Napoli: crollo di un muro romano a Pompei, sequestrata un'area

crollo a pompei 1' di lettura Senigallia 22/10/2011 -

Dopo un anno dal crollo della Domus dei Gladitori, avvenuta il 6 novembre 2010 nell'area degli scavi di Pompei, sabato un muro romano a nord degli scavi archeologici è crollato nei pressi di Porta di Nola.



I Carabinieri hanno sequestrato l'area dove, il crollo, ha depositato tre metri cubi di macerie. Un cedimento che, come la precedente volta, è stato segnalato come conseguenza di cause accidentali per il maltempo.

Il muro romano che ha ceduto si trova vicino alla cinta muraria della città antica, ma rivolta all'esterno in una zona aperta al pubblico, pertanto l'area è stata chiusa al pubblico per motivi di sicurezza e per permettere i dovuti sopralluoghi.






Questo è un articolo pubblicato il 22-10-2011 alle 15:15 sul giornale del 24 ottobre 2011 - 2799 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/qJs


Dopo l'ultimo crollo il ministro Bondi si è dimesso. Ora tocca a Galan.




logoEV
logoEV