I vicini non la vedono da giorni e chiamano i Carabinieri, lei invece era in ospedale

1' di lettura Senigallia 19/07/2011 -

Caos martedì sera lungo la statale, tra deviazione di tutti i mezzi dall'autostrada per la chiusura del tratto Senigallia-Fano ma anche per un falso allarme lanciato da alcuni residenti, preoccupati perchè da giorni non vedevano più un'anziana vicina.



Traffico in tilt martedì sera, a partire dalle 22 per l'uscita obbligatoria di tutti i mezzi dall'autostrada a causa degli ultimi lavori per l'ampliamento della terza corsia. Lungo la statale, in direzione nord, tir e auto incolonnati hanno creato continui ingorghi e rallantamenti. A complicare una situazione già di per sè delicata ha contribuito l'allarme lanciato intorno alle 23.30 da alcuni residenti di via Sanzio, preoccupati perchè da alcuni giorni non vedevano più un'anziana vicina di casa.

I condomini, dopo aver inutilmente bussato alla porta di casa, preoccupati che potesse essere accaduto qualcosa di grave all'anziana, hanno chiamato i soccorsi. E così sul posto sono arrivati i mezzi dei Vigili del Fuoco, con tanto di scala, e anche i Carabinieri insieme ad un'ambulanza del 118 nel caso fosse caduto qualcosa di grave. Il tutto, unito alle code presenti lungo la statale, ha fatto collassare la viabilità.

Entrati da una finestra, i vigili del fuoco hanno constato che nell'abitazione dell'anziana donna non c'era traccia. A quel punto sono scattati gli accertamenti che hanno rivelato come l'anziana si trovasse da qualche giorno ricoverata in ospedale. I soccorritori se ne sono così andati mentre i vicini di casa hanno tirato un sospiro di sollievo.






Questo è un articolo pubblicato il 19-07-2011 alle 23:42 sul giornale del 20 luglio 2011 - 2515 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nyR


sogni di una notte di mezza estate, è grande la mia città....

Di Baia Maria

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV