statistiche accessi

Addio a Sergio Anselmi, storico barbiere di Marzocca e Montignano

Lutto 2' di lettura Senigallia 30/10/2011 -

Non aveva dato sue notizie da un paio di giorni e così vicini di casa e familiari hanno iniziato a preoccuparsi. Quando i parenti sono arrivati a Montignano, era però già troppo tardi. Lo hanno trovato ieri intorno alle 14,30 in casa senza vita. Se n'è andato così, in silenzio, Sergio Anselmi, lo storico barbiere che per quarant'anni è stato il punto di riferimento di Marzocca e Montignano.



Anselmi, che viveva solo nel suo appartamento in via della Draga, è morto per cause naturali. Quando i sanitari del 118 sono arrivati sul posto hanno solo potuto constatare il decesso dell'anziano che risalirebbe a circa 24 ore prima del suo ritrovamento. La notizia della scomparsa di Anselmi ha fatto stringere il cuore a tanti montignanesi che lo ricordano con affetto, come Mauro Mangialardi, presidente della Biblioteca Luca Orciari di Marzocca ma soprattutto suo caro amico.

“La notizia mi ha profondamente scosso perchè ho perso un grande amico -racconta Mangialardi- allo stesso tempo con Sergio se ne va una delle figure più simboliche di Marzocca e Montignano che tanti ricorderanno con immutato affetto”. Anselmi era stato il primo barbiere delle due frazioni ed è rimasto per decenni un punto di riferimento, con la sua “bottega” nella piazzetta della farmacia a Marzocca. “Sergio nel suo lavoro è stato un grande professionista, il primo di questa frazione -ricorda Mangialardi- ha lavorato incessantemente per quasi tutta la vita dal momento che si ritirò dal lavoro meno di dieci anni fa. Negli ultimi anni della sua attività lavorativa aveva avuto anche un socio, Mario Rossini, che poi gestì la barbieria quando Sergio si ritirò. Negozio che fu definitivamente chiuso circa sei o sette anni fa. La scomparsa di Sergio ci lascia senz'altro un grande vuoto nel cuore”.






Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2011 alle 23:58 sul giornale del 31 ottobre 2011 - 1207 letture

In questo articolo si parla di cultura, giulia mancinelli, morte, lutto, sergio anselmi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/q4g





logoEV
logoEV
logoEV