CaterRaduno: Capossela, è sold out

1' di lettura Senigallia 02/07/2011 -

Un Foro Annonario così pieno non si era mai visto. A riempirlo è stato lui, Vinicio Capossela, special guest dell'edizione 2011 del CaterRaduno che venerdì sera ha regalato un concerto da sold out a tutta la spiaggia di velluto.



Impossibile accedere alla piazza del Foro Annonario facendosi largo tra la folla che in migliaia ha riempito i due emicicli tanto che in centinaia si sono dovuti accontentare si assistere al concerto, gratuito come tutti gli altri spettacoli del CaterRaduno, dai Portici Ercolani o dal ponte II Giugno. In tanti invece hanno addirittura desistito optando per la vicina piazza del Duca in attesa dell'inizio del secondo concerto, quello di Nada.

Capossela ha regalato al suo pubblico quasi due ore di concerto, a partire dalle 22 ripercorrendo un po' tutti i suoi successi e proponendo anche canzoni tratte da "Marinai, Profeti e Balene", il 3° disco piu’ venduto in Italia e che lancia il tour estivo di Capossela.

Intorno alla mezzanotte il popolo del Caterraduno si è ritrovato in piazza del Duca per il concerti di Nada e Fausto Mesolella.








Questo è un articolo pubblicato il 02-07-2011 alle 10:41 sul giornale del 04 luglio 2011 - 8617 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, caterraduno, spettacoli, capossela

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mQ1


posso garantire che il foro è stato molte volte più pieno, e di gran lunga.
anzi io questo concerto lo considero un flop.

sono arrivato in ritardo e in 5 minuti ero davanti al palco.
Anche dentro il foro (dove di solito non si respira) c'erano spazi vuoti.

Inoltre l'audio aveva dei problemi, non so se è voluto, io non sono un tecnico.
ma molte persone oltre me dicevano che non si capivano le parole e che il volume era troppo basso.







Grandissimo Capossela ma l'audio era veramente pessimo, da rovinare tutta l'esibizione (a livello sonoro). A livello di spettacolarità niente da dire, ma quello è solo merito dell'artista. Non si possono fare eventi di questa portata con quella qualità sonora. Una brutta figura.

Non sono stato ieri, non amo la folla, comunque è stata ieri, nel complesso, l'unica serata ,veramente, di qualità.Rilevo che nessuno si è preoccupato di farlo rtroppo rilevare che c'era questa serata, né fra i giornalisti né nel volantino, sarò un po' distratto...Giovedì mi sono trovato,mentre mi recavo a piedi al lungomare,sono passato davanti al Foro Annonario, non sono entrato dentro e , devo dire la verità, era peggio che in discoteca, avevo problemi ai timpani.Capartezza misembra solo un fenomeno commerciale, non esprime altro e forse è per questo che è stato chiamato, fino aieri nessuno diceva di Capossela e di Nada.Di afflusso di macchine, all'altezza di Porta Lambertina, abito in quei paraggi, ne ho visto abastanza, uscendo alle 21.30 da casa per recarmi verso nord...Non è che fosse un gran pienone di macchine parhceggiare...Ancora una volta devo dire che a Senigallia non c'è un grande parecheggio e non mi interessa se a pagamento o no, a Fano s^, hanno fato il parcheggio Vanvitelli, centrale, un po' anacronistico il fatto che, dopo la mezzanotte, così era due anni fa, non si potesse più accedere.Di aree destinate, in potenza, ad un grande parcheggio ce ne sono tante ed anche degradate, ma tutto rimane così come è.L'Arena Italia è proprietà privata, ma non so se influisca più questo o il fatto che lì si vpglia realizzare un centro commerciale.Facio presente che esiste puire una legge dello sato, forse quasi mai applicata, che autorizza l'esproprio , da parte dello stato, degli edifici che contribiscono al degrado urbano.C'è, nel codice civile.Questo Fra parentesi.Comunque vedere le condizioni di degrado in cui versa L'Arena Italia non è piacevole, nemmeno, credo, per un turista che arriva a Senigallia e si trova a passare lì davanti.FDorse non gli faraà nemmeno piacere vedere , nel 2011, cancellate costituite di punteruoli... la villa dall'altrta parte della strada.A proposito, c'è un muro di cemento, lungo il perimetro che "protegge quella villa", più basso della parte a punteruoli, tranquillamente scavalcabile...Quale sarà il suo destino?Comnque, credo che i empi del Medioevo o di Versailles, mi smbra che siano passati.Tornandoa Caterpillar... si punta tropo sulle battute di Cirri e Solibello, sulle polemiche inutili,su cose vechhhie e non nuove, se è brutto , fra virgolette, il Senbhotel, cosa mai rilevata, mi sembra, allora un poì più brutto o la cancellata in oggetto sopra, non capisco di che si dice e, poi, si dice pure... di "sproloqui" voluti o meno, per un po' di sana pioghia, bell'evento naturale, questecose fanmnno notizia...?Un festival musicale in Inghilterra,Glastonbury, nel sud Ovest dell'Inghilterra, viene chiamato il festival del fango per le intemperie che , puntualmene, ci sono.La regione del Devon ha un suo importantissimo parco naturale.Tutto ciò affascina le persone, vanno, forse la pioggia dà ancora più intensità al tutto, sembra quasi più un rtuale.Un festival a cui suonano , a me non piaciono,nemmeno come persone, gli U2 e gli U2 mai suonano ai festival e vengono contestati per non pagare le tase in Irlanda, con la crisi che c'è , dico che il mondo, nei suoi lati positivi e negativi, è un attimo più evluto, dico che ,qualsiasi cosa venga, non cambiail modo d essre, le antropologie.Non so chi abbia regolato la fonica giovedì sera.

Più che altro chi ha scritto conosce il significato del termine sold-out? Per la cronaca, prevede un biglietto che in questo caso non c'era. L'incompetenza si manifesta con l'uso di troppe parole (Ezra Pound). O di quelle sbagliate.

Credo che il problema dell'audio, dalla mia posizione in 6 fila non avvertito, sia dipeso dal fatto che a seguito del temporale non si sia potuto fare un adeguato sound check

Io sto solo sentendo un fracasso,per me faticosamente sopportabile ed ho le finestre chiuse.Questo desidera la massa.C'era tanta gente da fuori regione oggi , in città.Alle 20.30 già molta euforia in piazza.Mi chiedo per cosa. Non sono i numeri, le presenze , che danno piò o meno qualità ad un evento , tanto meno quando esso è gratuito.Sicuramente era sold out Grillo, nel 2007, quando l'entrata al foro era a pagamento e non poco.E c'era tantissima gente anche fuori.Lì si può parlare di sold out.Riaccadrebbe , se tornasse, più che prima.Nonostante il diritto di accesso ai suoi "spettacoli", che sicuramente non lo si può definire un diritto acquisito in modo economico.

A quelle (per fortuna pochissime) persone che ieri sentivo lamentarsi per la tanta gente che c'era in città: ma ci rendiamo conto di quanta economia smuove il Cateraduno, quanta pubblicità per Senigallia?
E ieri, nonostante ci fosse la ben più nota "notte rosa" in riviera romagnola, qua da noi c'era il pienone e persino la diretta radiofonica nazionale di un concerto eccezionale.
Basta a lamentarsi sempre!!!!
(Tra l'altro sempre lo stesso tipo: persone d'età superiore ai 50 anni).

è un minestrone, che piace comunque, qualsiasi cosa si mette, si mette un nome di richiamo, due, tre, glie lo si smolla, la gente va.Anche queste iniziative come la notte rosa, sono contenitori del niente.Non c'è un senso logico nell'organizzazione negli eventi.Sono contenitori... di cosa?!Quale è l'interesse della massa che va verso la qualità dei contenuti?Io non vedo nessun interesse.L'unico motore che muove queste manifestazioni è il business, certamente non i contenuti, perché non è qullo che si apstta, che vuole la massa. vuole solo rumore, indistinto, si cerca la confusione, senza alcun tipo di filtro, qua come a Bergamo, come a Rimini, come da qualsiasi parte, come dalle alpi, come le persone che guardavano dove stava la farmacia di turno, io gli davo informazioni, era lontana quella di turno(che cattiva scelta, a caterpillar mettere Fulvi faracia di turno, ma qusto lo decidono i farmacisti, ad un km e mezzo almeno di distanza , dal centro)...Tutto va a caso.Mi hanno risposto chec'era Capparezza e non se lo potevano perdere.Accento lobardo, del comprensorio milanese.Se queste sono le innovazioni delle iniziative, allora questo è il niente, se queste sono le nuove proposte, non capisco cosa si proponga.Che il Senbhotel sia brutto, ciò è opinabile.Ci sono nuove strutture al maee, più vistosamente brutte, ci sono i bar, tutti, quelli del piano arenili del '90, che sono oggettivamente non belli esteticamente.Ci sono gli sproloqui.Pare un gramde reality.Ci sono le maglie di Guevara alle bancarelle.Guevara era un guerrigliero che non esitava a spargere sangue, nemmeno nei confronti dei disertori.Nemmeno un gran guerrigliero.In Bolivia c'era un ex nazista ollaborazionista degli Stati Uniti , a quel tempo,ddell'uccisione, passato alla storia come il macvellaio di Lione, estradato, successivamente, in francia, condannato all'ergastolo per varie atrocità durante la repubblica filonazista di Vichy e tante fanno i nazisti ... Non so , non riconosco il kotvo di queste smanie identificative.Poi, di fianco, ragazzine attraenti, col sorrisino, tanti stands che fannno pubblicità a salotti, prodotti per la casa moderna e non so che altro, tipo media shoppong.Mi chiedo quante persone sentano Crirri e Solibello in radio e quante , a Senigallia, prima di Caterpillar, lo facevano.Sembra, ogni volta, di scoprire il continente americano.è tutto così;è niente.

rossobiancoverde

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Sinceramente se c'è chi ha da lamentarsi anche del Caterraduno, una kermesse intelligente, divertente, con un tasso culturale non indifferente, che in sei anni ha portato a Senigallia fior fiore di artisti (Carmen Consoli, Capossela, Magoni-Spinetti, Pelù, Giuliano Palma, Marco Paolini, solo per ricordarne alcuni),senza considerare il ritorno economico-pubblictario, vuol dire che non ci meritiamo proprio niente!!
Ps: io tra Caterraduno e Jamboree, il foro pieno come venerdì e sabato non l'avevo mai visto, e non sono un tipo che ha paura della folla, anzi...

Fabiano Pierfederici

Merito a questa manifestazione ! Ha la sua connotazione ben marcata, ma musicalmente è sbagliato criticare i due concerti.
Intanto dopo un temporale è difficilissimo settare i microfoni per un organico come quello che propone da sempre Capossela: tantissimi strumenti acustici che cambiano in ogni brano ed un trio vocale microfonato sia fisso che via radio che. Da perderci la testa, ma ero a 5 metri dal palco ed il suono era ok !
Lui gioca spesso con le interpretazioni a basso volume, con il brusio intorno che c'era, meglio non poteva riuscire ! Per chi si lamenta propongo di andare ad ascoltarlo in teatro a pagamento...
Caparezza tecnicamente per amplificarlo non ha problemi : solo 4 strumenti e diverse basi campionate, ma bel concerto anche quello .
Bollani da incorniciare...
W la musica !

Luca Piagetti

Commento sconsigliato, leggilo comunque

E quest'anno chi ha portato il Cater...oltre a Capossela e Nada?!A mio parere,niente... Non è che le presenze facciano da pallottoliere della qualità.Giovedì non aveva piovuto, eppure sono passato davanti al Foro, c'era un concerto di un gruppo che non conosco, nel foro non sono entrato, ma ero lì al confine fra strada ed il foro, le parole erano indistinguibili,quelle del cantante e mi sono fracassato un timpano per stare lì un minuto, modo di dire ma non troppo, perché il volume della musica era esorbitante.Una volta dicevo che Caterpillar era una bella manifestazione. Elio e e Capparezza sono stati gli headliners delle ultime due edizioni, che sono state meno belle.L'anno scorso un concerti di Carmen Consoli, in Piazza del Duca, corto e pieno di gente che rumoreggiava, sicuramente era capitatta lì e quello che trovava trovava, non era lì per ascoltare Carmen Consoli, che poi , a settembre, ad Ancona, si esibì im qualcosa di ben diverso, gratuito, di alta affluenza.Mi sembra che siano scesi qua in bacheca commenti degli autoconvinti di essere avvocati difensori, difendono cosa non capisco e lo difendono a prescindere e non capisco perché e, sopprattutto, certi,tipo maavida, fano sempre gli "avbvicati", dico , con particolare passione, che sia caterpillar o che sia altro.

Beh, scusa se Capossela Nada e Caparezza, più gli "habituè" Bollani e Banda Osiris (musicisti apprezzattisimi a livello internazionale), per non parlare degli splendidi concerti di mercoledì (Ben l'Oncle Soul e Brunori SAS), tutto rigorosamente gratis, sono poca cosa.
Ovviamente tu sei passato solo giovedì quando effettivamente il concerto è stato bruttino.
E comunque aveva piovuto...

Forse giovedì aveva piovuto, ma mi sembra che tu voglia per forza giustificare a priori o motivare...Io faccio semplicemente cronaca,secondo le mie impressioni eda appassionato di musica come fatto emozionale, non come ,musucofilo.Bollani e Banda Osiris sono parte di Caterpilar , è comdire Cirri e Solibello, non è che agiungano o lvino nulla,a me non interessabno, fra parentesi e ci può stare che ad uno non piaccia il jazz o , cose che, coomunque, sono un po' attempate, senza criticare il lato artistico.Io di Caterpillar mi ricordo un concerto, nel duemilasette, c'erano Pau dei Negrita,Petra Magoni,Cristina Donà, Ginevra Di Marco...Era venerdì, al foro annonario e non sto citando musicisti che stanno troppo nel giro commerciale...Mi sono emozionato tanto e con me pure gli altri presenti, i conbcerti a Piazza Del Duca sono secondari...Ho visto venire Goran Bregovic qua e fuori da Caterpillar, ho visto Pelù cantare di mattina, ho visto, l'anno dopo, cantare Pelù e Teresa De Sio insieme(collaborazione, sporadica, che dura da più di vent'anni),in quel caso sono andato via perché latmosfera era troppo folk, per i miei gusti... L'annno scorso Carmen Consoli e ho apprezzato il concerto suo acustico, che faceva parte del suo tour acustico, molti avevano da ridire,molti non conoscevano affatto Elettra, l'album ultimo a parte la compilation che poi è uscita e non erano nemmeno interessati ad ascoltare nuovi pezzi, obiettivamente di qualche rilievo.Alla fine, la conclusione è che la musica, sta pedendo un po' terreno...Potevano chiamare Giovanni Lindo Ferretti anziché Capparezza e perché no?!è in tour con tutti i suoi lavori, dai CCCP in poi... Mi sarebbe stato molto meglio, credo che , oggettivamente, sarebbe stato un po' più coinvolgente.Non apprezzo l'intrattenimento.

P.S. Guccini fa unpo' il prezioso, difidate, cinque anni fa, è andato via dal Paladozza di Bologna con Bmw X5 e manager alla guida, suo storico manager...Importante è che si esibisca.Non era troppo disponibile col pubblico come uno potrebbe pensare, ma fa niente, quello non è dovere, comunque, caterpillar, una volta, eradiverso e un po' tutto era diverso, la musica è un pochino agonizzante, non solo a Senigallia, meglio notti rosa e notti bianche ,mi pare.Il Mamamia ha ancora una buona proprosta,se solo si va a vedere i concerti.

Enrico

Caro Tommaso, nei tuoi confusi commenti fai varie critiche spaziando molti argomenti senza un filo logico per cui non ho capito molto, ma quello che mi interessa è consigliarti di parlare di cose che conosci, è evidente che tu non abbia mai ascoltato Caparezza o perlomeno non lo abbia fatto con attenzione, questo lo si intuisce dalla tua definizione di "commerciale" dell'artista pugliese, da sempre impegnato con i suoi testi nella diffusione di valori "sani" e promotore di cultura.