statistiche accessi

'L'urbanistica delle città antiche del medio Adriatico', secondo incontro del ciclo di conferenze

L'urbanistica delle città antiche del medio Adriatico 1' di lettura Senigallia 28/10/2011 -

Continuano le conferenze archeologiche promosse dal Dipartimento di Archeologia dell’Università di Bologna e dal Comune di Senigallia in collaborazione con Italia Nostra.



Il primo incontro, tenuto dall’archeologo Gabriele Baldelli, ha affrontato le fasi più antiche dei centri di Pisaurum e di Fanum Fortunae, illustrando i problemi collegati all’occupazione dei centri costieri del medio Adriatico negli anni immediatamente precedenti all’arrivo dei coloni romani. Un tema reso attuale, anche per quanto riguarda Senigallia, dai recenti scavi archeologici svoltisi in diversi settori della città.

Si tratta di un periodo molto complesso, compreso tra il IV sec. a.C. e il corso del III sec. a.C., quando genti galliche e umbre iniziano a convivere con gli antichi piceni, da tempo stanziati nelle attuali Marche e con i “nuovi” militari e commercianti romani. La seconda conferenza sarà dedicata a Rimini, la seconda colonia romana in Adriatico dopo Senigallia, e sarà tenuta sabato 29 ottobre dal prof. Jacopo Ortalli, docente di Archeologia Greca e Romana presso l’Università di Ferrara. Il titolo sarà: L’urbanistica di Ariminum e le più antiche frequentazioni.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2011 alle 17:36 sul giornale del 29 ottobre 2011 - 507 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbanistica, Italia Nostra - Senigallia, città antica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/qZN





logoEV
logoEV