Pizzi: 'Ma per alcuni bagnini lo Stato esiste?'

ombrellone 2' di lettura Senigallia 11/08/2011 -

Prima di passare al merito della questione in relazione all'articolo dal titolo "Direttiva Bolkestein, per lo Stato non esistiamo: al via la campagna di informazione del Sib" pubblicato il 10.08.2011, desidero fare alcune premesse.



La prima: se qualcuno chiede il mio sostegno deve mettermi in grado di conoscere la situazione in ogni suo dettaglio.
La seconda: le domande che pongo sono frutto di ignoranza intesa come mancanza di conoscenza circa le questioni che il Sib ha posto.
La terza: per lo Stato la vostra categoria esiste, eccome. Se ben ricordo le spiagge sono di proprietà dello Stato e, sempre lo Stato-proprietario, fissa il canone demaniale (in teoria dovrebbe farlo secondo criteri di redditività).

Chiarito ciò, ammetto che la prima reazione avuta dopo aver letto l'articolo è stata di stupore e mi son domandato: "ma per alcuni bagnini lo Stato esiste?".

Mi son posto questa domanda anche alla luce di alcune inchieste di Report riguardante il pubblico demanio e la sua gestione (http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-01f45c0a-9f8d-4dda-9bef-9d8cee854514.html; http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-e7d79696-7c36-4388-9169-e104b4f837bd.html).

Al termine del servizio mi son reso conto che il canone demaniale è assolutamente incogruo, un esempio: con concessione annua di 45.000,00 €. si ha, in uno stabilimento in Versilia, un incasso di 7 milioni €.!

Con le dovute proporzioni, mi domando quale sia la situazione a livello locale; da persona che non conosce i numeri, vorrei allora sapere dal Sib qual'è l'importo del canone demaniale a Senigallia per uno stabilimento medio - diciamo con un centinaio di ombrelloni, se il numero di ombrelloni può essere una valutazione di misura congrua, con relative strutture ricettive e di svago (cabine, campo da beach volley, docce, area giochi bambini, ecc.) - ed al contempo quanto tale concessione produca in media in fatturato e reddito dichiarato allo Stato.

Vorrei poi sapere, sempre dal Sib, qual'è la normativa fiscale per le vendite di gelati, panini, bibite, piadine, ecc svolte in spiaggia dal bagnino, per l'emissione di ricevute degli ombrelloni, dei lettini giornalieri, dei campi eventualmente gestiti ecc.

Dall'altro lato vorrei conoscere esattamente cosa prevede la direttiva in questione.
Solo dopo che avrò chiari, grazie alle risposte del Sib, questi aspetti potrò decidere se dare o meno il mio sostegno contro la cd. Direttiva Bolkestein.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-08-2011 alle 12:28 sul giornale del 12 agosto 2011 - 5866 letture

In questo articolo si parla di politica, spiaggia, sib, Riccardo Pizzi, stabilimento balneare, ombrellone, direttiva bolkenstein e piace a Flavien_Belardinelli MariangelaParadisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/olX





logoEV