statistiche accessi

Navalmeccanico: prove tecniche per lo sgombero

1' di lettura Senigallia 04/10/2011 -

Prove generali prima dello sgombero del Navalmeccanico. Ieri alcuni tecnici incaricati dalla nuova proprietà delle cinque imbarcazioni da decenni abbandonate al porto, sono saliti sui relitti per eseguire dei rilievi tecnici.



Operazioni che serviranno alla proprietà, la società Soluzione srl di Castelnuovo di Val di Cecina (Pisa), per regolarsi sulle modalità da attuare per sgomberare finalmente e definitivamente il Navalmeccanico dalle cinque imbarcazioni acquistata dalla società lo scorso anno.

Sulle procedure si sa che i pescherecchi verranno portati via via mare. Con l'utilizzo di gru le imbarcazioni verranno sollevate e poste sopra ad alcuni galleggianti che lentamente li traghetteranno fuori dal porto. Destinazione? Il porto di Ancona dove i mezzi saranno messi a posto ed ultimati così da poter essere venduti. Il percorso che i galleggianti seguiranno è praticamente scontato. Le navi passeranno attraverso la darsena turistica e poi l'avamporto prima di prendere il mare aperto. Unica incognita la tempistica.

Il sindaco Maurizio Mangialardi ha già detto di non tollerare ulteriori ritardi ma sulla data effettiva dell'inizio dello sgombero non c'è certezza. L'obiettivo è quello di sollecitare l'intervento per l'autunno in modo da avere il porto finalmente libero per la prossima estate.






Questo è un articolo pubblicato il 04-10-2011 alle 23:40 sul giornale del 05 ottobre 2011 - 1526 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, navalmeccanico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/p25





logoEV
logoEV