Mauro Guenci sospettato di doping. L'atleta smentisce: 'Vogliono distruggere quello che ho costruito'

mauro guenci 1' di lettura Senigallia 08/06/2011 -

Mercoledì mattina alle 6 i carabinieri dei NAS hanno perquisito l'abitazione del campione del mondo di pattinaggio senigalliese Mauro Guenci. L'operazione è stata eseguita a seguito di un'inchiesta del Gip di Rimini Sonia Pasini che ha portato all'arresto del medico Vittorio Bianchi. Mauro Guenci è sospettatto dell'uso di sostanze dopanti. Il pattinatore senigalliese ha immediatamente smentito dichiarandosi completamente estraneo dalla vicenda. Durante la perquisizione non è stato trovato nulla.



La notizie è arrivata tramite un'Ansa: "Nelle maglie dell'inchiesta, tra i tanti atleti che ci sono finiti, anche (...) Mauro Guenci, campione del mondo di pattinaggio a rotelle detentore di nove record del mondo, a cui sarebbe stato prescritto Ormone della crescita con una ricetta a falso nome".

Immediata la replica del più volte campione del mondo tramite il proprio legale, l'avvocato Giordano Gagliardini: "Faccio seguito alla notizia pubblicata in data odierna dall'ANSA per evidenziare l'assolutà estranietà alla vicenda contestata al Guenci Mauro il quale si dichiara nei confronti della medesima del tutto ignaro ed estraneo. Si precisa, inoltre, che il Guenci non ha mai assunto sostanze dopanti e che l'esito della perquisizione eseguita questa mattina dal NAS di Ancona ha dato esito negativo".

Guenci ribadisce la sua estraneità alle accuse anche perché da oltre un anno non gareggia più. La notizia arriva il giorno della cerimonia inaugurale dei Campionati Italiani del Pattinaggio in Linea, che si svolgeranno fino a sabato al Pattinodromo di Senigallia.






Questo è un articolo pubblicato il 08-06-2011 alle 17:15 sul giornale del 09 giugno 2011 - 7924 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, mauro guenci, sport, pattinaggio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lOh





logoEV