statistiche accessi

Vito D'Ambrosio presenta a Senigallia il suo Ritratto di un'anima

2' di lettura Senigallia 12/10/2011 -

Venerdì 14 ottobre è in programma il primo appuntamento della nuova serie di “Sognalibro”, la rassegna organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Senigallia e dalla Biblioteca Comunale “Antonelliana” per illustrare, alla presenza degli autori, argomenti letterari di attualità e novità bibliografiche.



Protagonista di questo primo incontro, che si terrà alle ore 18 presso la Biblioteca “Antonelliana”, sarà Vito D’Ambrosio, il magistrato che fu eletto per due legislature quale Presidente della Regione Marche, del quale forse non molti avranno avuto modo di conoscere e apprezzare le qualità umane, filtrate attraverso l’esperienza quotidiana e familiare. L’occasione utile per approfondire questi aspetti del personaggio sarà offerta dall’incontro di venerdì, quando alla presenza dello stesso D’Ambrosio sarà presentato al pubblico il suo libro “Canto per Giuliana” (Italic-Pequod, 2010), che come un vero e proprio “diario sentimentale” ricorda dolorosamente, ma anche con serena lucidità, la figura della moglie, scomparsa dopo una terribile malattia nel settembre 2009. All’incontro prenderanno parte anche l’Assessore comunale alla Cultura, Stefano Schiavoni; il Vescovo di Senigallia, Mons. Giuseppe Orlandoni; e la giornalista del TG regionale RAI, Francesca Alfonsi.

D’Ambrosio ha voluto dedicare gran parte di questo suo libro ad una amorosa raccolta di testimonianza dirette sulla figura della moglie Giuliana, del suo “splendore nascosto”, quasi a voler testimoniare pubblicamente il valore di “quell’insieme incredibile di talenti che aveva speso senza risparmio, per tutta la sua vita”.

“Mi sembra che il tema conduttore del mio film - scrive Vito D’Ambrosio nella premessa – da quel 24 settembre 2009 non possa essere che un Canto per Giuliana, anzi Il Canto per Giuliana”, nella convinzione che la riflessione sulle straordinarie doti umane e professionali della sua amata compagna non fosse solo un’esigenza di intima consolazione personale, ma anche un utile esercizio meditativo sulla qualità della vita per chiunque abbia la possibilità di leggere le pagine di questo libro.

Vito D’Ambrosio, laureato in giurisprudenza con lode all’Università La Sapienza di Roma, è entrato in magistratura a 24 anni, nel 1967. Eletto al Consiglio Superiore della Magistratura per il quadriennio 1986-1990, dal 1995 al 2005 è stato Presidente della Regione Marche. Dal 2005 è tornato a svolgere il suo incarico alla Procura Generale presso la Corte di Cassazione. Autore di diverse pubblicazioni in materie giuridiche, scrive anche sulle riviste “Il regno” e “Coscienza”. Nel 2010 ha collaborato ai volumi, opera di più autori, “La corruzione amministrativa – Cause, prevenzione e rimedi” (Passigli), e “Buone notizie su Dio” (Cittadella Editrice).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2011 alle 15:42 sul giornale del 13 ottobre 2011 - 1405 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di cultura, comune di senigallia, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/qjN





logoEV
logoEV