fedele al rispetto degli impegni assunti con gli elettori”.






Questo è un articolo pubblicato il 22-11-2011 alle 23:45 sul giornale del 23 novembre 2011 - 3801 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, partito democratico e piace a MariangelaParadisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/rZ0


Voglio esprimere pubblicamente il mio apprezzamento all'idea delle primarie di collegio per la designazioni dei candidati in Parlamento.

Di norma non esprimo le mie idee pubblicamente per mantenere il mio ruolo di direttore più imparziale.

Ogni tanto però alcune iniziative devono essere appoggiate senza riserve. Una di queste è quella delle primarie di collegio.

Mi pare un po' voler dare un calcio alla botte ed uno alla damigiana, cioè prefabbricare contrapposti. C'è anche questo nela situazione descritta, ho letto solo il titolo, se mi sbaglio, ho preso riferimento dal titolo , e ho letto il commento di Michele Pinto sotto. Ripeto, dissidio un po' preconfezionato per ampliare il consenso, 1+1=2, meglio due posizioni anziché una e Michele Pinto non so , lo vedevo sempre limpido, qua sotto non so... conflitto e poi trallaucci e vino, favola alieto fine, ma che favola è?

Elisabetta Allegrezza, Emanuele Lodolini (a proposito, lavora, il giovinotto o insiste a considerare la politica il suo mestiere?), Palmiro Ucchielli sono l'espressione di una genealogia di dirigenti politici che imperversano da decenni e che vedono ogni rinnovamento come fumo negli occhi, ben sapendo che se all'aggettivo "democratico" fosse dato un senso i primi a perdere la cadrega sarebbero loro.

La Allegrezza è solo una passacarte, Fabrizio, lo sai bene. Cosa ti aspetti da lei? Ce l'hanno con te perché hai sostenuto un'altra candidata? Ma va? Te ne sei accorto adesso che i politicanti sono vendicativi e meschini e cercano di deleggittimare chi non s'intruppa? Non ti ricordi quando anche tu mi massacravi perché criticavo Luana?

Fabri', mi sa che devi inventarti qualcosa di diverso, tipo la richiesta di una convocazione di una assemblea aperta ai cittadini per discutere la proposta di candidati di collegio che, come Michele, io sottoscrivo entusiasticamente! Spero che almeno i numeri per farlo li abbiate. E se no, che ci state a fare?

rosanna

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Marco pettinari non è uno di quelli che da giovane è ideale e poi diven ta male, è già tranquillo etro, limpido, realista, buono ed è un grosso valore, mi posso anche sbagliare, questo dipende da lui, non da e, non è che mai ho avuto frequentazioni abituali. Se qualcosa che scrivo non gli va bene, se su qualcosa non è d'accordo, per esempio, è capitato che me lo ha scrito in privato ...Mi fa piacere avere la sua considerazione e anche , umanità nei miei confronti.Spero sia confermata, non frequento, purtroppo, ambienti giovanili, non mi sento così "anziano", però vengo dagli '80 '90, lui è vero, è assolutamente vero..Non lo constatato sbito, mi dispiace pure averlo "bandito" nella mia esile lista(facebook),inesistente, credo che sia meglio così,vista la mia posizione, poi farà lui, mi sento un po' in colpa, per fortuna io mi sento n colpa, mi fa piacere questo, vuol dire che sono ancora una persona, non una promulgazione dell'appiattimento. Avere dispiacere, dico,per azini ce si possono compiere cioè prese di posizione, "liquidando" sbrigativamente nei rapporti . Mi danno del purista, che non significa che io sono puro, né puritano. Ex compagni di comitiva.

Una domanda. Ma questo sgarruppatisssimo e intruppatissimo PD senigalliese - salvo voci fuori dal coro, sistematicamente ignorate in nome delle cadreghe dei vecchi volponi ("oni", non "ini")- un presidente dell'assemblea ce l'ha? E' una figura di garanzia non da poco, direi.

Copio e incollo il commento di Rosanna che forse non è registrata.

"e come sarebbero queste primarie? con un solo candidato come è avvenuto con ucchielli lodolini e qualche altro nome con questo sistema si è ridicoli perchè basta un solo voto per essere eletti incominciamo ad essere delle persone mature e ragionevoli riscopriamo la dignità siamo di esempio alla generazione che sta crescendo dietro di noi
ps sono consapevole che il commento non verrà pubblicato ma va bene cosi grazie rosanna"




logoEV
logoEV