Il Festival Organistico si apre con il maestro Claudio Astronio

5' di lettura Senigallia 13/07/2011 -

Una stella dell'organo inaugura, giovedì 14 luglio alla Chiesa del Portone di Senigallia (Marche – AN), la X edizione del Festival Organistico Internazionale, che quest'anno coinvolgerà diversi comuni della Diocesi di Senigallia fino al 27 agosto.



All'organo Pinchi opus 422 siederà infatti il Maestro Claudio Astronio, musicista colto ed eclettico, che affianca l’attività di organista e clavicembalista a quella di direttore. L'inizio del concerto è previsto alle 21.15. Ingresso gratuito. La prestigiosa rivista del settore “Amadeus” ha dedicato a Claudio Astronio la copertina e i suoi cd (incide per la Stradivarius) sono recensiti nelle più importanti testate italiane e internazionali specializzate, da Classic Voice, a Alte Musik Aktuelle, da Diapason a El Paìs, Le Monde de la musique, Continuo e Fanfare (USA).

Esegue prevalentemente musica antica con strumenti originali, ma oltrepassa le categorie di genere per esplorare ambiti diversi compreso il jazz (collabora con Maria Pia de Vito, Paolo Fresu, Michel Godard tra gli altri). Il programma che proporrà al pubblico riunito a Senigallia, in questo importante concerto inaugurale, si intitola “Rivoluzione! Il sopruso, la lotta, la colpa, l’invocazione a Dio e la libertà”. Qualche minuto prima che l'organo Pinchi inizi a suonare, le campane della chiesa che dal 2001 ospita il prestigioso Festival, risuoneranno a festa dando inizio ufficialmente alla significativa edizione del decennale. Alla conclusione del concerto, i presenti e le autorità partecipi, dai sindaci dei Comuni che hanno aderito ai rappresentanti di Provincia e Regione, al Vescovo e Parroci della Diocesi, sono invitati a unirsi al brindisi, grazie a un rinfresco allestito per l'occasione nel teatro del Portone (fronte Chiesa). Il Maestro Claudio Astronio regalerà al pubblico pagine poco conosciute e anche mai ascoltate prima a Senigallia. L'autore che inaugura questo primo concerto del Festival Organistico Internazionale è per esempio il contemporaneo Arvo Pärt, grande musicista e compositore di cui Claudio Astronio proporrà “Annum per Annum (K – G – C – S – A)” del 1980. Dal contemporaneo si tornerà indietro al Sei e Settecento di Nikolaus Bruhns (Praeludium in Sol), Johann Sebastian Bach (Toccata in Fa BWV 540) e Johann Kuhnau con la Suonata prima “Il Combattimento tra David e Goliath”. Anche ottocentesche infine le pagine di Mendelssohn Bartholdy (Sonata VI Op. 65 “Vater unser im Himmelreich”) e James Hewitt (The Battle of Trenton: A Sonata dedicated to General Washington) che chiuderanno la serata. Per questa speciale X edizione, il Festival Organistico Internazionale nato nel 2001 a Senigallia è stato disegnato in modo da coinvolgere anche altri comuni della Diocesi: Belvedere Ostrense, Corinaldo, Ostra Vetere, Ripe e Serra de’ Conti e nella frazione di Montignano. Tredici i concerti in programma, dal 14 luglio al 27 agosto, ospitati dunque sia nelle tradizionali sedi del Festival, la Chiesa del Portone e la Chiesa dei Cancelli, sia in altre chiese dell'entroterra dove sarà possibile ascoltare altri strumenti storici. Ciò accade per volontà del Sindaco Maurizio Mangialardi e dell’assessore alla cultura Stefano Schiavoni, con l’adesione dei Sindaci di tutti i Comuni coinvolti. Evento musicale e culturale tra i più prestigiosi dell'estate marchigiana, il Festival Organistico Internazionale “Città di Senigallia” dal 2001 contribuisce a valorizzare e diffondere il miglior repertorio per organo di ogni epoca e provenienza, attirando ogni anno centinaia di cittadini e turisti, italiani e stranieri, desiderosi di ascoltare composizioni di grandissima importanza nell’evoluzione della musica europea, interpretate da grandi Maestri noti in Italia e all'estero. La qualità del cartellone, curato come sempre dal Maestro Federica Iannella, garantisce ogni anno il successo della manifestazione, frequentata tanto dagli addetti ai lavori, musicisti e studiosi, quanto dai semplici appassionati e dai curiosi, anche di giovane età, tutti affascinati dall'ascolto di brani di rara intensità spirituale. Tutti i concerti si terranno alle ore 21.15, con ingresso gratuito.

Il Festival Organistico Internazionale di Senigallia è curato dal Maestro Federica Iannella, promosso e sostenuto dalla Fondazione Uccellini-Amurri, dal Comune di Senigallia – Assessorato alla Cultura, dai Comuni di Belvedere Ostrense, Corinaldo, Ostra Vetere, Ripe, Serra de' Conti, da BCC - Banca del Credito Cooperativo, Marcheshire Gourmet e altri sponsor privati e in collaborazione con la Diocesi di Senigallia. Il Festival gode del patrocinio della Regione Marche. Coordinatore del Festival Mons. Giuseppa Bartera. Responsabile del progetto, Don Giancarlo Giuliani. INFO www.organsenigallia.com , info@organsenigallia.com e 071 7922425.

Claudio Astronio. Musicista poliedrico, affianca l’attività di organista e clavicembalista a quella di direttore. Dirige il gruppo “Harmonices Mundi” e la “Bozen Baroque Orchestra” con strumenti originali che ha ospitato i più importanti solisti internazionali di musica barocca , e suona regolarmente presso i più importanti Festivals in tutto il mondo. Solista ospite di orchestre prestigiose, ha collaborato e collabora in duo con musicisti come Gustav Leonhardt, Emma Kirkby, Gemma Bertagnolli, Gordon Murray, Max Van Egmond, Susanne Rydèn, Yuri Bashmet. Vanta numerosi premi discografici ed ha registrato per radio e televisioni in tutta Europa, Stati Uniti d'america, Giappone, Canada: il suo interesse per l’arte moderna lo ha portato recentemente a realizzare un progetto discografico con i celebri jazzisti Maria Pia De Vito, Paolo Fresu e Michel Godard. Tiene regolarmente masterclasses in Giappone, Spagna e USA






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-07-2011 alle 15:26 sul giornale del 14 luglio 2011 - 834 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di spettacoli, Festival Organistico Internazionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/niP





logoEV