Petrolati (Prc): 'Su rigassificatore occorre una posizione netta della Provincia'

fabrizio petrolati 1' di lettura Senigallia 04/07/2011 -

Non sorprende che la giunta regionale nel suo spot (pagato da tutti i cittadini) a favore del via libera al rigassificatore API di Falconara coinvolga la Provincia di Ancona tra coloro che condividono questa scelta, definendone la posizione con un sofistica espressione di “parere sostanzialmente positivo”.



Purtroppo a fondamento di quest’affermazione sta un iter tecnico e, soprattutto, un deliberato politico espresso attraverso un ordine del giorno del Consiglio Provinciale, tanto ambigui e contorti da consentire legittimamente ogni interpretazione, come le grida manzoniane che l’ Azzeccagarbugli leggeva all’esterefatto Renzo dei Promessi Sposi.

In occasione di quel voto espressi proprio queste perplessità tanto che dichiarai in maniera netta queste preoccupazioni anche attraverso un’astensione nel voto. Oggi credo che ogni dubbio vada chiarito e che ogni perplessità dissipata e il modo più limpido per farlo è un voto del consiglio provinciale, proprio per questo ripresenterò il testo che il PRC aveva presentato in consiglio, che tanto inopinatamente quanto ingenuamente il capogruppo Amagliani aveva ritirato, chiedendo su questo la convocazione urgente del consesso provinciale.

Una decisione tanto importante per il territorio di Ancona non può essere presa senza che le istituzioni e i partiti assumano per intero e con chiarezza le loro responsabilità evitando il gioco ambiguo dei fraintendimenti in cui tanti “tartufi” della politica sono maestri.


da Fabrizio Petrolati
Consigliere provinciale Prc




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-07-2011 alle 15:46 sul giornale del 05 luglio 2011 - 544 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabrizio petrolati, rigassificatori, Consigliere provinciale Prc

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mT0