x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CRONACA
articolo

Montemarciano: arrestato il responsabile della sparatoria all'ex Foro Boario di Fano

1' di lettura
2886

di Sudani Scarpini
redazione@viveremarche.it


sparatoria all'ex foro boario

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Pesaro e della Compagnia di Fano, diretti dalla Dr.ssa Valeria Cigliola, hanno individuato ed arrestato due dei tre autori della sparatoria all'ex Foro Boario.

Si tratta di due cittadini extracomunitari, Kadeli Klevis, albanese di 25 anni dimorante a Marzocca (Senigallia), e di Tumasyan Armais, 23enne dell'Uzbekistan che lavora saltuariamente come cuoco nei locali della zona.

I due, accusati di aver sparato sette colpi ai danni di un siciliano residente da anni nella zona, sono stati identificati dai militari in poche ore grazie anche alla dettagliata descrizione fornita dalla vittima. Il primo è stato rintracciato, dopo appostamenti e perquisizioni notturne, nella propria abitazione di Montemarciano mentre il secondo a Falconara Marittima nei pressi della raffineria Api.

Nel corso delle perquisizioni i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato la mitraglietta cal. 9 mm marca Milkor Bxp (molto simile alla più famosa UZI), di fabbricazione sudafricana, che era stata nascosta sottoterra, lungo la ferrovia in località Ponte Sasso di Fano, completa di caricatore con all’interno 10 proiettili.

Gli investigatori, che stanno svolgendo le indagini alla ricerca del terzo complice ancora non identificato, al momento escludono che si possa essere trattato di un evento intimidatorio. Secondo gli elementi raccolti, infatti, i tre si sarebbero presentati all'appuntamento con l'intento di 'uccidere' per la contesa di una donna che, secondo una prima ipotesi, aveva intrattenuto una relazione sentimentale con entrambi. Per questo gli arrestati dovranno rispondere del reato di tentato omicidio.



sparatoria all'ex foro boario

Questo è un articolo pubblicato il 27-10-2011 alle 15:58 sul giornale del 28 ottobre 2011 - 2886 letture