Alla Rotonda Andrea Segré e Massimo Cirri presentano il loro libro

3' di lettura Senigallia 25/07/2011 -

Mercoledì 27 luglio alle 21.30 alla Rotonda a Mare di Senigallia (Marche – AN), l'economista Andrea Segré e il conduttore radiofonico Massimo Cirri dipanano con ironia il filo dell’avventurosa equazione – SPR + ECO, che anima il libro Dialogo sullo -Spr+Eco. Formule per non alimentare lo spreco.



L'appuntamento rientra nella rassegna “Ventimilarighesottoimari” in corso alla Rotonda, nell'ambito dell'Estate RAM 2011 e del ciclo RAM in libri, a cura dell’Assessorato alla Cultura e della Biblioteca Comunale Antonelliana. Una rassegna che prosegue, forte del “grandissimo successo di pubblico”, nota con piacere il Sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi, ottenuto con le presentazioni precedenti, che hanno portato a Senigallia la giornalista Maria Luisa Busi e il politico Walter Veltroni.

Il fatto che in questi primi due appuntamenti, la Rotonda fosse “stracolma di persone (circa 400, ndr) – continua Mangialardi - indica alcune cose. Intanto dimostra che a Senigallia c'è un pubblico, composto sia da residenti che da turisti, molto attento alle iniziative di promoziona alla lettura, anche in considerazione del lavoro che svolgiamo tutto l'anno attraverso la biblioteca comunale. Inoltre, rivela una volta di più la straordinaria forza evocativa di un luogo come la Rotonda, che sa essere un meraviglioso contenitore di storie da narrare”. La storia che narrano Cirri e Segrè nell'appuntamento del 27 luglio, in una sorta di conferenza scenica, è quella dello spreco e di come si possa convertirlo. Scomposto in una formula semplice che ne riflette un pubblico elogio, come in un gioco del rovescio, i due intellettuali riveleranno come in certe condizioni lo spreco converte infatti la sua valenza negativa, schiudendo insospettabili sentieri verso la strada dello sviluppo sostenibile e solidale. Arrivando quasi a sobrietà, gratuità e reciprocità.

Esempio tangibile di questa mutazione possibile è il Last minute market, l’esplosivo “uovo di Colombo” ideato dall'economista Andrea Segrè, per il recupero a fini benefici di prodotti alimentari e non, rimasti invenduti. Si tratta di immettere in un circolo virtuoso lo spreco, ai fini di una elementare e insieme prodigiosa “società della sufficienza”. Accademico, economista e agronomo italiano, Andrea Segrè è docente di politica agraria, politiche dello sviluppo agricolo e agricultural policies presso la Facoltà di Agraria e di Statistica dell'Università di Bologna. Si dedica all'analisi e alla ricerca applicata nel campo degli sprechi di risorse nei paesi sviluppati e in via di sviluppo dagli anni Novanta.

Popolarissimo conduttore radiofonico nella trasmissione tra le più seguite dell'etere, “Caterpillar” su Rai Radio Due (condivide i microfoni con Filippo Solibello), Massimo Cirri è di casa nella città di Senigallia, grazie al Caterraduno. È psicologo (lavora alla Asl di Trieste) e autore teatrale che negli ultimi anni ha lavorato in particolare con una grande donna del palcoscenico ironico-satirico italiano, Lella Costa. Ricordiamo che l'attrice Lella Costa sarà alla Rotonda di Senigallia il giorno successivo, giovedì 28 luglio, con il suo “Recital”, nell'ambito della rassegna RAM in cabaret.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2011 alle 15:52 sul giornale del 26 luglio 2011 - 702 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di comune di senigallia, senigallia, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nJF





logoEV
logoEV